Futuri sposi, se avete già deciso che la data giusta per convolare a nozze è il 2018 cercate di non perdere tempo. È arrivato il momento di pensare all’invito perfetto per annunciare ad amici e parenti l’arrivo del grande evento. Tenete presente che le partecipazioni vanno inviate o consegnate minimo 2/3 mesi prima della data prefissata. Se avete parenti e amici che abitano lontano ma che non vorrebbero nessun modo perdersi quest’appuntamento, fate in modo di fargli avere la partecipazione con qualche mese in anticipo rispetto alle solite tempistiche. Avere tempo sufficiente darà a loro e a voi tutta la libertà e la tranquillità di pensare ed organizzarsi.

Se avete bisogno di una dritta che vi aiuti nella scelta della partecipazione giusta, date un’occhiata a qualche semplice consiglio per non sbagliare, e, soprattutto, alle 7 tendenze che domineranno questo settore tutto il futuro anno.

Le partecipazioni sono importanti

“È solo carta”

Quanti di voi avranno sentito queste parole e forse, in qualche momento, si saranno pure ritrovati a pronunciarle? Sì è vero, si tratta proprio di carta e su questo non c’è dubbio, ma è una carta decisamente importante. La partecipazione è in assoluto il biglietto da visita del vostro grande giorno; è l’anticipazione dell’evento, ma anche specchio della vostra personalità e del vostro gusto.

Fate in modo di colpire i vostri invitati con un bel progetto grafico e unico nel suo genere; li convincerete a non perdersi questo giorno così speciale. È altresì vero che potrebbe paventarsi l’occasione imperdibile di ottenere partecipazioni gratuite, magari offerte dai fiorai o dai ristoratori.

Questa è senza dubbio una proposta allettante che potrebbe ipoteticamente evitarvi “inutili” spese e perdite di tempo; ma pensateci bene, dopo ore e ore dedicate all’organizzazione del vostro giorno più bello, siete davvero sicuri che vi accontentereste di semplici e anonime partecipazioni?

Tenete inoltre presente che di carta non sono solo le partecipazioni, ma anche tableau de mariage, libretti messa, menù e molto altro. Tutti questi elementi vivranno non solo nei vostri ricordi e in quelli delle persone care, ma anche nelle foto dell’album di nozze. Non si tratta di una cosa qualunque, ma di qualcosa che riguarderà voi e nessun altro, perciò, non arrendetevi ancora prima di cominciare e valorizzate le vostre scelte.

Dedicate a questa decisione il tempo e l’attenzione che merita.

"E' solo carta"
"E' solo carta"

“Fai da te”: scelta da ponderare

Negli anni passati è esplosa la moda dell’handmade, ovvero del “fai da te”. C’è chi ha scelto il bricolage, l’uncinetto, gli origami, sagome intagliate o anche semplici stampe. Si tratta di una scelta sicuramente bella e molto personale; un modo per mettere alla prova tutta la vostra creatività e bravura. Per realizzare partecipazioni handmade, però, non vanno sottovalutati due elementi importanti: il volume del lavoro e il controllo delle spese.

Dalla fase iniziale a quella finale è possibile che il lavoro cambi; la mole quantificata nella pianificazione potrebbe crescere poco a poco. Gestire un numero elevato di prodotti handmade non è un’impresa da poco. Inoltre, non va tralasciato il fatto che le fasi dell’organizzazione di un matrimonio sono tante; potreste ritrovarvi sempre più oberati di impegni e carenti di energie mano a mano che il fatidico giorno si avvicina.

Allo stesso tempo, potreste cambiare idea in corso d’opera; potreste effettuare ingenti spesi per strumenti e prodotti particolari; senza tralasciare le spese non previste e i continui spostamenti alla ricerca del prodotto giusto. Tutto questo può sfuggirvi di mano e tramutarsi in una situazione imprevista e difficile da gestire. Stress e spesi ingenti sono dietro l’angolo.

Potreste davvero finire col rimpiangere l’idea iniziale di occuparvi di tutto da soli.

Partecipazioni handmade (theprettyblog.com)
Partecipazioni handmade (theprettyblog.com)

L’esperienza conta

Per evitare preoccupazioni e situazioni scomode, potreste valutare anche l’ipotesi di affidarvi alle mani esperte dei professionisti di questo settore. L’esperienza di un professionista che avrà affrontato svariate volte questo lavoro riuscirà, se non altro, a farvi dormire sogni tranquilli. Tramite i social, i portali dedicati al matrimonio e i consigli di chi ha fatto il grande passo prima di voi, potreste trovare l’agenzia perfetta!

Per non trovarvi in difficoltà quando ormai il dado è tratto, però, accertatevi che l’agenzia scelta sia disposta a:

  • mostrare un fornito catalogo di creazioni,
  • elaborare un’eventuale ed esclusiva personalizzazione,
  • realizzare tutto il corredo matrimoniale (menù, libretti messa, tableau de mariage, coni portariso..),
  • fornire un campione di prova
  • offrirvi un catalogo on line, che consultato direttamente da casa vostra non potrà che rendere più facile la scelta di agenzia e modello.

Non sottovalutate la disponibilità; un’agenzia disposta ad ascoltarvi riuscirà a soddisfare le vostre richieste.

I 7 trend per le partecipazioni del prossimo anno

Inutile dire che, come ogni moda che si rispetti, le idee del continente americano la fanno sempre da padrona, per questo, anche per le partecipazioni, le tendenza 2018 si rifanno in parte allo stile d’oltreoceano.

La freschezza del colore, Nozze à la carte
La freschezza del colore, Nozze à la carte

1. Oltre il “Total white”

Si sa, il bianco è per eccellenza il colore del matrimonio, e nessuna sposa deve sentirsi costretta a rinunciarvi, anzi. Tra le novità del 2018 sarà presente anche il bianco in tutto il suo splendore, ma il consiglio degli esperti è quello di arricchire di freschezza e colore la sua rigorosa classicità.

Costruite la vostra wedding color palette coi colori che preferite per allestirete il vostro matrimonio; comunicatela anche a chi si occuperà delle vostre partecipazioni in modo che tutto sia coordinato e unito dallo stesso fil rouge.

Colore: guest star 2018, Nozze à la carte
Colore: guest star 2018, Nozze à la carte

2. Il tocco artistico

Appurato che il colore sarà la guest star del futuro anno, è opportuno sottolineare il fatto che il colore dovrà essere utilizzato in modo naturale e artistico, quasi come si trattasse di una pennellata o di un disegno colorato a mano libera.

Bellissimi in questo senso sono i nuovi stili pittorici caratterizzati da fiori coloratissimi e decorazioni creative che sembrano realizzate a mano e dipinte ad acquerello. Approfittate di questa nuova tendenza per realizzare partecipazioni dai disegni moderni, giovani, pieni di fantasia e creatività, per un tocco di stile che esca dall’anonimato.

3. Colori che contano

A quanto pare, secondo il Pantone Color Istitute tra i colori che entreranno a far parte dei trend del prossimo 2018 ci saranno tinte intense e brillanti. Alcuni possibili abbinamenti, per quanto riguarda le partecipazioni, sono il “rosa e verde”, “lilla e viola”, “blu e rosso”, “nero con bianco e oro”, “rosso e pesca”, “blu scuro e mauve”. L’eleganza del vostro matrimonio non potrà che essere enfatizzata da questi accostamenti così ricercati e indubbiamente di tendenza.

Al di là dei colori non saranno da meno i raffinati dettagli preziosi con cui potranno essere arricchite tinte tenui e delicate come il tortora, il bianco, il grigio chiaro, il crema, il rosa antico e molti altri. I dettagli saranno generalmente oro, argento, bronzo, ma anche altri colori purché con effetto metallico, colori affacciatisi sulle scene già in questo corrente anno; una novità assoluta per il 2018 in tema colori da partecipazioni preziose sarà invece un inaspettato “gioiello” rame!

Partecipazioni artistiche, dettaglio, Nozze à la carte
Partecipazioni colorate, dettaglio interni, Nozze à la carte
Partecipazioni colorate, dettaglio interni, Nozze à la carte
Partecipazione in stile geometrico, Nozze à la carte
Partecipazione in stile geometrico, Nozze à la carte
Stile geometrico, interni, Nozze à la carte
Stile geometrico, interni, Nozze à la carte

4. La geometria

Un elemento che impazza in più settori, e che avrà la meglio nel 2018, è la figura geometrica. Questo stile, lineare, essenziale ma allo stesso tempo ricco di movimento e di eleganza sarà uno dei più gettonati del futuro anno.

Data la loro essenzialità sono preferite se realizzate con colori importanti come oro o argento su superfici che sappiano valorizzarle; si pensi per esempio a quadrati, triangoli, rombi o intrecci di geometrie diverse su superfici total white, total black, o comunque monocromatiche.

5. L’effetto marmo

Il trend più ispirato allo stile d’oltreoceano, invece, è sicuramente il marmo vero o simulato. La sua trama caratteristica è adatta a quei matrimoni che puntano tutto sull’eleganza e sulla raffinatezza, con una certa ricerca del particolare, soprattutto per quanto riguarda l’allestimento. Il marmo, infatti, si presta a vari abbinamenti che lo rendono adatto sia per matrimoni eleganti che per matrimoni country chic.

Per i primi sono ottimi abbinamenti con colori come rosa, oro, bronzo ed elementi geometrici, accompagnato da font distinti e ricercati. Per un matrimonio country chic è consigliato l’abbinamento con elementi naturali come fiori colorati e fogliame verde. Ne è da esempio il marmo rosa con fiori bianchi e rametti di edera verde bottiglia. Una scelta in perfetto stile americano.

Partecipazione tropicale, Nozze à la carte
Partecipazione tropicale, Nozze à la carte

6. Il “brio” dello stile tropicale

Sete allegri, giovani, appassionati di viaggi e amanti dei colori? La tendenza dei fiori tropicali fa al caso vostro! La grafica ispirata a fiori e piante dei tropici è senza dubbio uno dei trend che andrà per la maggiore nel 2018. Un gioco di forme e colori tra fiori e fogliame.

Solitamente, i colori più utilizzati sono quelli della natura (primo su tutti il verde) del cielo e del mare (il blu in tutte le sue sfumature); senza dimenticare i vividi toni di stupendi fiori coloratissimi.

Se volete lasciare il segno e stupire i vostri invitati non rinunciate a una scelta così giovane e all’avanguardia.

7. Una busta importante

Una tendenza che da qualche tempo ha incuriosito gli sposi e che con molta probabilità si affermerà nel prossimo anno è quella della busta colorata. Non bastano partecipazioni artistiche, colorate o con elementi tropicali, per non parlare degli ori, argenti e bronzi e delle figure geometriche! A quanto pare anche la busta sembra muovere la sua rivincita. Che sia della stessa fantasia della partecipazione oppure no, quella della busta colorata è una scelta decisamente particolare.

Per non parlare della busta handmade con inserti interni colorati, o con dettagli che richiamano la grafica e il tema scelto per il matrimonio, senza dubbio una delle scelte più ricercate e raffinate che possiate fare.

Stile tropicale, Nozze à la carte
Stile tropicale, Nozze à la carte
Stile tropicale, primo piano, Nozze à la carte
Stile tropicale, primo piano, Nozze à la carte
(Commenting: OFF)

Volete sposarvi tra Ottobre e Novembre ma non avete idee originali alle quali ispirarvi? Mai pensato ad Halloween? Questa festa, ormai da decenni presente anche da noi è un appuntamento annuale al quale, soprattutto i più piccoli, non vogliono rinunciare. Scheletri impressionanti, zucche terrificanti, maschere spaventose, costumi da “urlo”, e un’infinità di dolciumi, sono il mix giusto per una fantastica festa.

Ma Halloween può ispirare anche altro, matrimonio compreso. Se amate il Gotico e le sue note lugubri sarà sicuramente il tema più adatto ai voi! Se invece non sono le atmosfere tetre ad entusiasmarvi, vi sorprenderete comunque delle molteplici soluzioni che Halloween ha in serbo per voi!

L’importante è non dimenticare che state organizzando un matrimonio e non una qualsiasi festa; per questo è opportuno fare molta attenzione alla combinazione di tutti gli elementi che lo caratterizzano. Qualche dritta in merito potrà aiutarvi a mixare i giusti ingredienti per un indimenticabile esclusivo ed elegante matrimonio “da paura”!

1. I colori di Halloween

Alcuni colori adatti al tema Halloween
Halloween Color Palette

Ogni tema ha dei colori che lo caratterizzano e quelli di Halloween sono principalmente il nero, il bordeaux, il porpora, il viola e l’arancione, colori anche tipicamente autunnali.

L’arancione, per esempio, che non è solo il colore delle zucche ma anche quello delle foglie autunnali, viene spesso abbinato anche a marrone, bordeaux e verde scuro.

Il viola e il porpora invece sono i colori tipici dei fiori di questa stagione e si sposano perfettamente all’arancione smorzandone le note di allegria e conferendogli un tocco di sobrietà ed eleganza.

Dettagli di colore
Dettagli di colore Halloween

Data la loro forte personalità di questi colori il matrimonio rischia in qualsiasi momento di trasformarsi in una qualunque semplice festa a tema, è quindi preferibile che vengano utilizzati soprattutto per i dettagli: nastri, tovaglioli, segnaposto, centrotavola, torta nuziale, bouquet, partecipazioni, o composizioni floreali.

Non è comunque necessario che utilizziate tutti i colori sopra citati; se desiderate una soluzione più sobria può bastarne anche uno soltanto abbinato a un colore più neutro come il bianco.

A questo proposito sono eleganti e d’effetto abbinamenti come bianco-oro e bianco-nero. Immaginate zucche pitturate di bianco rifinite con elementi dorati: dettaglio perfetto per un Halloween decisamente chic.

L’escamotage giusto adatto per chi, pur non volendo rinunciare alla tradizione, da’ un tocco di modernità e stile al proprio matrimonio.

Per chi non si preoccupa della tradizione invece, Gotico e dark saranno la scelta più naturale, con colori come nero, argento, viola e bordeaux.

Varianti colore per Halloween
Le varianti colore per il tema Halloween

2. Un Halloween moderno con lo stile Industrial

Dettagli Industrial
Dettagli in stile Industrial

Se per voi l’originalità deve camminare di pari passo con la modernità date un’occhiata all‘Industrial. Il tema Halloween è un tema che si sposa perfettamente con decorazioni e allestimenti in questo stile. Realizzare un matrimonio in questo senso è davvero molto semplice ed economico. L’importante è puntare tutto o sulla location, tipicamente minimal e preferibile se industriale, o sui materiali. I più utilizzati sono il legno grezzo, il ferro, e il vetro: adatti per tavoli e seggiole, per centrotavola e arredo in generale, si prestano bene ad allestimenti con fiori, candele e lanterne. Un matrimonio dall’aspetto essenziale, moderno e decisamente chic.

3. Pizzo Shabby, pizzo gotico

Dallo Shabby al gotico
Dallo Shabby al gotico

A prescindere dalla nota più o meno dark, uno degli ingredienti che non può proprio mancare, è senza dubbio il pizzo. Questo versatile elemento è perfetto sia per un Gotico rivisitato che per uno stile più soft, romantico ed elegante.

Utilizzato in tinte chiare, associato ai colori precedentemente indicati, a candele e ad addobbi autunnali, sarà in grado di creare la nota giusta per un Halloween decisamente Shabby Chic.

Il pizzo in nero invece, sarà un irrinunciabile ingrediente per l’atmosfera gotica e dark, ma anche per lo stile Industrial.

4. Sposa Halloween: romantica, gotica o vittoriana?

Il tema Halloween ha in serbo soluzioni differenti adatte alle spose più diverse, l’importante è che non manchino pizzi e ricami! Per chi preferisce note romantiche e Shabby, sono più adatti abiti color avorio, crema, rosabianco, con pizzi, scolli sensuali o maniche lunghe lavorate.

Abito da sposa perfetto per il tema Halloween
Dal romantico, al gotico, al vittoriano
Sposa in total black
Tra gotico e dark: il total black

Per chi invece si sente a proprio agio col Gotico, la scelta più naturale, anche se stravagante, è senza dubbio l’abito con dettagli neri; adatto in questo senso è anche lo stile vittoriano, che, con balze e pieghe, ricami e cuciture in vista, perle e spille preziose, scolli e corpetti, guanti, maschere e cappellini, è la soluzione in assoluto più ricercata.

Se amate la tradizione, e non ve la sentite di abbandonare il bianco, le proposte per l’imminente 2018 fanno al caso vostro; tra queste, l’abito bianco con pizzo e dettagli neri potrebbe essere la scelta giusta, oltre che il must di tendenza degli abiti da sposa 2018. Per la gioia delle spose più dark, invece, tra le proposte più audaci delle passerelle, spunta un imperdibile total black!

5. Dopo i fiori, la regina indiscussa: la zucca!

Nei colori più scuri, come nero, viola, e bordeaux, tipici del tema Halloween, è possibile trovare una molteplicità di fiori come per esempio anemoni, daliecalle, rose, tulipani, e orchidee. Se non volete però rinunciare all’arancione, rose inglesi e ranuncoli sono la soluzione che fa al caso vostro. Non si tratterà dei soliti addobbi floreali o dei soliti bouquet, ma la loro originalità e bellezza sarà molto apprezzata.

I colori e i fiori per un bouquet in perfetto stile Halloween
Un bouquet perfetto per Halloween

Se volete caratterizzare il bouquet e gli addobbi floreali con un tocco di freschezza utilizzate la melagrana. Questo frutto, che è facilmente reperibile fino a fine Ottobre, può essere utilizzato sia intero che spaccato. La sua particolare conformazione, sia esterna che interna, lo rende un frutto accattivante, non solo buono da gustare ma anche bello da vedere. Una proposta originale che sarà in grado di stupirvi.

Insomma sbizzarritevi. I fiori che potete trovare sono davvero tanti in questa stagione, e le varianti colore vi permetteranno molteplici affascinanti abbinamenti. Attenzione però a non lasciare da parte la regina assoluta di questa festa: la zucca! Per il matrimonio è però preferibile evitare i volti satirici realizzati con la tecnica di incisione chiamata “carving”, al massimo si può optare per sagome che meglio si addicono a quest’evento, cuori in primis. In base allo stile scelto per il vostro matrimonio le zucche potranno essere usate al naturale, nella colorazione arancione o verniciate di bianco, per uno stile natural, Industrial o Shabby, in nero per uno stile dark o gotico, oppure in oro o argento per un matrimonio decisamente chic.

Con le zucche piccole puoi sbizzarrirti
La magia delle zucche piccole

Zucche grandi, ricoperte di fili di luci, possono essere anche un’ottima decorazione notturna, accattivante e bella da vedere; quelle più piccole, invece, sono perfette da usare come centrotavola, segnaposto o portacandele; la loro struttura è adatta per essere svuotata e fungere da contenitore.

6. Una partecipazione fuori dal comune

Partecipazione da nozze à la carte
Partecipazione da Nozze à la carte

Qual’è la prima cosa del vostro matrimonio che gli invitati vedranno? La partecipazione ovviamente, perciò, fate in modo che vi rappresenti e che li prepari al clima che avete in serbo per loro. Più o meno gotica, più Shabby o il più romantica possibile: deve essere un assaggio del vostro giorno più importante.

La cosa fondamentale è scegliere cosa fa al caso vostro ed evitare troppi accostamenti; in questo modo non si tratterà di un semplice invito a una qualunque festa in maschera. In base allo stile scelto la partecipazione può ovviamente essere più o meno dark.

Di sicuro è meglio evitare elementi come ragni, ragnatele, scheletri, teschi, o zucche disegnate. I colori invece, è meglio se utilizzati per font o elementi come nastri e pizzi. Non denigrate il nero: associato nel modo giusto ad argento, oro o bordeaux donerà eleganza e stile al vostro invito di matrimonio.

7. Wedding Cake e Sweet Corner “da brividi”!

Per un matrimonio perfetto non può certo mancare una wedding cake d’effetto. Per una tema come Halloween sono adatte torte come naked, drip cake o in pasta di zucchero; torte dallo stile essenziale che ben si prestano alle decorazioni più varie. Fiori veri nei colori autunnali, zucche arancioni, decori in pizzo nero e rose rosse, per una Halloween Weeding Cake coi fiocchi.

La torta nuziale a tema Halloween
Wedding cake: dalla più semplice alla più ricercata

Con un tema del genere c’è comunque da sbizzarrirsi, quindi largo spazio all’immaginazione; oltre alla torta nuziale divertitevi a realizzare delizie in perfetto stile Halloween per uno Sweet Corner che sia “da brividi”! Potete approfittare dei tradizionali dolci di questo periodo dell’anno: fave dei morti, crostata di zucca, pan dei morti, maccheroni e molti altri; oppure optare per Candy Corner decisamente più originali.

“Dolcetto o scherzetto”

Dolci a tema Halloween
Dolcetto o scherzetto

Per realizzare uno Sweet Corner accattivante e divertente, che riesca a coinvolgere anche i più piccoli, si possono utilizzare i cupcakes, dolcetti che ben si prestano a decorazioni fantasiose; pensate a ragnetti, piccoli pipistrelli neri, gufetti grigi, fantasmini bianchi, piccole zucche arancioni, o qualche cappello da strega. Un altro dolciume, che arriva direttamente dall’America, è il cake-pops: grandi lecca-lecca di torta ricoperta al cioccolato da decorare nei modi più impensati, adatti a uno Sweet Corner alternativo come questo!

Candy Apple Bar

Candy apple bar
Apple bar: mele di tutti i gusti

Un’originale variante per l’angolo dei dolciumi potrebbe essere il Candy Apple Bar: un angolo interamente dedicato alle mele.

A metà degli anni ’60, negli Stati Uniti, le mele caramellate erano il dolce più popolare per la festa di Halloween. Ora è possibile trovarlo anche alle fiere, nei circhi, o alle giostre. Dalla più classica, ricoperta con il caramello, alla più fantasiosa, ricoperta con cioccolato e colorate decorazioni, può essere una buona novità, da vedere e da gustare.

Se volete coinvolgere i vostri invitati, fate in modo che possano da soli prepararsi la mela che preferiscono; sistemate mele intere o spicchi già tagliati, glasse diverse e vari tipi di decorazioni; il vostro Apple Candy Bar sarà un’attrattiva divertente e simpatica, un passatempo oltre che una leccornia.

 

(0)

Amato dagli sposi più tradizionali, ma anche da quelli moderni, il video di matrimonio ha subito negli anni alcune trasformazioni. Non è più opportuno infatti parlare di “video di nozze”, bensì di “film di nozze”; la sua durata si è ridotta drasticamente e le tecniche di ripresa si sono evolute; nuovi stili ne hanno trasformato la forma e nuove tendenze ne hanno arricchito i contenuti.

1. Caratteristiche e stili

Il classico video di matrimonio era ore ed ore zeppe di riprese di parenti e amici; festeggiamenti con bicchieri in mano e sorrisi imbarazzati nel volto; si trattava di riprese che rischiavano di rimanere senza un’identità. Le parole chiave che caratterizzano le nuove tecniche sono: immediatezza, dinamicità, originalità, brevità, e leggerezza. Fondamentale è stato lo sviluppo tecnologico che ha fornito ai video-maker gli strumenti utili per una trasformazione importante delle tecniche di ripresa e di montaggio. Si pensi per esempio all’invenzione del drone che permette riprese dall’alto o alle Mini Action Cam che riescono a strappare immagini da prospettive originali. Questo sviluppo tecnologico ha permesso al video-maker di raccontare la storia da angolature differenti mai realizzate o pensate prima. In base alle tecniche più utilizzate si individuano due differenti stili quali quello classico e quello cinematografico.

Lo Stile classico

Alla base dello Stile classico c’è la tecnica dello storyline, il girato canonico del tradizionale video matrimoniale: la parte iniziale presso la casa della sposa, la cerimonia, lo shooting post cerimonia, l’aperitivo, il ristorante, il taglio della torta e infine la festa. Questo stile mira a mantenere una successione reale dell’evento senza troppe invasioni ed elaborazioni nella fase di montaggio.

Lo Stile cinematografico

Il wedding cinema
Valorizzazione estetica da wedding cinema (da splendid.net.au)

Lo Stile cinematografico si basa sulla rielaborazione dell’evento in base a uno storytelling, con tanto di sceneggiatura, strumentazioni e tecniche di ripresa tipiche dell’ambiente cinematografico. In base alle tecniche di ripresa e montaggio utilizzate si può parlare di wedding reportage o di wedding cinema.

Il primo filone presta molta attenzione all’evento: si concentra sulle emozioni cercando di cogliere sia il particolare che l’imprevisto; la tecnica del reportage, che in questo caso viene ampiamente sfruttata, racconta cronologicamente la scena in maniera più o meno creativa.

Il wedding reportage
Wedding Reportage (da www.fotosam.it)

Il secondo filone, quello del wedding cinema, invece, predilige l’aspetto più prettamente estetico; si tratta di video dalle immagini ricercate e raffinate e per questo motivo in alcuni momenti le scene possono anche essere pilotate dal “regista” stesso che, affiancato da più video-maker, avrà a sua disposizione particolari attrezzature come steadicam, giraffa, carrello, drone, goPro e molto altro.

Oggigiorno lo stile del video di matrimonio supera la costruzione più classica, tendendo sempre più ad avvicinarsi allo stile cinematografico. Grazie a nuove tecniche e a nuovi strumenti di ripresa, questo settore si è arricchito di tante originali tendenze che stanno via via contribuendo al suo cambiamento. Molti professionisti, oramai, offrono sempre più servizi extra in linea con le ultime tendenze per ricordi sensazionali e ricchi di originalità.

2. Tendenze video e non solo

 

Video Trailer: proprio come al cinema

Tra le tendenze più affermate c’è senza dubbio quella del Trailer. Questo video, realizzato nell’arco della giornata del matrimonio presenta in anteprima il vostro video di matrimonio, proprio come al cinema. Solitamente il trailer viene proiettato durante i festeggiamenti di nozze, per regalare agli sposi e agli invitati una serie di momenti emozionanti, concentrati in pochissimi minuti.

Un matrimonio come un film: il Wedding Movie

Un’altra tendenza, nata sulla scia dello stile cinematografico, è il Wedding Movie, ovvero un video ispirato al mondo del cinema. Lo scopo del Wedding Movie è quello di ricostruire la storia degli sposi: il loro primo incontro, il primo bacio, le tappe più importanti del loro amore, il fidanzamento, per arrivare in fine al matrimonio, l’evento centrale del Wedding Movie. Questi girati si basano su una sorta di sceneggiatura definita dal “regista” assieme agli sposi. Il risultato sarà un vero e proprio film d’amore, con tanto di colonna sonora e titoli di coda, di cui voi sposi sarete i protagonisti principali.

“Mini” ma immensa!

La GoPro nel bouquet della sposa
L’occhio indiscreto dei fiori

Altra tendenza, sempre più gettonata è quella di utilizzare delle Mini Action Cam che, nascoste e posizionate in luoghi particolari, permettono la ripresa delle immagini da prospettive che il video-maker non sarebbe mai in grado di gestire da solo.

Sempre più diffusa è la tendenza di posizionare una piccola camera goPro all’interno del bouquet; in questo modo viene ripresa la prospettiva della sposa al centro dell’attenzione, gli occhi tutt’intorno che la osservano e lo sposo che l’aspetta, per istanti di pura emozione.

3. Le novità più divertenti!

 

La video partecipazione: trend moderno e frizzante

Se siete giovani, allegri, vi piacciono le cose originali e quello che state progettando non è affatto il solito matrimonio, allora questa frizzante tendenza fa proprio al caso vostro! La video partecipazione, che sia caricata su internet, spedita per mail, o inviata tramite dvd direttamente a casa, è adatta per quegli sposi moderni e spiritosi che amano la tecnologia e la sue originali opportunità. È possibile realizzare una video partecipazione anche in maniera autonoma, ma affidarsi alla conoscenza e all’esperienza dei professionisti del settore vi aiuterà a sviluppare al meglio le vostre idee con le tecniche più moderne e divertenti.

Tra quelle più utilizzate c’è la tecnica dello Stop Motion. Questo particolare tipo di animazione viene realizzata attraverso scatti fotografici con i quali è possibile dar vita anche ad oggetti inanimati per creare situazioni irreali, come per esempio far “camminare” scarpe e far muovere fiori, ma è utilizzata anche per le normali riprese. Lo Stop Motion viene infatti utilizzato anche per il video di matrimonio: la sua leggerezza e la sua simpatia saranno il mix ideale per un video decisamente alternativo. Siate ironici, creativi, fantasiosi, divertitevi e non dimenticate di inserire data e contatti così da dare modo ai vostri invitati di confermarvi la loro presenza.

 

Marryoke: il videoclip delle vostre nozze

Altra idea, già da tempo popolare, è quella del video di matrimonio dove si balla e canta in gruppo. L’idea del Marryoke è nata negli Stati Uniti e, una volta varcato l’oceano, ha riscosso decisamente molto successo. Il nome di questa tendenza nasce dalla fusione di “marry”, matrimonio, e “karaoke”, proprio perché è previsto il coinvolgimento degli invitati. L’idea prevede che sia girato un film nuziale come un mini show della durata di una canzone, del tutto simile a un video musicale; per ottenere un buon risultato è però importante che tutti quanti conoscano il testo della canzone!

Ovviamente più persone partecipano meglio è! Attenzione però, è fondamentale che scegliate persone disposte a mettersi in gioco e quindi non troppo timide, e che le avvisiate con largo anticipo in modo da avere più tempo a disposizione per imparare la canzone scelta. Ricordate, questo tipo di video non è adatto a tutte le coppie; se siete timidi, se non vi piace stare al centro dell’attenzione, o se sapete che i vostri amici e parenti non si presterebbero per un’esibizione simile, allora pensateci bene, e magari optate per altre simpatiche soluzioni.

 

Video Booth: divertimento assicurato

Con l’esplosione dello stile cinematografico, è esplosa anche la tendenza delle interviste. Gli invitati vengono intervistati durante il ricevimento per strappare loro aneddoti simpatici che riguardano gli sposi o dediche originali. Attenzione però, la timidezza e l’imbarazzo in questo caso possono “farla da padrona” rischiando espressioni imbarazzate e parole “a mezza bocca”. Se volete quindi che le interviste siano simpatiche e che i vostri ospiti siano a proprio agio, scegliete il Video Booth. Scherzi, giochi, e divertimento per parlare ed esprimersi in piena libertà.

Sulla scia del ben già noto Photo Booth, il Video Booth prevede una postazione pressoché identica a quella del PhotoBooth, ma con una cinepresa al posto della macchina fotografica. In questo clima scherzoso e divertente, in cui sentirsi a proprio agio, per i vostri amici sarà del tutto naturale sorridere, farvi dediche e raccontare di voi.

Un’alternativa simpatica e del tutto nuova è quella dello Slow Motion Video Booth. Direttamente dagli Stati Uniti un nuovo modo per riprendere e conservare tra i ricordi del matrimonio esilaranti momenti di puro divertimento. Al contrario del Photo Booth non ci si deve mettere in posa, anzi, è previsto proprio che ci si scateni il più possibile con balli, salti, grida, improvvisati trenini e divertenti sketch tra stelle filanti e coriandoli. Ripresa e montaggio con la possibilità di rivedersi: un’attrattiva insostituibile e indimenticabile! Date sfogo alla vostra fantasia per realizzare un Video Booth in linea con i vostri gusti e all’altezza delle aspettative!

(0)

Quello della fotografia di matrimonio è oggi un mondo molto articolato e ricco di “espressioni”; negli ultimi anni infatti, grazie alle nuove scoperte, è stato possibile spingersi oltre i limiti che la pellicola imponeva. Il digitale per esempio permette un numero maggiore di scatti e da’ la possibilità di poterli scegliere e di poterli modificare a proprio piacimento; è anche nato il foto ritocco, pratica entrata a far parte dei processi di post-produzione fotografica ai quali oggi difficilmente si rinuncia.

Sposa che si prepara
Reportage di nozze

Anche l’avvento di internet ha permesso lo sviluppo e l’evoluzione di questo settore: grazie al continuo confronto tra professionisti di tutto il mondo, la fotografia di matrimonio si è arricchita di tecniche ed esperienze proseguendo nel suo percorso di crescita a passi da gigante. Si può dire che attualmente questo settore è divenuto uno dei più interessanti, e probabilmente uno di quelli dove è più possibile sperimentare e “osare”.

Tra le invenzioni tecnologiche che hanno cambiato l’approccio della fotografia di matrimonio c’è anche il drone: piccolo velivolo comandato a distanza con il quale è possibile realizzare fotografie anche dall’alto.

Le tecniche speciali della fotografia di matrimonio

La tecnica dello Steel Life
Centrotavola: i dettagli Steel Life  (www.marcopullia.it)

Il mondo della fotografia di matrimonio è un mondo articolato e complesso nel quale convivono più elementi e tecniche differenti. Ognuna di queste presta alla fotografia di matrimonio soluzioni la rendono il mondo affascinante che è.

Il racconto del vostro giorno speciale viene narrato grazie alla tecnica del Reportage, che riesce ad immortalare vari momenti in una successione di azioni che si tramutano in un vero e proprio racconto. Grazie ad essa è possibile ricostruire la storia del matrimonio in una sequenza ordinata di momenti tipica della narrazione. La sensibilità del fotografo sarà la bussola del vostro fantastico viaggio.

La Fashion Photography
Fotografia di moda (www.zuzubirkhof.com)

Le altre tecniche utilizzate per la fotografia di matrimonio sono quelle della Fashion photography e dello Still Life. Le foto a fine cerimonia sono quelle che si avvicinano allo stile della Fashion Photography. In queste occasioni è il fotografo a guidarvi negli sguardi e nelle pose; sceglie la luce e l’angolazione giusta come se si trattasse di fotografia di moda. Le fotografie dei dettagli, invece, sono quelle che più si avvicinano allo Still Life; le foto di centrotavola, addobbi floreali, dettagli dell’allestimento e la foto delle fedi. Le strategie utilizzate per questa tecnica sono quelle tipiche della fotografia pubblicitaria.

Attenzione però al contesto! La tecnica più adatta a dare risalto al contesto è la Street Photography. “Cogliere l’attimo”, in correlazione all’ambiente che lo accoglie, è la sua prerogativa. Il fotografo deve saper catturare la forza emotiva del soggetto prima che questo se ne accorga. Ne sono tipiche le foto di sposi che si muovono nel tessuto urbano in tutta tranquillità, come se la strada fosse il loro habitat naturale.

Wedding Street Photography
Wedding Street Photography  (kentmeireisphotography.com e andrewbillingtonphotography.com)

“Prima” e “dopo” il matrimonio

Il Pre Wedding

Una pratica che è sempre più in uso è quella di incontrare il fotografo qualche giorno prima del matrimonio. In questo modo non solo è possibile conoscere la sua filosofia e il suo stile, ma anche fargli conoscere le vostre personalità e i vostri gusti.

Foto scattata durante un pre wedding
I ricordi prendono vita (www.fotografy.co.uk)

La pratica del Pre Wedding è una fase da non sottovalutare, se volete instaurare un rapporto di confidenza e intesa con il fotografo; può anche essere una buona occasione per collezionare ricordi di un periodo concitato e pieno di emozioni come quello dei preparativi matrimoniali.

Alcuni fotografi utilizzano questo escamotage non solo per conoscere i futuri sposi, ma anche per ricostruire un passato fatto di incontri, di sguardi, di abbracci e sorrisi; possono essere sfruttati come location quei luoghi che per voi hanno un forte valore simbolico, per esempio il ristorante del primo invito o il parco del primo incontro.

Ricostruire alcuni dei momenti più significativi della vostra storia da fidanzati può regalarvi non solo un album matrimoniale più ricco ma anche ricordi tangibili dell’evoluzione del vostro amore.

Il Post Wedding

Altra pratica sempre più diffusa nell’ambito della fotografia di matrimonio è il Post Wedding. Basta scegliere un giorno, dopo il matrimonio, una location, che può anche essere un luogo che amate e magari rivestirsi come il giorno della cerimonia.

Fotografia Post Wedding
Scene da film (www.anagarciaphotography.com)

Il Post Wedding può essere utilizzato dal fotografo per diverse ragioni. Spesso viene usato per scatti che durante il giorno del matrimonio non è stato possibile realizzare o per magici scatti “da copertina”; l’ansia della giornata è ormai venuta meno e avete tutta la libertà e la tranquillità per concentrarvi su voi due divertendovi.

Un’altra idea per il Post Wedding sono gli scatti da film: potete dilettarvi nel riprodurre delle scene di film famosi e romantici come per esempio “Ghost”, oppure “Spiderman”; ricordate il famoso bacio a testa in giù sotto la pioggia? Potrebbe bastare anche solo la pioggia, purché la carica emotiva sia l’espressione del sentimento che vi lega. Una soluzione divertente per arricchire i vostri ricordi con immagine fantastiche ed emozionanti.

Spesso il Post Wedding viene scelto dagli sposi come reportage dei preparativi pre-partenza per il viaggio di nozze: la preparazione, le valigie pronte al viaggio, l’auto o il mezzo utilizzato, i saluti e gli abbracci di parenti e amici; l’emozione e la trepidazione del primo viaggio da marito e moglie raccontata con immagini che ne saranno per sempre memoria.

La moda degli “scatti rubati”

Il Photo Booth
La tendenza ormai radicata del Photo Booth

Affianco agli scatti classici è sempre più consuetudine utilizzare delle soluzioni divertenti adatte a rubare scatti di momenti non ufficiali e fuori posa. L’album classico può essere affiancato da un album non ufficiale ricco di momenti divertenti ma anche commoventi; la spontaneità dei vostri invitati e anche la vostra sarà catturata in tutta la sua naturalità.

Tra queste soluzioni sicuramente la più conosciuta e probabilmente la più utilizzata è quella del Photo Booth, un angolo appositamente allestito per scatti simpatici e divertenti divenuto quasi una prerogativa per festeggiamenti divertenti e di successo.

Altra interessante soluzione può essere quella della Polaroid. Tornata di moda in tempi recenti e pronta al rilancio, la Polaroid si riaffaccia timida sulla scena con i suoi piccoli e caldi scatti incorniciati, ideali per catturare con poesia istanti di pura spontaneità. Ricordi quasi immediatamente tangibili da poter sfruttare durante i festeggiamenti o da aggiungere all’album dei ricordi.

Sulla scia della Polaroid, che può rimanere una soluzione di non semplice realizzazione, è l’idea della macchinetta usa e getta.

Polaroid: nuova tendenza da matrimonio
I ricordi della Polaroid e la wedding camera usa e getta

Posizionare sui tavoli degli ospiti una “wedding camera” usa e getta li trasformerà in fotografi pronti a catturare l’istante più inaspettato. La macchinette usa e getta può essere utilizzata anche come diversivo per i bambini che, divertendosi, realizzerebbero scatti da una prospettiva del tutto diversa.

Con le 24 pose che ogni macchinetta permette, potreste raccogliere così tante fotografie da poter realizzare un bellissimo album non ufficiale.

Ultima tendenza da “amore a.. First Look”!

Il First Look
L’emozione del “primo sguardo”  (andrialindquist.com)

Dagli States, in questo anno, è giunta fino a noi un’idea che vi farà innamorare “a prima vista”; innovativo, curioso e fuori dagli schemi, il First Look, o “primo sguardo”, vi catturerà.
Il suo nome racchiude tutto il suo significato. Da noi ci sono molte tradizioni; una in particolare vuole che lo sposo e la sposa non si vedano vestiti in abiti nuziali se non nel luogo della cerimonia.

Il First Look spazza via questa “intransigenza”; l’idea prevede che lo sposo e la sposa si incontrino da soli, qualche minuto prima delle nozze, in un luogo appartato dove non possono essere disturbati; un momento carico di emozione e intimità.

Quando ci si sposa non si è soli: amici e parenti sono lì pronti a catturare il vostro primo sguardo; l’emozione che lucida gli occhi, che fa sudare le mani e tremare la voce, un po’ per pudore o timidezza, finisce sempre con l’essere repressa.

Il “primo sguardo” vissuto in intimità, invece, si carica di un’emozione che gli sposi non hanno paura di esprimere: lacrime, abbracci, sguardi increduli.. sicuramente un’idea romantica e anche coinvolgente che riesce a catturare l’emozione divampante del realizzare, per la prima volta sul serio, il passo che si è realmente pronti a compiere!

Effetto sorpresa
First Look: effetto sorpresa
(0)

La proposta è arrivata, la data è stata definita, e voi state già viaggiando con la fantasia, immaginando il vostro giorno più importante; vi vedete in Chiesa mentre percorrete la navata e raggiungete il vostro futuro marito: gli sguardi della gente, le luci dei fari che vi scaldano, i flash del fotografo che vi abbagliano.. e l’abito? Com’è l’abito dei vostri sogni? Dando un’occhiata alle tendenze 2018, scoprirete quali novità interessano stile, dettagli e colore dei futuri abiti da sposa e troverete la mise che più si addice alla vostra personalità; un vestito che sia all’altezza dei vostri sogni ma anche al passo con la moda.

Tendenze di stile 2018

Modelli abiti da sposa 2018
Abito principesco Alyne by Rita Vinieris; modello a sirena Nicole Spose e abito tattoo di Pronovias

L’abito principesco

Gonna plissetatta
Modello principesco con gonna plissettata per la collezione di Colet

Per il 2018 la lista delle tendenze che riguardano lo stile si apre con l’abito principesco, perfetto per atmosfere dalle note fiabesche e piene di romanticismo, le preferite per questo nuovo anno.

Gli abiti “da principessa” prevedono corpetti stretti, e stoffe impreziosite da dettagli di tendenza, come ricami e applicazioni scintillanti, che li rendono veri e propri abiti gioiello; le ampie gonne oversize in seta e morbide stoffe che delineano con delicatezza la silhouette, le trasparenze e i ricami in pizzo fanno di quest’abito una soluzione raffinata ed elegante.

Per gonne non oversize, sono previste stoffe plissettate e movimentate da balze, ma anche semplicemente lisce valorizzate dal tradizionale corpetto a cuore; raffinati modelli che non stringono e che accompagnano dolcemente ogni curva.

L’abito tattoo

Abito Tattoo gioiello
Abito con trasparenze tattoo gioiello per Pronovias

Altro stile di tendenza 2018 è l’abito tattoo, stoffa intrisa di ricami e pizzi e di tulle che, posizionato su punti strategici come schiena, carré (riquadro di stoffa cucito in corrispondenza delle spalle che copre parte del dorso e del petto) e maniche, crea trasparenze essenziali per un romanticismo pervaso di sensualità cucito sulla pelle.

Ormai di moda da un paio d’anni, quest’abito è molto apprezzato soprattutto dalle giovani spose che amano mettere in risalto le proprie curve in maniera elegante; la sua aderenza al corpo può infatti essere quasi totale.

Esistono anche dei casi in cui l’effetto tattoo, di audaci e composte trasparenze, si estende all’intero vestito; proprio per questo molti abiti tattoo, ritenuti molto audaci per la cerimonia, vengono sfoggiati solo nel momento dei festeggiamenti.

L’abito a sirena

Abito a sirena semplice
Abito a sirena semplice, modello di Pronovias

Una via di mezzo tra l’abito principesco e quello tattoo è, senza dubbio, l’abito a sirena; mix tra aderenze e regalità; un giusto compromesso per coloro che vogliono sentirsi principesse senza rinunciare a un pizzico di sensualità; adatto anche per coloro che non amano gonne ampie e voluminose, decisamente oversize per il prossimo 2018.

L’abito a sirena che, stretto, accarezza le linee del corpo dal seno ai fianchi, aprendosi sul fondo, e concludendosi talvolta con uno strascico, è il classico abito da diva che, senza passare mai di moda e senza essere mai volgare, sa adattarsi a tutte le tendenze del tempo.

Il 2018 lo vede con code in pizzo, spacchi profondi, ricami audaci, scollature sulla schiena, spalle scoperte e carré mesh in stile tattoo. Uno stile adatto sia per fisicità minute che formose perché abbraccia la silhouette slanciando la figura.

Lo stile impero

Altra tendenza 2018 è quella dell’abito in stile impero, uno dei modelli più raffinati ed eleganti. La sua particolarità è la vita alta, che, appena sotto il seno, riesce ad esaltare anche un décolleté non troppo prosperoso; non solo, il suo taglio, che prevede una gonna morbida e ampia è la soluzione giusta per coloro che vogliono nascondere morbidezze e fianchi pronunciati; decisamente adatto per slanciare la figura se realizzato con drappeggi sartoriali e plissé.

Abito da sposa: stile impero, jumpsuite e midi
La classe dello stile impero: collezione Aurora di Nicole Spose; abito spezzato Cymbeline e abito midi di San Patrick

L’abito midi

Abiti che potrebbero non piacere a tutte, e che non sono consigliati a tutti i tipi di fisicità sono gli abiti midi; modelli sempre più in voga, protagonisti insieme agli altri del 2018, sbarazzini ma eleganti allo stesso tempo, molto adatti per spose giovani; di lunghezza media e con gonna di media voluminosità che sfiora delicatamente i polpacci.

I pantaloni

Jumpsuit con fiocchi
Jumpsuit con fiocchi di Viktor and Rolf

Dopo le morbide gonne, i preziosi corpetti, e le sensuali aderenze e trasparenze, tendenza di lancio del 2018 sono i pantaloni; scelta solitamente da chi decide di fare il grande passo più avanti negli anni e da chi non si sente a proprio agio con gonne voluminose e aderenze trasparenti.

Le soluzioni in questo senso sono rappresentate da spezzati con pantalone e jumpsuits in seta o in pizzo dal sensualissimo taglio androgino.

Valida alternativa anche per coloro che mirano a uno stile essenziale rinunciando alla classica mise nuziale.

I dettagli di tendenza del 2018

Dopo gli stili di tendenza è opportuno soffermarsi anche su quelli che saranno i dettagli più gettonati dell’imminente 2018; dettagli che riguardano sia l’aspetto dell’abito che la sua struttura.

Ricami piume fiocchi e perle
Il pizzo di Antonio Riva; ricami regali per l’abito di Lazaro; tasche e fiocco per Pronovias; piume e perle vintage per Naeem Khan

L’aspetto dell’abito: pizzi e ricami per romanticismo e sensualità

Per quanto riguarda l’aspetto, in cima alla classifica svetta trionfante il pizzo: molto gettonato negli ultimi anni e re del 2018, è adatto per abiti di qualsiasi stile; ma non mancano neanche ricchi e dettagliati ricami che, realizzati con maestria, su corpetti e gonne, sono la nota distintiva degli abiti eleganti e romantici. Fiocchi e i nastri, invece, sono utilizzati per arricchire abiti più semplici o dallo stile lineare: essenziali, e previsti su punti strategici, donano eleganza e classe all’abito.

Fiocchi molto grandi vengono, per esempio, utilizzati per armonizzare e ingentilire profonde scollature. Oltre a pizzo e ricami, fiocchi e nastri, tra le future tendenze, ci sono anche perle e piume: decisamente adatte per abiti midi e principeschi dallo stile vintage.

Modello con maniche e collo secondo Rosa Clara'; maniche plissé per Nicole Spose; mantella Galia Lahav e scollo a V di Rosa Clara'
Modello con maniche e collo secondo Rosa Clara’; maniche plissé per Nicole Spose; mantella Galia Lahav e scollo a V di Rosa Clara’

La struttura dell’abito: da maniche lavorate e profondi scolli a V

Per quanto riguarda invece i dettagli che caratterizzano la struttura dell’abito, gli elementi di tendenza sono vari, per esempio torna di moda il collo: alto o di media altezza con ricami, oppure in pizzo, per uno stile decisamente ricercato, senza dubbio romantico, e molto adatto per abiti principeschi o a sirena; non mancano le maniche: trasparenti, in tulle ricamato, in organza e pizzo, a tre quarti, stretti al polso o ampie a campana.

Oltre a collo e maniche molto gettonati sono anche lo scollo a V e la mantella. Lo scollo a V è previsto profondo o molto profondo, con margini lavorati con ricami o in pizzo, elegante e seducente allo stesso tempo; la mantella, che può essere cucita all’abito oppure no, avvolge il carré scendendo fin quasi al gomito in molti modelli; può essere aperta sul davanti, chiusa da un bottone gioiello oppure pezzo unico che abbraccia il corpo. Abiti lineari con gonne ampie, voluminose e senza decoro possono essere realizzati con una struttura ad archi che riesce a donare regalità e ed eleganza anche un abito liscio e semplice.

I colori di tendenza 2018

Abito tinta unita, abito sfumato e abito floreale
Abito rosa con corpetto in pizzo di Cotin; sfumatura pastello per Nicole Spose e fantasia floreale per Colet

Dalle tinte classiche al total black

Affianco alla garanzia del bianco, del beige e dell’avorio, colori classici che nel tempo non hanno mai abbandonato il podio, nel 2018 fanno capolino novità anche molto intraprendenti.

Per gli abiti in tinta unita e dai colori sfumati, sempre più apprezzati negli ultimi anni, oltre ai colori solitamente più usati come rosa antico, rosa cipria, turchese in tinte pastello, che ben si prestano all’eleganza dell’occasione, si fanno strada anche colori dalle tinte molto forti.

Abiti colorati per la sposa 2018
Total black Cymbeline, total red Jenny Packham; tinta unita Cristiana Tamborero, ricami floreali per Naeem Khan

Il 2018 insomma si tinge di coraggio e intraprendenza. Accanto ad abiti dai colori sgargianti, ben più intraprendenti sono i tentativi total black e total red. Queste tendenze, provenienti da oltre oceano, sono decisamente le più innovative e le più audaci di tutto il panorama; molto simili a raffinati abiti da sera, queste ricercate ed eleganti novità, sono adatte per spose fuori dagli schemi.

Le fantasie floreali, invece, forti del successo degli ultimi tempi, non accennano ad abbandonare la scena; i fiori, realizzati con delicate tinte pastello quasi impercettibili o con tinte forti e tratti ben definiti, stampati o cuciti con maestria sartoriale sono l’elemento distintivo di abiti in perfetto stile bucolico.

Bianco e nero: must 2018

Il must assoluto del 2018 è il dettaglio nero. In modo particolare, l’abito bianco con dettagli neri come nastri in vita, fiocchi, ricami, pizzi.. per una tendenza decisa a dominare tutte le novità.

I fiori all’occhiello di preziosi abiti gioiello sono invece dettagli oro e argento; si tratta di stampe e di applicazioni che diventano la trama di abiti scintillanti e luminosi, per chi desidera sentirsi diva a tutti gli effetti.

Abito da sposa 2018: dettagli dorati e argentei, abiti in bianco e nero o con dettagli neri
La forza del dettaglio dorato di Ana Torres; diva in argento per Jenny Packam; dettaglio nero per Reem Acra ed Elizabeth Fillmore
(0)

Sicuramente i mesi più gettonati per convolare a nozze sono quelli estivi e primaverili, complici ovviamente il clima mite che permette scollature, colori sgargianti e location all’aperto, senza parlare delle giornate decisamente più lunghe e quindi anche più adatte a magiche cerimonie pomeridiane colorate dai caldi tramonti e da cieli notturni luminosi e stellati. Più difficile è immaginare un matrimonio invernale, immersi nel clima pungente e caratterizzati da dì brevi e lunghe notti buie. Se si pensa poi al gelo mattutino o alle possibili nevicate sembra fin troppo impegnativo realizzare cerimonie e festeggiamenti nuziali.

Questi saranno pure gli aspetti negativi, ma molti sono anche gli aspetti positivi del matrimonio invernale che forse non vi è ancora capitato di considerare.

Matrimonio invernale
Matrimonio invernale

Aspetti positivi

Innanzitutto è giusto sottolineare quanto il matrimonio invernale sia ben più economico di quello estivo; le richieste per i mesi freddi sono molto inferiori, rispetto a quelle per i mesi caldi: primavera ed estate; questa situazione abbassa la concorrenza e di conseguenza permette di risparmiare notevolmente. Risparmiare su location, fiori, ristorante,.. potrebbe permettervi di aggiungere al vostro matrimonio quei dettagli extra che lo renderebbero magico.

La magia della slitta
La magia della slitta

Per esempio, se la neve lo permette, pensate all’eventualità di sostituire la limousine con una bella slitta trainata da cavalli; sorprenderete sicuramente i vostri invitati.

Una valida sostituta potrebbe essere la semplice carrozza, la magia fiabesca che la caratterizza calza a pennello con quella dell’inverno.

Pensate all’atmosfera: il freddo che sembra fermare il tempo, il bisogno di stringersi alla persona che amiamo, un abbraccio davanti a un bel camino scoppiettante.. insomma romanticismo all’ennesima potenza!

Non vi pare che questo sia il “clima” ideale per consacrare l’amore che vi unisce?

Colori autunno-inverno: alcuni trend 2017-2018
Colori autunno-inverno: alcuni trend 2017-2018

Altro elemento a favore sarà il fatto che non dovrete occuparvi di gestire un allestimento doppio: quando si organizza un allestimento all’aperto bisogna sempre munirsi di un piano B che preveda un allestimento interno; il matrimonio invernale, invece, altro non potrà svolgersi che al coperto.

Pensate poi al caldo estenuante dell’estate, agli insetti fastidiosi, ai pruriti e ai pizzichi, al sudore che fa colare rimmel e trucco, ai ventagli, e ai fazzoletti rinfrescanti, in un matrimonio invernale questi problemi non esisteranno!

Consigli invernali

Il colore

Fiori di cotone: ottima idea per un bouquet invernale
Fiori di cotone: ottima idea per un bouquet invernale

Inutile dire che il colore principale di un matrimonio invernale è senza dubbio il bianco; questo può essere abbinato a qualsiasi altro colore.

Nel nostro caso specifico lo si può tranquillamente affiancare al rosso e al celeste per i più romantici, all’argento e al rosa per matrimoni più fiabeschi; non da meno sono il verde e il marrone, e tutti quei colori ispirati al bosco, che abbinati al bianco sono ideali per matrimoni leggermente più “rustici”.

Il consiglio che possiamo darvi è quello di consultare le tabelle dei “colori pantone autunno-inverno 2017-2018” e anche la nostra breve guida Il “colore” del tuo matrimonio, che potrebbe fornirvi buoni spunti dai quali partire.

La luce

Luci e candele: un modo per riscaldare l'atmosfera
Luci e candele: un modo per riscaldare l’atmosfera

La luce solare scarseggia in inverno ed è bene quindi organizzarsi con luci che scaldino, rendendo ancora più magica, l’atmosfera di questo giorno.

Pensate a fili di luci bianche o gialle che circondano la sala, che si arrampicano lungo i rami o sugli stipiti delle porte; fili di luci che abbracciano il camino o segnano il perimetro della stanza esaltandone l’aspetto.

Molto gettonate per queste occasioni sono anche le candele che, poggiate qua e là, o messe accanto ai centrotavola, scalderanno ulteriormente la sala.

I fiori 

Centrotavola originale per un matrimonio invernale
Centrotavola originale per un matrimonio invernale

Si sa che i fiori sono un elemento fondamentale per l’ambientazione di un matrimonio. Fanno parte delle decorazioni principali e a volte ne sono i veri protagonisti; i fiori non solo sono importanti per dare un tocco di colore, all’ambiente, qualunque esso sia, ma anche di eleganza e incanto; evidenziano il tema, la stagione, il carattere degli sposi e possono essere la nota distintiva di una cerimonia.

Al contrario di quanto si può immaginare, la stagione invernale è ricca di un’ampia varietà di fiori che che ben si prestano per allestimenti di qualsiasi genere.

Bacche rosse, vischio, rosa canina, hypericum rosso, ellebori disponibili in una vasta gamma di colori, amaryllis, anemoni bianchi, ranuncoli e fiori di cotone.

Tutte queste varietà sono perfette non solo per il bouquet ma anche per bellissimi centrotavola realizzati insieme a supporti in legno, come per esempio pezzi di tronco, oppure pigne e rametti secchi addobbati all’occorrenza.

La sposa

La sposa inverno: vasta gamma di accessori
La sposa inverno: vasta gamma di accessori

La temperatura bassa sarà un ottimo alleato per la sposa, non solo per la persistenza del trucco, ma anche perché le darà la possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di accessori.

Cappottini morbidi con bottoni gioiello, stole soffici di lana, coprispalle raffinati in pelliccia (meglio se ecologica) mantelle, cappellini e guanti lunghi e soffici.

Si pensi poi a stoffe come seta o raso che riescono a isolare e a mantenere il calore corporeo risultando eleganti e principesche; o a vestiti semplici impreziositi da calze lavorate o stivaletti principeschi.

Il Winter Sweet Corner

Un dolcissimo Sweet Corner per riscaldarsi
Un dolcissimo Sweet Corner per riscaldarsi

Se volete dare un tocco di classe al vostro matrimonio invernale pensate a una bella Naked Cake come torta nuziale, e magari anche a uno Sweet Corner all’altezza del freddo invernale!

Concentratevi per esempio sulla cioccolata calda: procuratevi vari gusti e divertitevi in diversi abbinamenti, magari con macarons, cup cake, tiramisù e castagne, attese con trepidazione tutto l’anno, che sapranno deliziare e affascinare il palato dei vostri ospiti.

Pensate al piacere che proveranno amici e parenti nel gustare una calda tazza di cioccolata aromatizzata all’aperto, immersi nel freddo invernale, accomodati su divani con morbidi cuscini e magari avvolti da pile che avrete avuto l’accortezza di mettere a loro disposizione!

Le necessità in questi duri mesi invernali sono varie, concentratevi sul dettaglio freddo e i vostri ospiti non si dimenticheranno mai del vostro matrimonio.

Partecipazione per matrimonio invernale
Nozze à la carte: partecipazione invernale

Winter Nozze à la Carte

Partecipazione invernale: dettaglio chiusura
Partecipazione invernale: dettaglio chiusura

Se ritenete che questo sia il “clima” giusto per voi, Nozze à la carte è pronta a consigliarvi la soluzione più adatta a rendere questo giorno davvero unico e memorabile.

Al contrario di quanto può sembrare, l’inverno è ricco di spunti differenti utili alla realizzazione di tutto ciò di cui avete bisogno. Partecipazioni, Libretti messa, Tableau de Mariage, Menù ristorante, Segnaposto, e molto altro ancora. Nozze à la carte vi propone un modello appositamente realizzato per la stagione invernale.

Tra le tendenze, che negli ultimi anni hanno conquistato molti sposi, molto gettonata è quella Shabby-Chic, conosciuta anche come Boho-Chic.

Partecipazione invernale: dettaglio dorato
Partecipazione invernale: dettaglio dorato

I materiali previsti per l’allestimento di partecipazioni in questo stile, sono solitamente carte riciclate o dai colori caldi come marrone, beige o camoscio, arricchite da elementi “grezzi” come spago e iuta, ma anche da elementi raffinati come il pizzo bianco.

Per una partecipazione invernale si possono aggiungere riproduzioni di sagome di alberi d’abete, di renne, di fiocchi di neve e utilizzare quei colori simbolo del “candore” come il bianco, dello “scintillio” come l’argento o della “ricchezza” e della “prosperità” come l’oro.

Un mix di significati simbolici che donano un tocco di magia al vostro giorno importante.

Una nota di freschezza, tra l’eleganza e il vintage; un’esperienza romantica immersa nelle sfumature di una natura avvolta dal freddo invernale. Con Nozze à la Carte avrete la possibilità di adattare la partecipazione ai vostri gusti e alle vostre scelte di stile.

Se adesso il freddo non vi fa più così “paura” cosa aspettate? L’incanto dell’inverno non potrà che rendere ancora più speciale e magico il Vostro giorno importante!

 

(0)

Come per la “mise en place”, per gli allestimenti floreali o per i colori delle decorazioni, è giusto porre la stessa attenzione anche nella scelta della torta di nozze. Il taglio della torta è uno dei momenti più attesi del ricevimento. La curiosità di amici e parenti dovrà essere soddisfatta da una torta all’altezza delle aspettative, in linea con la scelta della location, dell’abito, dei colori.. Una sorta di “ciliegina” sulle vostre nozze!

La wedding cake
Il taglio della torta

La Cake design

Torta a un solo piano
Torta a un solo piano

Anche la torta di nozze, come ogni altra cosa, segue le mode e i cambiamenti di stile modificando di volta in volta il suo aspetto.

A curare questo sviluppo c’è un’arte chiamata Cake design, ovvero l’arte culinaria che si occupa della decorazione delle torte; con metodi sempre nuovi e con elementi commestibili sempre creativi, quest’arte è in grado di rendere una torta visibilmente più interessante.. d’altronde anche l’occhio vuole la sua parte!

Già nel XVII secolo, l’aristocrazia europea amava sfoggiare bellissime torte a conclusione di banchetti e festeggiamenti; solo nel 1840, per i pasticceri francesi, divenne consuetudine decorare i dolci con elementi creativi. La prima ufficiale torta decorata della storia è quella del matrimonio della Regina Vittoria con Alberto di Sassonia.

La tecnica di decorazione, basata sul “metodo Lamberth”, utilizza marzapane e pasta di zucchero.

L’evoluzione della Torta di Nozze

Torta a cappelliera
Torta nuziale a cappelliera

Nel tempo si sono avvicendate mode e tendenze sempre diverse che hanno portato trasformazioni nella forma e nell’aspetto della torta di nozze.

La più semplice è sicuramente la torta a un piano. Un’accezione classica che può assumere forme più diverse a seconda del gusto e della destinazione. Nei primi anni del ‘900 arriva in Italia anche la torta a più piani.

I piani, che inizialmente erano creati con un supporto esterno, sono stati poi uniti in un sistema chiamato a cappelliera; struttura formata da tre piani che si sorreggono, senza un’impalcature esterna, grazie alla base molto ampia.

La copertura, che era essenzialmente realizzata con semplice panna, è stata poi arricchita da metodi di lavorazione innovativi.

Dall’America arriva infatti una nuova copertura realizzata in pasta di mandorle o di zucchero; una torta in questo stile viene infatti definita all’americana. Una decorazione arricchita con fiori e nastri colorati caratterizza un tipica torta anglosassone, molto appariscente ed estrosa.

La più scelta? La torta in pasta di zucchero

Torta a cappelliera con nastro e rose rossi
Torta a cappelliera con nastro e rose rossi

E’ chiaro che non manca la scelta nel mondo delle torte.. anzi. La fantasia e l’ideazione di nuove tecniche ha permesso di realizzare torte sempre diverse e originali.

C’è da dire però che, tra le tante tipologie esistenti, quella che negli ultimi anni ha riscosso più successo di tutte, è la torta in pasta di zucchero.

Solitamente, questa torta, viene realizzata con fondo bianco e impreziosita con decorazioni e colori che riprendono il tema del matrimonio, ma anche con fiori freschi o realizzati con la stessa pasta di zucchero.

Non si tratta ovviamente solo di semplici torte da mangiare, ma di vere e proprie opere d’arte da guardare.

 

I trend 2017: Naked cake, Drip cake, Ruffle cake

Aldilà delle classiche torte nuziali, o della ormai consolidata torta in pasta di zucchero, si sono posizionati sul podio dei trend tutti nuovi. Stiamo parlando di torte tutte realizzate con una struttura a piani, ma finemente decorate con tecniche molto diverse tra loro.

Naked cake

La naked cake
La torta “nuda”

Moda diffusasi negli ultimi due anni, la Naked cake, ha conquistato un posto importante nelle scelte degli sposi; essa rappresenta infatti il “rivale ufficiale” della torta di nozze in pasta di zucchero. La torta “nuda” (naked), non è che una semplice torta dallo stile shabby chic. Con piani in pan di spagna disposti uno sull’altro, è farcita con crema pasticciera, crema al burro, ganache, panna, ecc.. L’importante è che la farcitura sia ben visibile e che l’aspetto risulti “trasandato”.

Questa torta è abbellita con diversi elementi: pasta di zucchero, fiori freschi (come peonie), fiori in gum paste (pasta modellabile commestibile), fiori cristallizzati (cosparsi di albume d’uovo, spolverati con zucchero e asciugati in un posto asciutto), frutta brinata (cristallizzata), o frutta fresca di stagione.

Fiori cristallizzati e frutta brinata
Fiori cristallizzati e frutta brinata

Sono preferiti i frutti di bosco, magari cosparsi di zucchero a velo; ma non mancano foglie e rametti, per uno stile totalmente naturale. Insomma una torta “nuda”, ma solo nel nome.

La Naked cake è preferita da chi organizza un matrimonio in stile Boho Chic; piace molto poiché si presta alle decorazioni più diverse.

Romanticismo e bellezza: un tripudio per il palato ma anche per la vista.

 

Drip cake

La Drip Cake
La Drip Cake

Dopo il successo della Naked cake, ad inaugurare ufficialmente il 2017, c’è la Drip cake. Questa torta viene direttamente dall’Australia e il suo nome significa letteralmente “la torta che gocciola”. Anch’essa è una composizione di strati in pan di spagna; che sia realizzata con copertura in pasta di zucchero o lasciata nuda, l’importante è la colatura di sciroppo o di glassa di cioccolato o caramello.

Questa è la torta perfetta per i matrimoni in stile Country Chic; può prestarsi bene anche per festeggiamenti più classici, basta utilizzare glasse dai colori più tenui o dalle tinte pastello. A impreziosirne l’aspetto fiori freschi, frutta di stagione, macarons o doppio strato di glassa.

Decisamente una torta golosa che sarà il top trend del 2017!

Ruffle cake

La Ruffle Cake
La torta “arricciata”

Non sarà in cima alla classifica, ma la Ruffle cake, resta comunque una torta che ben si presta all’eleganza dei ricevimenti di nozze. Se infatti non siete amanti di torte nude o in pasta di zucchero questa torta, dallo stile “arricciato”, ha una grande presenza scenica.

Molto diffusa negli anni passati, la Ruffle cake, viene direttamente dagli Stati Uniti. La torta “increspata” (ruffle) è rivestita con crema di burro lavorata in modo che restino delle “arricciature” sui lati. Le balze che si ottengono le conferiscono un’aspetto principesco; la crema di burro può essere di diversi colori: i più gettonati restano i colori pastello, magari sfumati dal basso verso l’alto. Per quanto riguarda la decorazione possono essere presentate semplici oppure arricchite da fiori veri o di gum paste.

Ricordate che, in merito ai fiori, quelli veri sulla torta nuziale saranno un altro must delle wedding cake 2017!

Quello della torta nuziale è un momento molto importante del ricevimento. Il suo aspetto e il suo gusto sono la nota conclusiva del vostro giorno più importante. Motivo per cui è più che doveroso scegliere con cura la vostra torta. Essa sarà simbolo dell’unione degli sposi o meglio, dell’unione delle loro personalità. Il nostro consiglio è quindi quello di realizzare, a partire da zero, la torta dei vostri sogni; unica, originale, realizzata esclusivamente per voi. Scegliete una torta di nozze che rispecchi i vostri gusti; una torta che resti nel ricordo dei vostri invitati come una dolce, ma soprattutto “buona”, esperienza.

Torte e spose
Torte e spose
(0)

Dopo aver scelto il tema del vostro matrimonio, deciso la location, definito le bomboniere e inviato le partecipazioni, non vi resta che decidere dove trascorrere il vostro primo viaggio da marito e moglie! Abbiamo chiesto alla nostra amica Filomena Sodano, consulente per Viaggiare CartOrange, alcune informazioni che potranno esservi utili nella ricerca della meta per un viaggio di nozze perfetto.

Sposi sulla spiaggia
Sposi sulla spiaggia

Ciao Filomena, ti ringraziamo innanzitutto per la tua disponibilità. Parliamo di viaggi di nozze.. Potresti darci qualche consiglio sulle destinazioni che vanno più di moda quest’anno?

Ciao a voi. È un piacere anche per me essere qui quest’oggi per parlare di viaggi: il mio lavoro, la mia passione. 

Partiamo parlando del Brasile. Sicuramente le recenti olimpiadi di Rio hanno contribuito al rinnovamento della città e a un suo nuovo lancio sul panorama internazionale; motivo per cui il Brasile è una meta che è stata rivalutata come destinazione di viaggio di nozze. La città che fa più tendenza è senza dubio Rio de Janeiro, ma ad essa si affiancano numerose altre città di questa bellissima nazione.

In quale periodo dell’anno è più giusto visitare questi territori?

In generale il periodo migliore per visitare il Brasile è la nostra stagione invernale, che corrisponde alla loro stagione estiva. Comunque, a prescindere dalla stagione, le temperature nell’America Meridionale restano piacevoli durante tutto l’anno aggirandosi intorno ai 28°C.

Rio de Janeiro, Brasile
Rio de Janeiro, Brasile
Rio de Janeiro, Brasile

Per gli sposi amanti delle località di mare cosa consigli in questo caso?

Se si è amanti del mare ci sono delle località molto ambite come Salvator de Bahia e l’isola di Itaparica; ma anche Ilhas dos Frades, la baia di Nossa Senhora de Guadalpe e l’incontaminata isola di Tinharè. Uno degli scenari più spettacolari di queste terre, visibile si dal Brasile che dall’Argentina, sono le famose Cascate di Iguaçu; queste cascate sono una tappa importante per coloro che amano gustarsi spettacoli indimenticabili.

Sydney, vista dall'alto
Sydney, vista dall'alto
Nuova Caledonia
Nuova Caledonia
Golden Gate Bridge, San Francisco
Golden Gate Bridge, San Francisco

Dopo il rilancio del Brasile grazie alle olimpiadi, quali sono state le destinazioni più scelte degli ultimi anni?

Australia e Nuova Caledonia, insieme all’Arcipelago di Vanuatu, anche se meno conosciuto, sono tra le destinazioni più scelte degli ultimi anni. Paradisi terrestri incontaminati che regnano nell’Oceano Pacifico Meridionale, con paesaggi mozzafiato e spiagge dagli inesplorati fondali.

Una caratteristica importante dell’Australia è che, essendo un continente molto esteso, ad ogni stagione si può abbinare un itinerario diverso. Le differenze climatiche che lo caratterizzano da Nord a Sud e da Est a Ovest sono varie.

Possiamo allora dire che per ogni periodo dell’anno c’è una meta da scoprire in queste terre. In quanto invece alle tempistiche cosa ci consigli? Stiamo pur sempre parlando di una nazione molto lontana da noi.

Sì, stiamo parlando di terre molto lontane da noi; se si hanno a disposizione solo 2 settimane il consiglio che posso darvi è quello di vivere esclusivamente l’Australia come unica meta del viaggio; la visita in molti casi inizia da Sydney, il luogo ideale per acclimatarsi e riprendersi dal fuso orario. In caso si avesse più tempo a disposizione, in abbinamento, si può pensare ad un soggiorno di mare in Nuova Caledonia, in Polinesia, alle Fiji o alle Cook.

Quale destinazione, invece, può essere considerata un “mito” nel mondo dei viaggi, qualcosa che non passa mai di moda?

L’America. Quello americano è un mito che non passa mai di moda. Di solito questo tipo di viaggio prevede spostamenti sia in aereo che in macchina; tragitto, tra voli interni e tratti on the road, che deve essere programmato. Se ci si muove per tempo nel prenotare, si può studiare tranquillamente un itinerario a proprio piacimento che preveda un piccolo tour dell’America, per esempio dall’est all’ovest, al quale è possibile abbinare anche la visita di un’isola dei Caraibi.

Sicuramente un viaggio lungo e impegnativo per il quale servirà un budget importante immagino..

Non è proprio così. Al contrario di quanto si può pensare, rispetto ad altre destinazioni, questa è forse la meta che “potrebbe costare di meno”.

Se non si hanno molti giorni a disposizione, e se il budget è un po’ ristretto, ma si ha il desiderio di visitare città, natura e parchi, questa resta sicuramente la destinazione migliore.

Grand Canion
Grand Canion

Quali sono le città americane più scelte per il viaggio di nozze?

Diciamo che una delle zone più visitate resta la West Coast con città come San Diego, San Francisco, Los Angeles, che poi è una delle mete americane più richieste. Spesso i tour scelti dagli sposi toccano proprio la California e i Parchi che si trovano nei suoi confini (magari tra Arizona e Nevada), per esempio, la Death Valley e il Grand Canyon; molte coppie scelgono di osservarlo anche dall’alto, magari con un giro in elicottero. Dall’alto la vista è decisamente spettacolare!

Prima, parlando del piccolo tour dell’America, hai menzionato i Caraibi.. immagino che anche questa sia una meta che riscuote molto successo.

In effetti sì. Dire Caraibi è un po’ come dire “garanzia”. Luogo sognato da molti. Questo incantevole angolo di paradiso, a sud-est degli Stati Uniti, è amato per il suo mare da favola, la sua natura selvaggia e i sui scenari sempre diversi; ovviamente si conferma tra le mete più scelte dagli sposi.

Quello del mar dei Caraibi è comunque un luogo perfetto per coloro che desiderano un soggiorno all’insegna di un completo relax pervaso di romanticismo.

Per menzionarne alcune, le isole che fanno parte dei Caraibi sono le Bahamas, Cuba, Haiti, Porto Rico, Giamaica, ecc.. qui il clima è tropicale; le temperature sono accettabili tutto l’anno, anche se la stagione più ideale per visitarle è quella secca, che va da Dicembre a metà Aprile.

Guadalupa, Antille, Mar dei Caraibi
Guadalupa, Antille, Mar dei Caraibi
Costa caraibica
Costa caraibica

Se invece si volessero coniugare bellezza e cultura quale località ci consiglieresti?

Se desiderate un viaggio di nozze che vi faccia scoprire territori incontaminati ma anche culture e costumi diversi, una delle mete più giovani è il Perù. Dagli Inca alle chiese barocche, quello in Perù sarà un viaggio unico nel suo genere. Un viaggio in cui natura, storia, archeologia e tradizioni si alterneranno in un ricordo variopinto e intriso di emozione diverse.

Quali sono le cose più interessanti da vedere in questi luoghi?

Tra i posti interessanti da vedere ci sono chiostri antichi, monasteri, palazzi coloniali; senza dubbio è fondamentale una tappa come l’imponente sito del Machu Picchu, o la Valle Sacra degli Inca, e senza dubbio le chiese dall’architettura barocca. 

In che periodo dell’anno si può intraprendere questo viaggio?

Da Aprile a Novembre la stagione è secca, e questa è la migliore per visitare il Perù. Non dimenticate comunque che in queste terre le variazioni climatiche nell’arco di una giornata possono essere molto repentine. È giusto precisare però che questo viaggio è abbastanza impegnativo, richiede infatti circa 20/25 giorni di permanenza.

Qual’è invece la meta per il viaggio di nozze che in assoluto occupa il primo posto in classifica?

Aspettavo questa domanda. La meta che in assoluto è da considerarsi in cima alla classifica è il Giappone.

Già vincitrice dell’anno 2016, lo sarà anche nel 2017. In queste affascinanti terre le tradizioni millenarie si confondono con l tecnologie più all’avanguardia del mondo. Partendo da Tokyo ammirerete Ginza, la zona della moda, il Teatro Kabuki, fulcro artistico del paese; per chi invece ama fumetti e modellini c’è la famosa “Electric town”. 

Non mancano musei e palazzi imperiali, templi e fantastici parchi. Luoghi tipicamente nipponici sono Kyoto, Gion e il monte Fuji dove potrete gustare la pace dei giardini Zen.

C’è qualcosa che, in modo particolare, ci consigli di fare?

Il mio consiglio è quello di passare almeno una notte in un Classico Ryokan Giapponese; si tratta di piccoli alberghi con pochissime camere tradizionali giapponesi.

Anche se lo stile di questi edifici è rimasto pressoché immutato nel tempo sono comunque dotati di molti comfort contraddistinti da una calda atmosfera di cordialità e spirito di accoglienza. In questi alberghi potrete dormire sui “futon”, tradizionali materassi giapponesi; sarà inoltre possibile fare colazione in classico stile Giapponese!

Un’esperienza davvero unica e significativa!

Il Giappone è comunque una terra molto vasta. In che modo ci si può spostare per visitarne il più possibile?

Senza dubbio il mezzo di trasporto migliore per visitare il paese è il treno.

La rete ferroviaria del Giappone è infatti una tra le più moderne, confortevoli e sicure del mondo. E’ gestita da numerose compagnie, la più importante delle quali è la Japan Rail.

Se si effettuano più spostamenti in treno è consigliato perché molto conveniente, utilizzare il JAPAN RAIL PASS, riservato ai visitatori stranieri ed acquistabile solo al di fuori del Giappone.

Machu Picchu, Perù
Machu Picchu, Perù
Pappagalli, Perù
Pappagalli, Perù
Tokyo, Giappone
Tokyo, Giappone
Tradizione e natura, Giappone
Tradizione e natura, Giappone
Ryokan tradizionale, Giappone
Ryokan, tradizione giapponese
Japan Rail Pass
Japan Rail Pass
Monte Fuji, Giappone
Monte Fuji, Giappone

Qual’è il periodo dell’anno migliore per visitare il Giappone?

Uno dei periodi migliori per visitare il Giappone è la primavera, periodo in cui fioriscono i ciliegi; oppure in autunno, quando i colori si tingono di rosso e arancione. Paesaggi che sono unici da vivere e da fotografare. Il tempo da dedicare a questo soggiorno varia tra i 15 e i 20 giorni.

Se posso aggiungere una cosa, sempre più spesso a questa meta vengono abbinate le Maldive. Atolli corallini, lagune che si formano creando piscine naturali, barriere coralline popolate da migliaia di pesci colorati, spiagge candide indimenticabili. 

Perfetto. Noi ti ringraziamo per la disponibilità e per tutte le importanti informazioni che ci hai fornito. Serviranno sicuramente se non altro per rivolgersi agli specialisti con le idee molto più chiare.

Grazie a voi. È stato un piacere!

 

Al di là delle tendenze, il viaggio di nozze, rimane comunque il vostro primo viaggio da neo-sposi, motivo per cui deve essere fato nel rispetto dei vostri gusti, dei vostri desideri e delle vostre passioni condivise. Noi da parte nostra non possiamo che augurarvi Buon Viaggio per questa “nuova avventura” insieme.

Luna di miele
Luna di miele
(0)

Nell’attuale “mondo del matrimonio” tante tendenze e novità hanno ormai preso il loro posto; grazie al crescente numero di seguaci, queste stanno sostituendo le più radicate tradizioni; decorazioni che rompono gli schemi, location rivalutate, abiti sempre più easy, e bomboniere originali, cavalcano ormai l’onda del cambiamento.

Candele con decori in iuta e pizzo
Candele decorate

Per la scelta delle bomboniere si stanno affermando soluzioni sempre più vicine alla beneficenza, al rispetto dell’ambiente, al risparmio, al self-made…

Ovviamente la bomboniera deve essere scelta in base allo stile deciso per il matrimonio; è tanto importante quanto necessario infatti che la realizzazione di tutti i dettagli segua uno uno stesso fil rouge.

 

Bomboniere e nuove tendenze

Un’esplosione di novità che concede ampio spazio all’immaginazione e alla creatività. Una serie di idee, alcune anche conosciute da tempo, che si prestano bene anche a questo campo, e che permettono di realizzare bomboniere non solo interessanti ma anche ricche di contenuti simbolici.

Bomboniere “hand made”

Sempre più scelta da tanti sposi è la tendenza a realizzare, con l’uso di prodotti economici e semplici da reperire, come iuta, spago, carta riciclata, feltro, ecc… bomboniere totalmente fatte a mano, magari proprio da voi o da chi ha scelto di dedicarsi a questo settore come professione.

Si possono realizzare a mano anche decorazioni con le quali abbellire prodotti come vasi e vasetti, ma anche candele semplici o profumate.

Si possono realizzare sacchetti nei quali inserire saponette sagomate, o creare decorazioni per le saponette stesse; questi risultano da sempre regali ben graditi e anche utili.

Bomboniere solidali

Di solito la scelta delle bomboniere solidali è guidata dallo scopo di regalare parte della felicità di questo giorno a chi ne ha più bisogno, e di utilizzare il proprio denaro per fare qualcosa di socialmente utile, al di là del fatto che poi si tratti di un semplice soprammobile o porta chiave.

Le bomboniere sono, di solito, realizzate dalle associazioni stesse; nel loro costo ci sarà anche la parte che verrà trattenuta dall’associazione per realizzare fondi utili alle sue attività.Una scelta che, oltre al risparmio economico, farà onore al vostro impegno sociale.

Oltre all’acquisto di un prodotto si può anche solo effettuare una donazione all’associazione che poi provvederà a rilasciarvi dei cartoncini per ciascuno dei vostri invitati che daranno loro delle spiegazioni in merito al vostro operato.

Ad ogni modo, questa scelta risulterà, donerà al vostro giorno importante un’atmosfera di condivisione e impegno sociale.

Vasetti hand made
Vasetti hand made
Bomboniere hand made
Bomboniere hand made
Bomboniera solidale
La bomboniera della solidarietà
Piccole piante grasse
Piccole piante grasse
Bulbi da piantare
Bulbi da piantare
Prodotti bio: miele e olio
Prodotti bio: miele e olio

Bomboniere “eco friendly”

Per la realizzazione di una bomboniera “eco friendly” è consigliato utilizzare prodotti come iuta, lino, canapa o carte riciclate per creare sacchetti porta confetti o porta oggetti; questi, una volta svuotati, possono essere riutilizzati dai vostri invitati.

Oltre al sacchetto, la bomboniera ecologica per eccellenza è quella realizzata con piccole piante grasse, o piante da fiore, piccoli vasetti di erbe aromatiche o sacchetti con semi e bulbi da piantare; ogni bomboniera deve essere accompagnata dalle istruzioni in modo che gli invitati possano coltivare in sicurezza un vivo ricordo del vostro matrimonio. Il messaggio che passa con questo dono è quello di “nuova vita”, completamente in linea con la filosofia del matrimonio.

Bomboniere “biologiche”

Un’alternativa decisamente sfiziosa è quella delle bomboniere “bio”Prodotti biologici come vasetti di miele o di marmellate; prodotti gourmet come bottigliette di vino (rosso, bianco o champagne), di olio o di distillati; eleganti confezioni di spezie profumate, di particolari infusi di tisane, di ricercati tè dal nome importante, o anche confezioni di prodotti più conosciuti ma con una caratterizzazione differente.

Prodotti a km zero che saranno sicuramente ben graditi dai vostri ospiti. Idea che sposa perfettamente l’ideologia di un matrimonio “bio”, immerso nel verde e nell’attenzione per il dettaglio dei suoi elementi, come quello dall’atmosfera Boho-Chic. Un’altra idea, che sta riscuotendo un notevole successo, è quella di confezionare prodotti gastronomici; dalle dimensioni ridotte, dolcetti e mini torte, sapranno sicuramente come farsi apprezzare dai vostri ospiti.

Qualsiasi sia la vostra scelta è importante non dimenticare di personalizzare le bomboniere in linea con il tema del matrimonio.
La cura del dettaglio e l’originalità della vostra decisione saranno senza dubbio apprezzate e ricordate da tutti i vostri invitati.

Eleganti confezioni
Confezioni eleganti
(0)

Tendenza che arriva da oltreoceano, già abbracciata da tempo da molte star, il matrimonio in stile Boho-Chic approda in Italia intorno al 2016 per rimanervi e caratterizzarne le tendenze attuali.

Una nota di country, una di hippie, e un accento di gipsy, ora si mescolano alla multiculturalità con riferimenti all’oriente, all’ecosostenibilità, al riciclo e all’ecologia. Se siete in procinto di realizzare il vostro matrimonio e non siete entusiasmati dallo stile classico e pomposo del matrimonio tradizionale, questa tendenza giovane e frizzante potrebbe fare al caso vostro!

Un mix di concetti come amore, fratellanza, rispetto dell’ambiente… vissuti in piena libertà.

Dettagli Boho Chic
Dettagli Boho Chic

Qual’è il significato del termine Boho-Chic?

Boho-Chic, è un termine che nasce dalla fusione di più stili.

L’aggettivo bohémien, dal quale deriva il termine “Boho”, viene utilizzato per indicare lo stile di quegli artisti, scrittori e musicisti che nell’Europa dell’ 800 vivevano ai margini della società, erano quasi sempre poveri e vivevano nella speranza di liberarsi dalle costrizioni sociali.

Questa filosofia, cui si ispira la moda hippie e gipsy degli anni ’70, influenzerà già dal 2014 la moda di tutto il mondo, diffondendosi poi come tendenza. Sempre di derivazione francese, il termine “Chic” viene di solito tradotto con “elegante”.

Come è nato questo stile?

A portare alla ribalta questa tendenza è stata la modella Kate Moss.

L’ultima delle rose inglesi”, come l’ha definita lo stilista John Galliano, realizza nel 2000 un matrimonio in perfetto stile Boho-Chic. Protagonista assoluto il suo abito dalle forme morbide, elegante e sensuale, rinascita creativa dello stilista Galliano.

Un mix di freschezza e romanticismo; merletti e motivi floreali con paillettes argentate, cuciture diagonali, tulle e ricami; il tutto ispirato alle curve dolci degli abiti vintage degli anni ’20, con un gioco di tessuti “vedo non vedo”. Quegli anni in cui, secondo la modella, “tutto appariva sfocato e irreale”.

Un gusto personale che è stato ammirato, spiato, imitato.. Un gusto che oramai è divenuto tendenza.

Come sono gli sposi Boho-Chic?

Alla base dell’ideologia di questo stile c’è la semplicità e la naturalezza. Stoffe di tessuto ecologico e naturale devono essere l’elemento fondamentale per la realizzazione degli abiti dei futuri sposi.

Lo stile hippie
Lo stile hippie
Kate Moss e Jamie Hince
Kate Moss e Jamie Hince
L'abito Boho Chic di Kate Moss
L'abito Boho Chic di Kate Moss
Sposa Boho Chic
Sposa Boho Chic
Sposo vintage
Sposo vintage

Abito della sposa

Romanticismo e vintage devono essere la fonte di ispirazione per quella sposa che desidera uno stile ricercato nel rispetto di un’eleganza senza tempo.

L’abito lungo, dai tessuti e dalle linee semplici, deve esaltare la sposa con ricami delicati che le conferiscano eleganza, raffinatezza e sensualità.

Le linee devono infatti essere morbide e scivolate, devono seguire la silhouette senza costringerla. Il taglio deve essere sobrio ma comunque valorizzato da delicati ricami in pizzo o fatti a uncinetto. Gli chiffon e i pizzi devono essere simbolo di freschezza senza mai allontanarsi dall’eleganza.

Sono preferibili colori come avorio e panna, e anche accostamenti con oro e argento.

Un abito semplice, quindi, dal prezzo sicuramente più accessibile, ma dal fascino probabilmente non inferiore a un qualsiasi altro abito tradizionale.

Abito dello sposo

Sulla scia di quanto è stato detto per l’abito della sposa, anche quello per lo sposo deve, a sua volta, evitare di apparire troppo formale o tradizionale.

Sì all’eleganza, ma No all’ingessatura! Niente smoking. L’abito non dovrà apparire né troppo vistoso, né tantomeno troppo sportivo; in lino grezzo, in tweed o in cotone fiammato, ma niente di sintetico per definire al meglio linee morbide e sinuose.

Sono ammesse bretelle e gilet; ma anche papillon con fantasie vintage e fiori nel taschino; i colori più adeguati sono il grigio, il caffè, l’avana, il cacao, l’azzurro ma anche colori più audaci come il bordeaux.

I fiori di campo: distintivo elemento Boho-Chic

Per la location il luogo ideale sarebbe una chiesa di campagna immersa nel verde dove sia possibile realizzare delle cerimonie all’aperto. Per il ricevimento sono adatti anche una villa antica, magari con pietre in vista e pareti bianchi, o un casolare in campagna ristrutturato dove è possibile utilizzare ampi spazi all’aperto in piena libertà.

Non dimenticatevi però gli ospiti più importanti: i fiori di campo.

Proprio così, i fiori sono l’elemento distintivo di un matrimonio Boho-Chic di tutto rispetto. Prediligete quelli di stagione, in particolare i fiori di campo. Sono escluse rose e orchidee; considerati fiori “importanti”, contrasterebbero troppo con l’atmosfera hippie ed essenziale della cerimonia.

E per il bouquet? Un mazzo semplice e rustico, simile a quelli raccolti nei campi, un tripudio di colori e naturalezza.

Centritavola, decorazioni e bomboniere devono essere realizzati con oggetti riciclati, nel rispetto della natura e della concezione eco-friendly dell’ideologia Boho-Chic; possono anche essere usati decorazioni di legno, stoffe grezze, o carte riciclate.

Sono altresì consigliati oggetti come piccoli vasetti in vetro, iuta, merletti, lino, e organza; non vanno dimenticate piante verdi e fiori di campo colorati; molto utilizzati sono anche gli acchiappasogni e le candele, spesso sfruttati come segnaposto; le candele possono anche sostituire le luci elettriche, oppure essere confezionate come bomboniere.

Ovviamente, qualsiasi sia la scelta delle decorazioni e di tutto il resto, l’importante è che la combinazione di tutti gli elementi avvenga con raffinatezza e sobrietà.

Il risultato finale sarà un allestimento decisamente country-chic. Comunque, ampio spazio ai fiori: per gli addobbi, per il bouquet o anche tra i capelli della sposa, se volete, acconciati con pettinature che risultino il più naturali possibile.

“Nozze à la carte” Boho-Chic

Se credete che questo stile possa essere di ispirazione per il vostro futuro matrimonio, Nozze à la carte è pronta a consigliarvi la soluzione più adatta per rendere questo giorno davvero unico.

Partecipazioni, libretti messa, Tableau de mariage, menù ristorante, coni portariso.. realizzati con carta riciclata, filo di spago, merletti, iuta, e pizzo per un matrimonio in perfetto stile Boho-Chic.

Cosa ne pensate? Un matrimonio sicuramente diverso e ricco di sfumature.

Un’idea che potrebbe rendere il giorno delle nozze un momento meno formale e rigido; un tocco di freschezza, mista a eleganza e vintage, che verrà ricordato dai vostri cari come un’esperienza colorata e romantica immersa nelle sfumature e negli odori della natura.

Naturalezza, freschezza, eleganza, allegria… e un budget decisamente contenuto, elemento che rientra, ovviamente, tra i punti a favore di questa scelta.

Dettaglio floreale
Dettaglio floreale
Tableau mariage con mele
Tableau mariage con mele
Corredo Boho Chic, Nozze à la carte
Corredo Boho Chic, Nozze à la carte
Ricevimento Boho Chic
Ricevimento Boho Chic
(0)