Tra i bouquet 2018 ce ne sono alcuni che non passano mai di moda. Questo non è effettivamente l’anno delle peonie, dei tulipani e degli anemoni, ma ancora resiste il classico bouquet di fiori tondeggianti, il preferito dalla spose. Il 2018 però è l’anno del greenery e del new classic. Una rottura ancora più estrema della tradizione rispetto a quella già avvenuta lo scorso anno.

Piante grasse: assoluta novità nei bouquet 2018
Piante grasse: assoluta novità nei bouquet 2018

Tendenze floreali 2018

Anche se alcune tendenze 2017, come il mazzo a cascata o con un solo fiore, continuano a rimanere sulla scena, tra i bouquet 2018 si inseriscono delle grandi novità floreali. Insieme alla classica ed elegante rosa c’è il new classic dell’enorme ed esotica protea, il fantastico fiore nazionale del Sudafrica.

Per non parlare di giganti girasoli perfetti per far risplendere il bouquet di un matrimonio estivo; le bacche e i frutti di bosco, o il foliage sempre più voluminoso delle foglie di eucalipto, o della “pianta delle monete“, scientificamente Pilea peperomioidesconosciuta anche con molti altri nomi, che di recente ha spopolato su Instagram.

La rivoluzione greenery ha già segnato questo nuovo anno a partire proprio dallo stile di matrimoni sempre più partecipi della natura. Ma a cavalcare l’onda dell’assoluta novità sono in assoluto le piante grasse. Sempre più amate dagli italiani, hanno fatto capolino anche nel mondo dei matrimoni; dapprima come bomboniera per finire poi nel bouquet.

Scopriamo insieme quali sono, nello specifico, tutte le novità dei bouquet 2018.

1. L’esplosione del messy bouquet

Sulla scia dei tanto amati mazzi a cascata o dallo stile natural, si affaccia tra i bouquet 2018 il messy bouquet; un mazzo sempre più originale, destrutturato e asimmetrico. Il mix di elementi rappresenta la perfetta armonia della natura in tutto il suo splendore per un effetto chic mozzafiato. Nonostante fiori, fogliame e colori vengano scelti con molta cura e sistemati con estrema precisione, l’aspetto finale è decisamente casual. Nuclei di rose dai colori tenui dalle quali partono ramoscelli di ciliegio o grandi protee, nel verde delle foglie di eucalipto o di ulivo. Un carattere decisamente boemo, perfetto per matrimoni rustic chic, ma soprattutto per matrimoni in primavera, la stagione in cui la natura si esprime senza alcun riserbo.

2. Un solo colore nel bouquet mono-cromatico

Se siete spose “colorate” e non convenzionali, l’originale bouquet monocromatico, molto di tendenza tra i bouquet 2018, è il più indicato per voi. Con fiori di un solo colore, questo mazzo è adatto non solo per matrimoni rustic chic o street style, ma anche per nozze dalle note più classiche.

Al matrimonio rustic chic, bucolico o elegante, si addice un mazzolino di fiori di lavanda; per lo street style, molto più metropolitano e sportivo, è più indicato un mazzo di sole rose rosse. Per lo stile più classico, invece, è perfetto un mazzo di tulipani bianchi. L’importante è che i fiori abbiano colori naturali e non artificiali; i colori artificiali possono dare l’impressione di qualcosa di finto, e quindi di poco elegante.

Il destrutturato messy bouquet
Il destrutturato messy bouquet
L'unconventional bouquet monocromatico
L'unconventional bouquet monocromatico
Nel bouquet foliage spopola la Pilea peperomioides
Nel bouquet foliage spopola la Pilea peperomioides
L'amatissimo domo bouquet
L'amatissimo domo bouquet

3. Bouquet foliage: foglie protagoniste dell’anno del greenery

Nell’anno del greenery, l’invadenza delle foglie, non poteva che trasformarsi in un bouquet. L’incontro tra questa tendenza e il new classic ha dato vita al bouquet foliage, un mazzo costituito principalmente da foglie; una “verde” tendenza del tutto nuova tra i bouquet 2018, e che con molta probabilità incontreremo anche il prossimo anno.

I fiori lasciano spazio alle foglie e il mazzo diviene una verdeggiante selva di felci, eucalipto, e ulivo. Ma su tutte svetta la “pianta delle monete”, che arriva direttamente dalla Cina; le sue foglie rotonde sono così ammirate che le hanno valso l’Award della Royal Horticultural Society. La novità tra le novità in ambito green però è in assoluto quella delle piante grasse. Il bouquet foliage è essenziale ed elegantissimo, adatto a spose chic, non esageratamente glamour, che mirano ad una sottile eleganza senza tempo. Eucalipto, ulivo, felci, e piante grasse, rappresentano il podio di questo lussureggiante 2018.

4. Il più amato dei bouquet 2018: il bouquet domo

Presente già lo scorso anno nel mondo wedding, il mazzo domo, conosciuto anche come bouquet bundu, si riconferma come uno dei più amati dalle spose. La caratteristica principale di questo bouquet, nonché il suo fascino, è un nastro di stoffa che, avvolgendo i gambi dei fiori, termina con un grosso fiocco. La semplicità di questo mazzo, perfetta sia per matrimoni boemi che raffinati, è la soluzione delle spose che fanno del romanticismo e della naturalezza il proprio fascino.

5. Per i più golosi: il bouquet commestibile

Un’alternativa curiosa, accattivante, e soprattutto, golosa, tra i bouquet 2018, è il bouquet commestibile. Il nome, ovviamente, la dice lunga su questo mazzo; in esso sono infatti inseriti elementi che possono essere tranquillamente mangiati. Frutti di bosco come mirtilli, lamponi, ribes e more, fragole, per non parlare di ramoscelli di gustose bacche selvatiche o di frutta fresca di stagione, come melograni, mandarini, mele e ciliegie.

Questo bouquet è perfetto se abbinato a una composizione floreale destrutturata, dai delicati toni neutri, arricchita da lussureggianti foglie verdi. Ideale per matrimoni in fin estate fino alla primavera; è sconsigliato invece nei mesi estivi, dato che le temperature calde potrebbero rovinarlo prima del previsto.

6. Bouquet minimal: l’essenzialità la fa da padrona

Una delle più recenti tendenze suggerisce un bouquet minimalista: un unico rametto fiorito o un mazzetto di piccoli fiorellini. Più che di bouquet si tratta di un vero e proprio simbolo di libertà. Bello ed elegante, conferisce alla sposa un look delicato e sofisticato. Perfetti in questo senso sono i rami di ulivo che donano un aspetto decisamente mediterraneo al bridal look; o rami di mandorlo fioriti per un effetto più delicato e dolce.

Molto apprezzati anche i mazzetti di piccoli fiorellini come per esempio un bouquet minimal di camomilla o margherite: delicato, coraggioso e ricercato; richiamo del gusto semplice del passato. Per renderlo più corposo e decorativo, arricchitelo con delle rigogliose foglie verdi.

Il bouquet minimal si intona perfettamente a matrimoni minimal raffinati e delicati e in stile boho chic, immersi nella natura e magari celebrati all’aria aperta.

Se invece desiderate essere una principessa a tutti gli effetti ispiratevi alla tradizione regale: inserite nel bouquet il mirto, simbolo di amore e matrimonio. Non c’è sposa reale che si rispetti che non l’abbia dovuto utilizzare per il proprio bouquet. Quella del mirto è infatti una tradizione voluta dalla Regina Vittoria, e alla quale dovrà adeguarsi anche Meghan, tra circa due settimane, quando convolerà a nozze con il principe Harry. Solitamente, i rami di mirto inseriti nei bouquet reali, provengano proprio dal giardino della Regina Vittoria.

More, fragole, mandarini e molto altro nel bouquet commestibile
More, fragole, mandarini e molto altro nel bouquet commestibile
L'essenzialità del bouquet minimal
L'essenzialità del bouquet minimal
Fiori di mirto come le spose reali
Fiori di mirto come le spose reali
Il must 2018: l'hoop bouquet
Il must 2018: l'hoop bouquet
Hoop bouquet con bacche o nastri colorati
Hoop bouquet con bacche o nastri colorati

7. Hoop bouquet: l’innovativa corona di fiori

La novità assoluta dei bouquet 2018 però è in assoluto l’hoop bouquet: un cerchio di piccole o medie dimensioni, dove sono intrecciati fiori e foliage, che si impugna proprio come una borsa. Di solito non viene decorato nella sua interezza; il fascino sta nel lasciare una parte del cerchio libera da poter usare come maniglia. La struttura circolare di questo particolare bouquet può inoltre essere personalizzata a proprio piacimento. Più natural se realizzato in legno, più moderno se di metallo dipinto in argento, rame, oro giallo o anche oro rosa, molto elegante e raffinato.

Questo originale bouquet si addice a matrimoni dagli stili più diversi: rustici (con struttura in legno e fiori bianchi), eleganti e romantici (con peonie rose), moderni (con elementi foliage o piante grasse), bucolici o country (con gerbere, margherite e girasoli); senza parlare del matrimonio primaverile. La sua struttura richiama quella della tanto amata e di tendenza coroncina di fiori usata per l’acconciatura della sposa. Questa fantastica novità è perfetta per matrimoni all’aria aperta dove è protagonista assoluta la natura; come in un matrimonio primaverile, dove la location scelta sarà sicuramente bucolica.

Insomma l’hoop bouquet è probabilmente il più originale del 2018; come è originale la sposa che lo sceglie; unica, speciale, moderna, audace e in grado di distinguersi. Se siete spose innovatrici, a cui piace rompere con le tradizioni, questo è il bouquet che fa al caso vostro!

(Commenting: OFF)

La primavera è ormai arrivata, i fiori sbocciano di mille colori, il clima si riscalda, le giornate cominciano ad allungarsi e una lieve felicità solletica il cuore migliorando l’umore. Sarà forse per questo che molte coppie scelgono proprio la primavera per convolare a nozze? Probabilmente sì, dato che il matrimonio primaverile è uno dei più gettonati.

La primavera è di fatto una fonte inesauribile di sorprese! Dalla terra al cielo, infatti, la natura offre una vasta gamma di bellissimi colori e un’esplosione di fiori adatti a qualsiasi tipo di abbinamento. Non solo, le giornate si fanno più lunghe permettendo di scattare fotografie fino a tardi e di immortalare atmosfera da sogno. La temperatura è senza dubbio la più gradevole dell’anno, e il venticello che l’accompagna allevia dal caldo prevenendo persino fastidiosi sudori.

Non solo, dato che nell’emisfero boreale la primavera va dal 21 marzo al 20 giugno, ci sono molte date a disposizione per convolare a nozze: da fine marzo, in cui il clima è ancora vagamente invernale, fino a giugno in cui invece potrebbe fare davvero caldo! Marzo e aprile sono solitamente dei mesi dal tempo imprevedibile, senza contare che le temperature di sera possono essere ancora piuttosto rigide. Maggio e giugno invece, garantiscono condizioni climatiche migliori. Giugno è oltretutto considerato il mese simbolo di unioni durature e felici.

Se pensate che questa sia la stagione giusta anche per voi, rendete perfetto il vostro matrimonio primaverile in 5 semplici mosse.

1. La location: alla ricerca del sole

È vero che le giornate sono più lunghe e il clima è più mite, ma la primavera è pur sempre una stagione imprevedibile. La location giusta per un matrimonio primaverile deve avere determinate caratteristiche.

In quanto alla cerimonia, sarebbe meglio si svolgesse al chiuso, soprattutto per i primi mesi primaverili, e durante la mattina; in questo modo disporrete di una luce naturale perfetta per le fotografie e di una temperatura calda ma pur sempre sostenibile.

Se il matrimonio è previsto nei mesi di maggio e giugno, la cerimonia potrebbe anche svolgersi nel pomeriggio oppure all’aperto. In tal caso la location dovrà avere delle zone ombrose dove è possibile rigenerarsi. Per alcuni essere esposti al sole troppo a lungo potrebbe essere un problema.

Per il ricevimento scegliete una location che disponga di un ampio spazio esterno dove poter stare al sole e con aree di intrattenimento adatte a tutti, dai più grandi ai più piccoli. Un parco giochi, una lounge area, un laghetto o magari anche una piscina praticabile sarebbero perfette per godere appieno di questa stagione. Avere a disposizione un ampio spazio vi permetterà anche di realizzare scatti magici insieme ai vostri ospiti, soprattutto al calare de sole, quando il tramonto dipingerà il cielo di calde pennellate.

Se il matrimonio primaverile è previsto tra marzo e aprile, e voi non volete rinunciare a stare all’aperto, sarebbe meglio avere a disposizione un piano B; una tensostruttura o dei locali pronti a ricevervi qualora il tempo paventasse pioggia improvvisa o le temperature non fossero troppo gradevoli.

Una lounge area all'aperto per godere della natura
Una lounge area all'aperto per godere della natura
La magia delle foto al tramonto (da Freepik)
La magia delle foto al tramonto (da Freepik)
Partecipazione John & Carrie, Nozze à la carte
Partecipazione John & Carrie, Nozze à la carte
Decorazioni primaverili: dagli addobbi alla torta
Decorazioni primaverili: dagli addobbi alla torta
L'amato arco floreale
L'amato arco floreale

2. Le decorazioni: giochi di petali e colori

Come già detto, in primavera, c’è davvero l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i fiori e i colori. Le varietà di fiori che la primavera offre sono davvero tante, ma fate attenzione con gli abbinamenti. Per un matrimonio primaverile perfetto, scegliete i fiori che più vi rappresentano.

Se siete delle inguaribili romantici, rose e peonie dalle tonalità tenui, abbinate a colori pastello, possono essere la scelta che fa per voi. Se desiderate qualcosa di diverso provate con i tulipani, i ranuncoli, le rose selvatiche o i fiori degli alberi da frutto.

Ogni decorazione del vostro matrimonio primaverile, dalle partecipazioni alla torta nuziale, deve ospitare fiori e colori. Adatta a un matrimonio primaverile è la partecipazione a due ante John & Carrie; modello realizzato con carta morbida e porosa al tatto di color “neve”, che avvolge i colori ammorbidendone i contrasti; una composizione di delicate roselline rosa, ne arricchisce l’aspetto raffinato.

L’interno, composto di tasca, ospita i cartoncini di cerimonia, ricevimento e lista nozze; a impreziosire il modello un carattere tipografico corsivo, elegante e moderno. Un nastro in raso rosa antico le dona un aspetto ricercato e raffinato. Una partecipazione primaverile un po’ chic e un po’ bohémien.

Se il vostro matrimonio primaverile si svolgerà all’aperto realizzate addobbi traboccanti di fiori che evochino l’abbondanza stessa della stagione: petali lungo il vostro percorso o ai piedi delle sedie degli invitati, porta-fedi bucolici, lanterne floreali, cestini di vimini; continuando con il centrotavola, il segnaposto, il tableau e, ovviamente, l’immancabile arco floreale.

Anche la decorazione della torta nuziale non dovrà essere da meno. Non abbiate paura di esagerare; tra le wedding cake 2018, ci sono delle tendenze che si prestano anche a decorazioni con i fiori freschi, tipo le Naked cake, o a vere e proprie pitture realizzate a mano, come la painted cake. Potreste addirittura giocare con le sfumature del cielo, o con gli elementi primaverili come alberi di ciliegio o rondini per realizzare una meravigliosa torta nuziale.

3. Abito nuziale: la primavera va indossata

Se il vostro è un matrimonio primaverile, anche voi dovrete esserlo. Esistono diverse tipologie di abiti che si addicono a un matrimonio in questa stagione. Se il romanticismo e l’eleganza sono il vostro biglietto da visita l’abito lungo è quello giusto. Decorato da pizzi o ricami, morbido o a sirena, con audaci trasparenze, o magari impreziosito da uno scollo pronunciato, quest’abito è perfetto per le spose bohémien. Tra gli accessori che non devono mancare, sicuramente il copri spalle; in organza o in pizzo, potrebbe tornarvi utile soprattutto con l’arrivo della sera.

Per le più intraprendenti invece c’è l’abito corto; molto più adatto a cerimonie anni cinquanta, ma perfetto anche per dare libero sfogo a una passione comune a tutte le donne: le scarpe! Con quest’abito sarà infatti possibile sfoggiare tacchi che non passino inosservati, preferibilmente dai colori vivaci, oppure decorati con strass e ricami e che si addicano alla vostra personalità.

Se il colore è di vostro gradimento, allora rompete gli schemi e indossate un abito colorato, senza dubbio alla moda e perfetto per questa stagione. Dai più delicati in tinte pastello ai più audaci, tra le tendenze degli abiti da sposa 2018, troverete quello che fa per voi!

Ricordate che questo è il vostro giorno più importante; fate in modo che il vostro abito e quello del vostro futuro marito siano abbinati e in perfetta sintonia, esattamente come lo siete voi due! Anche lo sposo deve essere primaverile e indossare anche lui dettagli di colore, per esempio per la camicia, il gilet, le bretelle, la cravatta, il papillon, i calzini o le scarpe.

Giochi di pizzi, trasparenze e scolli audaci
Giochi di pizzi, trasparenze e scolli audaci
Gli sposi devono essere in sintonia (da Freepik)
Gli sposi devono essere in sintonia (da Freepik)
Il magico Hoop bouquet
Il magico Hoop bouquet
Un mix di natura nel Messy bouquet
Un mix di natura nel Messy bouquet

4. Bouquet: un’esplosione bucolica

Il pezzo forte dei fiori, però, resta sempre il bouquet; perché sia perfetto non servirà per forza seguire lo stile degli addobbi, ma piuttosto i vostri gusti, la vostra personalità, e soprattutto, l’abito dei vostri sogni. Le rose sono il fiore perfetto per nozze romantiche o classiche: nascono in questo periodo dell’anno e sono ricche di tante sfumature diverse. Ne esistono tantissime varietà da quelle da giardino fino alle più ricercate rose antiche. Per un bouquet più audace possono essere usati anche degli anemoni dalle tonalità sgargianti oppure fiori di camomilla, papaveri, margheritine, astrilbe, ranuncoli colorati e foliage per mazzi dall’aspetto più bohémien.

Tra le ultime tendenze del 2018 ci sono dei bouquet perfetti per il matrimonio primaverile. L’Hoop bouquet e il Messy bouquet.

Il primo è un cerchio piccolo o di medie dimensioni, in legno, vimini, o metallo, decorato con fiori colorati o monocolore, intrecciati a foglie o a elementi decorativi, che viene portato come una borsa, infilato in un braccio o tenuto come una maniglia; la sua costituzione richiama quella della coroncina di fiori da indossare sul capo.

Il secondo invece, è un bouquet destrutturato; un mix di fiori e piante. Rami di ciliegio che partono da un nucleo di rose accerchiate da foglie di eucalipto o da ramoscelli di ulivo; oppure un cuore di ortaggi o piante grasse, assoluta novità 2018, circondato da rose, peonie e foglie verdi. Il messy bouquet è un mazzo asimmetrico adatto a un matrimonio primaverile; nel suo mix di elementi rappresenta la natura in tutta la sua meraviglia, richiamando l’abbondanza tipica di questa stagione. Bouquet alternativi, moderni, bucolici e decisamente romantici.

5. L’acconciatura: rigorosamente “fiorita”

Tra gli accessori preziosi utilizzati per la pettinatura della sposa primaverile ci sono i diademi, i cerchietti, i fermagli e le ultimissime handband; solitamente in oro, argento, rame, o lavorati con perle e punti luce; sono perfetti per ogni tipo di acconciatura e vengono solitamente abbinati a un make up nude.

Il must per le acconciature della sposa primaverile, però, restano in assoluto i fiori. Le coroncine con composizioni floreali, per esempio, si addicono molto bene a pettinature con i capelli sciolti; ma coroncine realizzate con piccoli boccioli di rosa sono perfette anche per pettinature raccolte e on troppo elaborate.

In modo particolare, per la sposa primaverile 2018, i mood saranno essenzialmente due: il romanticismo informale un po’ bohémien del romantic wild e lo stile più ordinato e composto del contemporary snob. Il primo è caratterizzato da onde morbide non troppo definite o da intrecci solo accennati che, rifiniti da decorazioni floreali, vi doneranno un aspetto chic ma al tempo stesso “spensierato”; il secondo, invece, è caratterizzato da onde definite e intrecci che avvolgono il viso con precisione.

Tipiche del contemporary snob sono le acconciature con trecce raccolte e composte, ma non troppo rigide, dal tocco snob e un po’ casual, arricchite da fiori di campo o rametti di gypsophila qua e là. La pettinatura perfetta per la sposa primaverile non deve essere ingessata, ma romantica e “fiorita”, libera e morbida da seguire senza problemi ogni tipo di movimento.

Dai cerchietti dorati alle coroncine di rose
Dai cerchietti dorati alle coroncine di rose
Contemporary snob o romantic wild?
Contemporary snob o romantic wild?
Pettinatura sposa primaverile: l'imbarazzo della scelta
Pettinatura sposa primaverile: l'imbarazzo della scelta
(Commenting: OFF)

In vista del matrimonio, non c’è sposa che non si sia adoperata per apparire più in forma. I buoni propositi sono sempre tanti, ma “tra il dire e il fare”… diciamo che c’è una certa distanza. Per questo, molte spose finiscono per ricorrere a diete “miracolose” dell’ultimo momento; queste  diete possono sì portare risultati in breve tempo, ma anche compromettere la salute, senza considerare il possibile “effetto boomerang“; i chili persi vengono ripresi con altrettanta velocità e spesso anche con gli interessi. Le diete che permettono dimagrimenti considerevoli in breve tempo non sono solo inefficaci, ma anche pericolose perché, molto spesso, prevedono l’eliminazione di alcuni specifici gruppi di alimenti che possono comportare anche carenze nutrizionali.

È ormai da tempo dimostrato che per rimettersi in forma, e rimanervi il più a lungo possibile, non è possibile se non con una dieta variata ed equilibrata affiancata alla giusta attività fisica. Non pensiate che soffrire la fame o fare grandi sacrifici e sforzi “penitenziali” possa produrre risultati. Seguire questi 9 consigli, nella quotidianità, potrà aiutarvi a trasformare i vostri sogni in realtà senza mettere in pericolo la vostra salute.

1. La guida di un esperto è fondamentale

Se la vostra intenzione è tornare in forma seguendo un percorso serio che porti a risultati certi è assolutamente necessario che vi facciate consigliare da un esperto.

Una persona esperta saprà consigliarvi la strada e magari anche la dieta più adatta a voi; non solo, confrontarsi con lui sarà senza dubbio più utile del semplice fai-da-te; ognuno di noi ha un’idea su cosa sia giusto e sbagliato per sé; non è però detto che ciò che riteniamo “buono” possa davvero essere la cosa migliore per il nostro organismo. Il confronto con un esperto riuscirà a motivarvi; non cederete alle tentazioni e riuscirete ad evitare errori grossolani.

2. I “tagli” sono controproducenti

Seguendo i consigli dell’esperto vi renderete conto che non c’è bisogno alcuno, al di là di particolari intolleranze o allergie, di escludere gruppi di alimenti dalla vostra dieta. I gruppi alimentari sono divisi in carboidrati, proteine e grassi e il nostro organismo ha bisogno di tutti e tre per funzionare al meglio. Per essere in forma perdendo peso, la chiave del successo risiede nell’equilibrio e nella moderazione.

Non eliminate nessuno di questi gruppi. La vera dieta è rappresentata da un perfetto stile di vita che vi permetta non solo di mangiare bene e nella corretta quantità, ma anche in modo gustoso. Adottare questo “stile di vita” riuscirà a farvi sentire più in forma, belle, toniche e pronte ad indossare l’abito dei vostri sogni.

Essere in forma non è impossibile!
Essere in forma non è impossibile!
È la quantità che conta!
È la quantità che conta!
Ridursi a "pane e acqua" non è sempre la scelta migliore!
Ridursi a "pane e acqua" non è sempre la scelta migliore!
Saltare i pasti non deve diventare un'abitudine
Saltare i pasti non deve diventare un'abitudine

3. Il digiuno: raro e organizzato

Molte persone, sbagliando, associano il concetto di “essere in forma” con il sacrificio di patire la fame, ma non è così. Il segreto di una dieta efficiente non sta nella quantità degli alimenti, ma nella loro qualità: bisogna optare per alimenti sani e con basso contenuto calorico; la verdura, per esempio, non dovrebbe mai mancare a tavola.

Inoltre non si dovrebbe mai lasciare lo stomaco vuoto per troppo tempo o troppo di frequente; a sostenerlo è uno studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. A quanto pare, il digiuno programmato, può aiutare il sistema immunitario a rigenerarsi, poiché stimola il rinnovamento cellulare. Secondo l’italiano Valter Longo, autore della ricerca, la pratica del digiuno favorisce l’eliminazione di cellule anomale, potenziali precursori di cellule cancerogene. Quindi, saltare un pasto, una volta ogni tanto, può avere i suoi benefici; attenzione però, anche il digiuno va fatto con criterio e con una specifica pianificazione. Secondo gli esperti questa pratica non deve essere abituale e disordinata.

Quando il digiuno non è programmato infatti può causare stanchezza, indebolimento, e diminuire l’attenzione. Le ricerche hanno a lungo dimostrato che dopo aver digiunato per tutta la notte, l’organismo ha bisogno di nutrimento; se saltare la colazione diviene un’abitudine, il nostro corpo può addirittura arrivare a sviluppare diabete di tipo 2 o problemi legati al sistema circolatorio.

Lo spuntino tra i pasti principali non è solo concesso ma anche necessario. Il numero dei pasti giornalieri si basa ovviamente sulle necessità individuali di ciascuno. Se per esempio, l’organismo vi chiede di mangiare ogni tre ore, ascoltatelo: consumate pasti più leggeri ma frequenti; gli spuntini infatti impegnano i succhi gastrici e impediscono allo stomaco di ritirarsi. Inoltre, secondo uno studio della Cornell University, chi è solito saltare i pasti (e fa la spesa affamato) ha il 31% di possibilità in più di comprare cibo spazzatura rispetto a chi invece ha appena mangiato uno snack. Nessuno vorrebbe di certo correre questo rischio, quindi, occhio alla forma ma anche al digiuno.

4. Per eseere in forma dite “No” alle calorie inutili

Per far sì che l’alimentazione seguita produca i benefici attesi bisogna evitare il più possibile tutti quegli alimenti che non apportano nessun valore nutrizionale. Ne sono un esempio i dolciumi industriali, gli alcolici, le bevande gassate e zuccherate, e i cibi pronti, precotti o anche parzialmente lavorati.

Se il pane è preconfezionato, meglio sostituirlo con riso, se possibile integrale; oppure meglio scegliere le proteine semplici dei legumi, piuttosto che un formaggio lavorato e trattato. Controllare ciò che si mangia è indispensabile anche per regolarsi con i condimenti da aggiungere. Sembra banale, ma a volte, è proprio l’eccessiva presenza di condimenti a creare un sovraccarico di calorie difficile da eliminare.

Avere troppo spesso calorie in eccesso da smaltire può allontanarvi dal vostro obiettivo.

5. Compensare e sgarrare

Quando si sta lavorando per migliorare la propria forma fisica, si può cadere nel timore di compiere passi falsi. A volte può capitare di sgarrare, ma non è un problema; lo sgarro infatti è ammesso, quindi non cercate punizioni inutili; non dovete vedere lo strappo alla regola come una sconfitta, perché non lo è affatto, piuttosto applicate la legge della “compensazione”. Se vi siete accorti di aver esagerato a pranzo, cercate di mangiare più leggero a cena, in questo modo il quantitativo calorico da assumere giornalmente manterrà il suo equilibrio.

Se volete sentirvi più al sicuro, almeno a livello psicologico, programmate due sgarri settimanali: due pasti che possano essere più abbondanti e ricchi del solito. Lo sgarro non vi impedirà in nessun modo di raggiungere l’obiettivo.

Anche la dieta, come tutte le cose, avrà i suoi giorni “sì” e i suoi giorni “no”; questo non deve demoralizzarvi. Gli alti e i bassi fanno parte della vita. Ripartite sempre con il sorriso e con la positività. Se ci credete potete farcela!

Occhio alle calorie in eccesso dei cibi precotti!
Occhio alle calorie in eccesso dei cibi precotti!
Occhio ad alcolici e bibite zuccherate: non sono d'aiuto!
Occhio ad alcolici e bibite zuccherate: non sono d'aiuto!
Non punitevi piuttosto organizzate gli sgarri!
Non punitevi piuttosto organizzate gli sgarri!
Il "buongiorno" si vede dal mattino!
Il "buongiorno" si vede dal mattino!
Spremute: ottime per la forma fisica
Spremute: ottime per la forma fisica

6. L’acqua prima di tutto

Quando si parla di dieta, ci si concentra di più su ciò che si mangia rispetto a ciò che si beve. Purtroppo però, anche quello che beviamo è una fonte di calorie non trascurabile. Per questo, è necessario limitare al massimo il consumo di bevande ricche di zuccheri e additivi.

Andrebbero evitati succhi di frutta industriali, bibite analcoliche zuccherate, alcolici, frappé o frullati elaborati; anche l’aperitivo o il banale caffè post pranzo possono appesantire l’organismo di calorie inutili e dannose. Se avete bisogno di qualcosa che non sia semplice acqua, optate per esempio per centrifugati di frutta fresca e ortaggi, oppure per una spremuta di un frutto di stagione, senza aggiungervi zuccheri di alcun tipo. Introdurre nella propria dieta frutta e verdura, anche sotto forma di frullati e spremute, non è che un ottimo aiuto per perdere peso.

Ricordate inoltre che, appena sveglie, la prima cosa da introdurre nello stomaco è l’acqua! Bere uno o due bicchieri di acqua di prima mattina è l’ideale per eliminare le tossine e tutte le sostanze di cui il nostro corpo non ha bisogno. In questo modo, l’acqua, ci aiuta a prevenire malattie e riattiva il metabolismo, mettendolo in funzione per tutto il resto della giornata. Non solo, l’acqua è anche in grado di minimizzare gli effetti nocivi di alcune sostanze con cui possiamo entrare in contatto durante la giornata: alcol, tabacco, inquinamento e cibo spazzatura. L’acqua è fondamentale per il nostro sistema linfatico; lo è anche per bruciare grassi e calorie in eccesso; si tratta quindi di un’alleata vincente per la vostra saluta e per la vostra forma fisica. Cosa state aspettando? Per un bicchiere d’acqua è sempre il momento giusto!

7. Dieta e movimento: connubio perfetto

Un esperto nutrizionista, in base a sesso, statura, peso e livello di attività fisica, sa determinare il numero delle kilocalorie giornaliere di cui necessita il nostro corpo. Ma una buona dieta, per quanto buona possa essere, può non dare il meglio di sé se non è affiancata all’attività sportiva. Lo sport è fondamentale nel momento in cui si segue una dieta perché il dimagrimento non deve attaccare i muscoli.

Perdere peso con diete eccessivamente ipocaloriche fa diminuire anche la massa magra, ovvero quella muscolare, e con essa diminuisce l’efficacia del metabolismo che in media si riduce di 40 calorie (Kcal) ogni chilo di massa magra persa. Tenere in forma i muscoli, aumentare o stabilizzare la massa magra, aiuta a dimagrire e a mantenere nel tempo la forma raggiunta; non solo, si tratta anche di un sostegno per la bellezza: il muscolo aiuta a mantenere la pelle tonica.

Per evitare errori rivolgetevi ad un personal trainer che vi segua; aggregatevi e create un gruppo di persone con cui fare attività, o iniziate quello sport che avreste sempre voluto fare; se preferite approfittare dello sport per rilassarvi in solitudine allora potreste fare ginnastica in casa; cercate però di svolgere l’attività in modo costante. Praticare attività fisica è fondamentale per favorire ed accelerare la perdita centimetri e di peso.

Ottima in questo senso è l’attività aerobica che non aiuta solo a dimagrire, ma anche a preservare il peso forma e a prevenire diverse problematiche o patologie quali diabete, colesterolo alto, obesità, pressione alta, ictus, e osteoporosi.

Per lavoro aerobico si intende quel processo allenante che prevede l’ossidazione di lipidi e zuccheri; tale lavoro è caratterizzato da attività a basso impatto ma costanti e durature (dai 30 ai 60 min) come per esempio il camminare a passo rapido o il correre, oppure l’andare in bici con moderata velocità. Queste attività risultano essere le più efficaci per l’eliminazione del grasso in eccesso.

Se volete un consiglio, non limitate però il vostro movimento solo agli appuntamenti settimanali prefissati; ricordate che ogni occasione è buona per “muoversi”.

Perdere peso con l'attività aerobica!
Rimettersi in forma con l'attività aerobica!
Un po' di potenziamento muscolare
Un po' di potenziamento muscolare
Bici: valida alternativa
Bici: valida alternativa
Uscire con un'amica: ottima distrazione!
Uscire con un'amica: ottima distrazione!
Ricordate quel libro che volevate leggere?
Ricordate quel libro che volevate leggere?

8. Al bando le diete last minute

Se il desiderio è quello di perdere peso e centimetri e di mantenere i risultati nel tempo, la dieta non può essere considerata come qualcosa di occasionale; deve piuttosto rappresentare un cambio definitivo delle nostre abitudini; un nuovo stile di vita.

Per questo motivo è il caso di dire “no” alle diete drastiche dell’ultimo minuto. Al di là del fatto che fanno sembrare sciupate e affaticate, non ne risentirebbe soltanto l’aspetto ma anche la salute. Potreste provocare danni al vostro metabolismo e al vostro organismo. Come se non bastasse poi, i chili persi in un lasso di tempo troppo breve, vengono ripresi tutti senza sconti, anzi, a volte anche con gli interessi!

9. Tenersi impegnati

Sembra assurdo ma tutti gli accorgimenti di cui è stato ampiamente discusso, possono non essere tutto ciò di cui avete bisogno. Un’uscita con gli amici, una passeggiata con l’amica che non vedete da tempo, un film da vedere, un libo da iniziare, oltre che ai lavori per i preparativi matrimoniali, possono essere gli ingredienti aggiuntivi della vostra dieta.

In questo modo vi terrete impegnate, l’attenzione sarà riposta in altro e la fame sarà avvertita solo quando sarà lo stomaco stesso a ricordarvelo, brontolando un po’; quello sarà il momento giusto per fare un buon pasto.

La fame, a volte, è solo un modo per distrarsi dalle cose su cui ci si deve concentrare. Per fortuna avete fornitore da consultare, prezzi da confrontare, e scelte impegnative da fare affinché il giorno del vostro matrimonio resti indimenticabile; tutto questo può tenervi occupate e distrarvi dal cibo!

Pensate al vostro abito da sposa, ma anche alle tante cose interessanti che si possono fare durante la giornata. Inoltre non impeditevi in alcun modo di uscire fuori a cena se vi va! Ricordatevi che fare attenzione alla salute e lavorare per migliorare la propria forma fisica non significa necessariamente rinunciare a tutto!

(Commenting: OFF)

Noi di Nozze à la Carte lavoriamo continuamente per migliorare i nostri servizi ed essere all’altezza delle vostre aspettative.

Soddisfare i vostri bisogni è per noi molto importante ed è per questo che ci siamo adoperati affinché acquistare sul nostro sito risulti ancora più semplice e veloce.

La nuovissima e sintetica interfaccia è pronta ad offrirvi percorsi intuitivi e massima possibilità di personalizzazione per un’esperienza d’acquisto confortevole e soddisfacente.

Cosa state aspettando? Fate visita al nostro store on-line scegliete il prodotto di cui avete bisogno e personalizzatelo come preferite.

Siamo pronti a realizzare i vostri desideri affinché il matrimonio dei vostri sogni resti un evento memorabile.

 

Con Nozze à la Carte il vostro matrimonio è in buone mani!

(Commenting: OFF)

Le relazioni sono una delle fonti di gratificazione più importante per gli esseri umani, dalle quali trarre felicità. Ogni volta che una coppia si viene a formare, è animata da intenzioni positive e da aspettative di gratificazione e supporto da parte del partner. A volte però capita che la coppia non riesca a realizzare tali aspettative e finisca per interrompere la relazione.

Anche le ricerche hanno indagato quelli che possono essere i meccanismi che portano una coppia ad essere felice e, di conseguenza, a durare nel tempo. Dagli studi di Seligman sulle emozioni positive è emerso che le coppie felici mettono maggiormente in risalto gli aspetti positivi della vita; al contrario di quelle che invece vivono relazioni infelici o che si separano. Sembra che le reazioni dei partner, e quindi della coppia, alle buone notizie sia più importante rispetto a quelle relative ai momenti di difficoltà o sofferenza.

Puntare sulla positività è sicuramente la regola fondamentale che aiuta non solo i rapporti di coppia ma anche nella vita in generale; la positività è una marcia in più, ma può non bastare. Se volete che il vostro resti sempre un rapporto di coppia felice date un’occhiata a questi 8 segreti.

1. La “libertà” non va sottovalutata

Purtroppo, capita spesso che una coppia non si conceda di coltivare un hobby in maniera individuale. Iniziare una relazione di coppia non significa che le passioni e gli obiettivi che ci portiamo dietro da una vita debbano per forza essere dimenticati.

La felicità di una coppia dipende anche e soprattutto dalla felicità di entrambi i partner.

Di frequente, invece, a causa di paure e insicurezze, molte coppie non si concedono la possibilità di praticare liberamente, e indipendentemente uno dall’altro, hobby e alternative alla quotidianità.

Essere in coppia però non dovrebbe rappresentare un limite, tutt’altro. Il legame di una coppia dovrebbe aiutare entrambi a sentirsi più forti, più determinati, e più in grado di raggiungere i propri obiettivi.

Avere uno spazio tutto per sé è fondamentale per scaricare la tensione, per pensare, per essere più consapevoli di se stessi. Le diversità delle vostre passioni possono diventare punti di forza in grado di espandere il vostro orizzonte; il vostro amore non potrà che diventare, giorno per giorno, più gratuito, profondo, sincero e felice.

La libertà non va sottovalutata
La libertà non va sottovalutata
Libertà per un amore gratuito, sincero e felice
Libertà per un amore gratuito, sincero e felice
La gentilezza fa la differenza
La gentilezza fa la differenza
Gentilezza genera gentilezza
Gentilezza genera gentilezza

2. La gentilezza fa la differenza

Ricordate che, nonostante siete una coppia, entrambi avete necessità che devono essere ascoltate, l’importante è non pretendere che il proprio partner sia sempre in grado di capirle. Questa snervante “pretesa” può diventare deleteria per entrambi e ripercuotersi negativamente sul vostro legame.

La soluzione è solo una: imparate ad esprimere i vostri bisogni con chiarezza e semplicità; non ne trarrà giovamento solo la felicità della coppia, ma anche il vostro personale benessere. Adottate una comunicazione sincera che vi permetta di esprimere le vostre esigenze in assoluta libertà. Ricordate che non è tanto importante ciò che si dice ma come lo si dice, perciò siate gentili e farete la differenza.

Non dimenticate mai che non c’è niente di “dovuto”. Per mantenere viva la felicità che vi ha uniti non dovete né dare per scontato l’altro, né dimenticare la gentilezza delle vostre “primissime” attenzioni. Anche nei piccoli gesti quotidiani la gentilezza deve perciò farla da padrona.

Un gesto gentile infatti è in grado di innescare quello che in psicologia è conosciuto come “meccanismo della reciprocità”; come quando qualcuno ci fa un regalo e noi ci sentiamo in obbligo nei suoi confronti, nonostante non ci chieda nulla. Quando riceviamo un gesto gentile sentiamo, inconsapevolmente, la necessità di ricambiare. Ecco perché la gentilezza è importante: è in grado di cambiare una situazione, di migliorare l’umore, di portare la felicità.

3. Chiedere scusa e perdonarsi

Essere una coppia significa anche confrontarsi, ma il confronto, molto spesso, può finire in uno scontro. Non esiste coppia che, almeno una volta nella vita, non sia finita a discutere, anche per una sciocchezza; non pensiate che litigare sia una cosa totalmente negativa, al contrario, può essere l’occasione per chiarirsi e ricominciare. Purtroppo si sa, quando si finisce a litigare si possono dire cose o avere atteggiamenti che possono ferire, anche pesantemente, il proprio partner.

Una delle azioni più comuni è quella del “rinfacciare”; questo atteggiamento è talmente frequente che si finisce per non accorgersene nemmeno. Però, il sentirsi giudicati può, alla lunga, essere logorante e distruttivo, sia per il “criticato” che per il “critico”.

Quando vi sentiti sopraffatti dalla rabbia e siete in procinto di scaricare tutto sul vostro partner, prendete un respiro. Liberate la mente e ripartite da zero. Cercate di agire saggiamente. I saggi riescono a valutare le proprie azioni con decisa autocritica, sanno che è possibile cambiare opinione, o semplicemente non desiderare di cambiare per forza quella degli altri.

Chi agisce saggiamente sa riconoscere i suoi errori e sa chiedere scusa facendo di uno sbaglio l’occasione per migliorarsi e quindi per migliorare anche la propria relazione di coppia. Ma il saggio sa anche perdonare, e sa cogliere quel perdono come un nuovo inizio. Chiedersi scusa e perdonarsi vicendevolmente rappresentano una delle tante vie per la felicità.

Litigare è parte di ogni relazione
Litigare è parte di ogni relazione
Chiedere scusa e perdonare: chiave della felicità
L'energia positiva dell'amicizia
L'energia positiva dell'amicizia
Concreta sicurezza nell'unione
Concreta sicurezza nell'unione

4. Amicizia: sostegno e condivisione

Chi, nella propria quotidianità, non si è trovato ad affrontare momenti difficili o a esultare per notizie positive che l’hanno riempito di speranza? Avere accanto qualcuno che ci sostenga nella difficoltà o che condivida con noi l’entusiasmo di una bella notizia diventa decisivo per il benessere psicologico; nessuno, meglio di un amico, sa come si deve fare.

Il sentimento dell’amicizia è un sentimento di vitale importanza ed è per questo che il partner deve anche essere nostro amico. Coltivare l’amicizia nella coppia non può che essere un modo per rafforzare il sentimento che la lega e nutrirla di felicità.

Essere consapevole di avere a fianco una persona che ti ama e che crede in te, che è sì un amante, ma anche un amico, oltre a costituire una riserva di energia immensa, permette di raggiungere un equilibrio raro, per un rapporto fondato sulla stima e sul sostegno, in grado di supportare l’altro con cura e sentimento.

Superare le difficoltà insieme e sostenersi quando le cose vanno male è una componente importante di una relazione ma, secondo uno studio pubblicato da Shelley L. Gable, psicologa dell’università della California, lo è anche la condivisione di eventi positivi. Sembra infatti che condividere insieme al proprio partner l’evento positivo che gli è accaduto porti a percepire maggiore vicinanza e una più concreta sicurezza nell’unione.

5. Felicità: ridere e divertirsi insieme

Divertirsi insieme, saper ridere di ogni cosa, prendere le situazioni con leggerezza o sdrammatizzare eventi poco piacevoli, sono pratiche che non possono che aiutare a superare gli ostacoli, anche quelli derivanti dalla relazione. Sapersi divertire, in poche parole, è una formula molto importante per la felicità di coppia. Imparate a giocare con il vostro partner e anche a ridere di voi stessi, dei vostri difetti, delle vostre paure, e del vostro legame. Ridere guardandosi negli occhi da’ vita a un linguaggio intimo e segreto in grado di unire ogni giorno un po’ di più e di preservare la vostra felicità.

6. Gesti d’affetto: imparare dai “più piccoli”

C’è una cosa molto importante che si può imparare osservando i bambini. Quando questi giocano tra di loro si prendono per mano, si accarezzano o si abbracciano. Il solo stare vicini li rende felici e ciò li porta a compiere spontanei gesti d’affetto; i ripetuti gesti di affetto, poi, non fanno che incrementare la loro felicità.

È proprio osservando i più piccoli che la coppia dovrebbe imparare a non smettere mai di manifestarsi il sentimento che la unisce. Non dimenticate quindi di abbracciarvi, di baciarvi e di dimostrare, anche pubblicamente, tutto il vostro amore.

La manifestazione aperta dei propri sentimenti restituisce gioia e felicità; un dolce abbraccio del partner al mattino non può che rendere migliore qualunque giornata: ci trasmette il suo calore e ci ricorda quanto ci ami. Non dimenticate mai di scambiarvi gesti d’affetto; si tratta di un’abitudine sana che non può che rendervi più felici.

Ridere e divertirsi rende felici
Ridere e divertirsi rende felici
L'importanza dei gesti d'affetto
L'importanza dei gesti d'affetto
Felicità è anche star bene da soli
Felicità è anche star bene da soli
Chi ama rispetta
Chi ama rispetta

7. Restare soli: una necessità

Quando si ha una famiglia, o si è circondati da tanti amici, può risultare difficile ritagliarsi dei momenti per sé. Già solo gli obblighi e le semplici attività quotidiane ci rubano molto tempo; è per questo che i momenti a disposizione da poter trascorrere soli col proprio partner sono sempre meno. È da qui che nasce la necessità di ritagliare del tempo, anche se poco, da poter passare in intimità.

Ricordate che l’importante è la qualità del tempo che passate insieme e non la quantità; quindi sceglietelo bene, rilassatevi e dedicatevi alle cose che amate fare insieme. Una cena a lume di candela, un film da vedere da soli sul divano, una passeggiata al parco mano nella mano. Trovate il modo e il tempo per restare da soli almeno una volta a settimana; questa pratica riuscirà ad essere di aiuto alla vostra relazione e vi farà sentire gratificati e felici.

8. Chi ama, rispetta

Sembra scontato che chi ama rispetti la persona amata, ma non è sempre così. Rispettarsi implica capire che l’altro, la persona che amiamo, è una persona esattamente come noi e che per questo merita lo stesso rispetto che offriremmo a noi stessi; dimostrare rispetto implica parlare apertamente, ma anche sapersi ascoltare.

Rispettarsi, però, significa anche accettare l’altro esattamente così com’è perché nessuno è perfetto; nonostante i suoi difetti, si tratta pur sempre della persona che vi ha fatti innamorare! Non cercate di cambiare chi dite di amare; voi riuscireste a stare accanto a chi vi vuole diversi da come siete?

Cercate di non pretendere dal vostro partner l’impossibile; ricordate che la perfezione non esiste. La più piccola imperfezione, invece, fa del vostro partner la persona unica e irripetibile che il vostro cuore ha scelto di amare.

Accettare se stessi e accettarsi l’un l’altro è un altro piccolo segreto per essere davvero felici.

(Commenting: OFF)

Le tendenze matrimoniali, come d’altronde la moda e le consuetudini sociali, sono sempre in continuo mutamento. Anche il 2018 si presenta come un anno caratterizzato da imperdibili novità, soprattutto per quanto riguarda l’allestimento matrimoniale.

Candele, luci, dettagli in legno o in metallo si riconfermano come decorazioni tra le più gettonate; allo stesso modo i fiori, che non abbandonano le scene e che continuano ad avere un ruolo fondamentale; indispensabili per creare scenografie importanti e per curare anche il più piccolo dettaglio, esistono fiori di così tante varietà da poter essere abbinati ad ogni tipo di stile scelto per le proprie nozze.

Conoscere quali sono le idee più trendy del 2018 vi sarà d’aiuto per la realizzazione di un allestimento matrimoniale alla moda in ogni suo dettaglio.

La rivincita del colore
La rivincita del colore
Lettere luminose in formato mega
Lettere luminose giganti

1- La rivincita del colore

Il protagonista assoluto delle tendenze matrimoniali 2018 sarà niente meno che il colore!

Quest’anno il colore si prende una bella rivincita spopolando in ogni settore del wedding world, dalle partecipazioni all’allestimento. Addio quindi al “total white” (almeno per ora) e via libera alle combinazioni di colore.

Accostamenti di tonalità anche contrastanti, dosate nella giusta quantità, saranno il must di quest’anno. Tra i colori più apprezzati spiccano anche il tortora e il grigio chiaro, ideali se si vogliono inserire dettagli raffinati e ricercati a cui dare risalto.

A quanto pare, però, sarà l’oro il re della festa, il colore giusto per conferire regalità ed eleganza a una palette di colori neutri; ma la vera novità del 2018 sarà il rame, ottima alternativa all’oro per chi lo ritiene una scelta troppo stravagante, e perfetto per impreziosire dettagli con tocco garbato e al tempo stesso brillante.

2- L’allestimento fa spazio ai formati extralarge

Se volete donare al vostro matrimonio un tocco davvero trendy non sottovalutate la “potenza” dei formati giganti.

Valorizzate gli spazi esterni con grandi lettere e sagome dalle dimensioni mega; di legno, plastica o metallo, saranno perfette se arricchite da composizioni floreali, o se illuminate da luci a led o da semplici lampadine. Un benvenuto per gli ospiti davvero in “grande” stile!!

3- Decorazioni in carta: allestimento semplice ma d’impatto

Una tendenza che sta già conquistando molte spose, alle prese con i preparativi matrimoniali, è quella di realizzare oggetti e sagome con la carta!

La carta è in grado di dare vita a decine e decine di idee per allestimenti e decorazioni più diverse; nota al mondo già nel 105 d.C., è stata rivalutata, diventando uno degli elementi principali delle decorazioni nuziali. La carta sarà l’elemento perfetto per tutte le spose che adorano mettersi alla prova con il “fai da te”, ma anche per tutte quelle che desiderano impreziosire le proprie nozze in maniera semplice ed elegante.

Grazie ai suoi molteplici utilizzi, la carta, potrebbe essere utilizzata per lanterne magiche, per deliziosi e originali segnaposto o per ricercati origami decorativi.

Può sembrare impossibile, ma da un materiale semplice e fragile come questo possono nascere davvero creazioni fantastiche; il termine giapponese usato per identificare alcune di esse si riferisce a “l’arte di piegare la carta”; un’arte, quella dell’origami, che nella sua semplicità racchiude tanta maestria e creatività.

4- Libero sfogo alla geometria!

Tra i trends più inaspettati di quest’anno ci sono le forme geometriche. La geometria, coi suoi pieni e i suoi vuoti, con le sue curve e i suoi spigoli, si presta bene per decorazioni inusuali ma armoniose; centritavola, portacandele, vasi per fiori e segnaposti dalle forme geometriche, saranno senza dubbio il dettaglio originale di un allestimento alla moda.

Giocare con le forme e i colori di piatti e sottopiatti, di tovaglioli e bicchieri, non farà che aggiungere un pizzico in più di creatività alle vostre decorazioni. Le forme geometriche sono inoltre il dettaglio giusto per tutti coloro che apprezzano il look industriale!

Le infinite possibilità della carta
Le infinite possibilità della carta
Origami porta confetti
Origami porta confetti
L'allestimento geometrico
L'allestimento geometrico
L'Industrial design
L'Industrial design
Arredo in stile Industrial
Arredo in stile Industrial

5- L’anno dell’Industrial design

Ruolo importante in questo 2018, e non solo nel mondo dei matrimonio, ma anche più in generale in quello dell’arredo, sarà quello giocato dall’Industrial design.

Questo stile, già ampiamente presente nello scorso anno, è un mood che si può definire “post-moderno” identificabile attraverso l’uso di particolare materiali e attraverso la tipologia della location scelta. Ferro, cemento, legno, oggetti riciclati, architetture industriali riconvertite ad altri usi, sono gli ingredienti fondamentali per un matrimonio in perfetto stile Industrial; soprattutto se questo stile rientra nei vostri gusti o appartiene al vostro background. Generalmente scelto dagli architetti e dagli amanti del design, questo stile è la soluzione di tutti coloro che non amano le location convenzionali e che piuttosto sono alla ricerca di un allestimento fuori dalle righe.

Una location industriale viene solitamente trattata o per assonanza o per contrasto. Viene trattata per assonanza quando è arredata con elementi che richiamano fortemente i suoi materiali caratteristici, come cemento e ferro, e dalle forme geometriche taglienti e decise; se intende invece per contrasto, l’uso di elementi che ne addolciscono la struttura, come per esempio alti candelabri, lampadari o soprammobili in vetro, eleganti sedie e sontuosi tavoli. Materiali come il rame e decorazioni fatte di morbidi fiori non potranno che rendere più romantiche le linee essenziali ed eleganti di questo sofisticato stile.

Allestire un matrimonio in una vecchia fabbrica decorata da lampadine, candele, drappeggi, sedie visibilmente datate e oggetti in metallo sarà la garanzia di un evento unico e dall’atmosfera magica.

6- Un matrimonio col naso all’insù

Tra le nuove tendenze ce n’è una che vi farà guardare in alto. Al di sopra della vostra testa si aprirà infatti un luminoso nuovo mondo carico di magia.

Questa tendenza, tipicamente americana, propone un innovativo e alternativo arredo in verticale. Gli oggetti più adatti a questo arredo sono imponenti candelabri, lunghi fili di lampadine, preziosi lampadari, panneggi e tendaggi in grado di ricreare stanze eteree e sognanti; con questo tipo di arredo riuscirete a realizzare un soffitto decisamente speciale, unico e suggestivo.

7- La luce di un allestimento prezioso

Anche un allestimento ha bisogno della luce giusta per brillare in tutto il suo splendore e per farlo necessita della una nuova tendenza dei dettagli preziosi. Se amate il bianco, il tortora, il grigio chiaro e cercate l’eleganza in ogni dettaglio allora questa idea fa al caso vostro.

Accostare colori pastello e naturali a dettagli preziosi in oro, argentorame renderà speciale e indimenticabile il vostro giorno più bello. Il rame, in modo particolare, con le sue sfumature rosate e brillanti, è in grado di illuminare con delicatezza ogni tipo di arredo.

Dettagli di questo tipo non possono che impreziosire con versatile modernità qualsiasi tipo di arredo. Ovviamente ogni stile o tema scelto per le nozze può tranquillamente essere realizzato con questa nuova e “preziosa” tendenza.

Un soffitto suggestivo
Un soffitto suggestivo
Dettagli dorati
Dettagli dorati
(Commenting: OFF)

Il lavoro, le mille decisioni da prendere, la quantità di cose da fare, l’ansia da prestazione che crea pressione, e, ancora, la paura di sbagliare, la sensazione frustrante di non farcela o di non finire tutto in tempo; purtroppo i preparativi matrimoniali riescono ad occupare molti momenti della giornata togliendo lucidità e tranquillità, condizionando in questo modo la vita di tutti i giorni. Pare, infatti che il matrimonio sia stato scientificamente riconosciuto come uno stress collocato al livello 50 in quella che è chiamata “scala dello stress” (i cui valori vanno da 0 a 100) di Holmes Rahe. Addirittura, sembra proprio che i preparativi matrimoniali riescano a stressare più di una gravidanza.

I sintomi legati a questo stress sono i più svariati: disturbi del sonno, poco appetito, accelerazioni del battito cardiaco, irritabilità, scarsa concentrazione, tanta stanchezza e cefalee. Lo stress dei preparativi, insomma, può rovinare uno dei momenti più belli della vostra vita, oltre che la vostra salute mentale; ma cosa si può fare per riuscire a sconfiggerlo?

Seguendo qualche semplice suggerimento, probabilmente, riuscirete a gestire con più facilità gli impegni di questo momento; i vostri nervi saranno più sotto controllo e voi vi sentirete senza dubbio più sereni e felici.

I preparativi matrimoniali possono stressare
I preparativi matrimoniali possono stressare

1. Essere critici non aiuta

Solitamente, l’obiettivo degli sposi per i preparativi nuziali è quello di riuscire a “fare tutto”. Quest’aspettativa si impone sulla mente e sul corpo caricandovi di inutile stress e provocando un senso di colpa o di burnout (disagio psicofisico connesso a una ripetuta attività quotidiana che implica relazioni interpersonali).

Purtroppo ognuno di noi è il peggior critico di se stesso; perciò, datevi tregua e accettate le scelte fatte senza cercarne continuamente i difetti. Accettare ciò che si fa implica accettare se stessi, quindi, non pretendete troppo dalle vostre forze; le ricerche dicono che questo tipo di pratica, se effettuata di frequente, sia la chiave della felicità. Così facendo, vi sentirete più sereni, vitali e pronti ad affrontare tutti gli step e gli ostacoli dei preparativi.

2. Il riposo ha i suoi tempi

E’ risaputo che il sonno è un toccasana per la salute fisica e mentale. Le ricerche dimostrano infatti che qualche ora di sonno in meno renda più difficile il controllo di se stessi e delle proprie emozioni aumentando di conseguenza la suscettibilità; sembra anche che la mancanza di sonno incida negativamente sulla salute fisica.

Se non lo sapeste, ricordate che il sonno è necessario per superare i momenti difficili; non a caso gli incubi sono solo un modo usato dal cervello per metabolizzare le esperienze negative.

Non siate troppo critici
Non siate troppo critici
Anche il sonno ha i suoi tempi
Anche il sonno ha i suoi tempi
Due passi tra la natura
Due passi tra la natura
Il fitness anti-panico
Il fitness anti-panico

3. Il bisogno di fare due passi

Fare un po’ di esercizio, o anche solo una bella camminata, è un’attività che è in grado d’incidere positivamente e in modo importante, sulla vostra salute mentale. È riconosciuto che qualsiasi attività fisica riesce non solo a bruciare grassi ma anche ad incidere in maniera positiva sul sistema nervoso, diminuendo lo stress accumulato. Approfittate dei suoi benefici, soprattutto in un momento come quello dei preparativi matrimoniali. Fare attività fisica, e farla insieme, non può che incidere positivamente sul vostro benessere e sulla vostra relazione.

Rispetto agli esercizi tra quattro mura, è preferibile una bella passeggiata in mezzo alla natura; le ricerche dicono che una camminata all’aria aperta, sia in grado di alleviare i sintomi depressivi migliorando significativamente l’umore. Se volete fare qualcosa di più, perché non scegliere di praticare fitness insieme al vostro partner? Le sue caratteristiche lo rendono un valido strumento anti-panico, utile a ridurre lo stress, e a scaricare la tensione.

Se avete accumulato molto nervosismo, evitate di tenere sotto controllo l’orologio quando fate attività fisica; la pressione del tempo infatti non aiuta a distendere i nervi e a far sparire la tensione.

Correre insieme: ottimo rimedio contro lo stress
Correre insieme: ottimo rimedio contro lo stress

4. Una vacanza d’evasione

Ogni tanto, è buona norma staccare totalmente i pensieri dai preparativi matrimoniali. Un modo per farlo è dedicarsi ad organizzare qualcos’altro, magari una breve vacanza di un weekend. Le ricerche sostengono che anche solo programmare un viaggio è un’azione in grado di accrescere la felicità, e che la sua attesa sia una ricompensa quasi pari alla vacanza stessa.

Non è importante tanto il luogo o la lunghezza della vacanza, quanto invece lo staccare dalla routine quotidiana per fare qualcosa di diverso insieme alla persona che amate.

Pianificare una vacanza: staccare dalla routine
Pianificare una vacanza: staccare dalla routine

5. La musica: valido sostegno

La musica è vita ed è riconosciuto quanto essa influisca sulle dinamiche emotive dell’uomo, perciò, approfittate del suo potere e create una playlist adatta alle vostre esigenze.

Potrà tornarvi utile quando uscirete per una passeggiata oppure quando sentirete che lo stress sta prendendo il sopravvento.

6. Think positive: il bicchiere mezzo pieno

Un valido esercizio per liberare la mente e ridurre lo stress è dedicare del tempo a pensieri positivi come per esempio pensare a lavori già ultimati o cose che apprezzate di voi e della vostra organizzazione.

Praticando questo tipo di esercizio vi sentirete più gratificati e soddisfatti e questo non potrà che incidere positivamente sul vostro umore. Vedere il bicchiere mezzo pieno è un allenamento che può aiutarvi non solo durante i preparativi matrimoniali, ma anche nella vita in generale.

Provate per esempio a tenere un diario in cui annotare le cose da fare e le cose già fatte; potreste segnarvi anche i pensieri positivi e negativi che affollano la mente; esternare considerazioni positive migliorerà il vostro benessere psico-fisico, mentre mettere nero su bianco pensieri negativi vi aiuterà ad esternarli e a liberare di conseguenza la vostra mente.

Musica: sostegno emotivo
Musica: sostegno emotivo
Pensare positivo: esercizio anti-stress
Pensare positivo: esercizio anti-stress
Scegliete con intelligenza chi avere accanto
Scegliete con intelligenza chi avere accanto

7. Ansia: evitare il contagio

Purtroppo alcune ricerche sostengono che lo stress sia molto contagioso. Attenzione allora a non farvi travolgere dalle ansie di chi vi sta aiutando ad organizzare questo grande giorno. Il loro stato d’animo può influire sul vostro benessere provocando un innalzamento di stress.

La buona notizia? Per fortuna anche la felicità è contagiosa. Circondatevi di persone che vi fanno stare bene e formate il vostro team di supporto con intelligenza: distribuite mansioni in base a qualità e possibilità; ne uscirete non solo più leggeri voi, ma più gratificate anche le persone che avranno collaborato alla realizzazione del vostro giorno più importante.

(Commenting: OFF)

Futuri sposi, se avete già deciso che la data giusta per convolare a nozze è il 2018 cercate di non perdere tempo. È arrivato il momento di pensare all’invito perfetto per annunciare ad amici e parenti l’arrivo del grande evento. Tenete presente che le partecipazioni vanno inviate o consegnate minimo 2/3 mesi prima della data prefissata. Se avete parenti e amici che abitano lontano ma che non vorrebbero nessun modo perdersi quest’appuntamento, fate in modo di fargli avere la partecipazione con qualche mese in anticipo rispetto alle solite tempistiche. Avere tempo sufficiente darà a loro e a voi tutta la libertà e la tranquillità di pensare ed organizzarsi.

Se avete bisogno di una dritta che vi aiuti nella scelta della partecipazione giusta, date un’occhiata a qualche semplice consiglio per non sbagliare, e, soprattutto, alle 7 tendenze che domineranno questo settore tutto il futuro anno.

Le partecipazioni sono importanti

“È solo carta”

Quanti di voi avranno sentito queste parole e forse, in qualche momento, si saranno pure ritrovati a pronunciarle? Sì è vero, si tratta proprio di carta e su questo non c’è dubbio, ma è una carta decisamente importante. La partecipazione è in assoluto il biglietto da visita del vostro grande giorno; è l’anticipazione dell’evento, ma anche specchio della vostra personalità e del vostro gusto.

Fate in modo di colpire i vostri invitati con un bel progetto grafico e unico nel suo genere; li convincerete a non perdersi questo giorno così speciale. È altresì vero che potrebbe paventarsi l’occasione imperdibile di ottenere partecipazioni gratuite, magari offerte dai fiorai o dai ristoratori.

Questa è senza dubbio una proposta allettante che potrebbe ipoteticamente evitarvi “inutili” spese e perdite di tempo; ma pensateci bene, dopo ore e ore dedicate all’organizzazione del vostro giorno più bello, siete davvero sicuri che vi accontentereste di semplici e anonime partecipazioni?

Tenete inoltre presente che di carta non sono solo le partecipazioni, ma anche tableau de mariage, libretti messa, menù e molto altro. Tutti questi elementi vivranno non solo nei vostri ricordi e in quelli delle persone care, ma anche nelle foto dell’album di nozze. Non si tratta di una cosa qualunque, ma di qualcosa che riguarderà voi e nessun altro, perciò, non arrendetevi ancora prima di cominciare e valorizzate le vostre scelte.

Dedicate a questa decisione il tempo e l’attenzione che merita.

"E' solo carta"
"E' solo carta"

“Fai da te”: scelta da ponderare

Negli anni passati è esplosa la moda dell’handmade, ovvero del “fai da te”. C’è chi ha scelto il bricolage, l’uncinetto, gli origami, sagome intagliate o anche semplici stampe. Si tratta di una scelta sicuramente bella e molto personale; un modo per mettere alla prova tutta la vostra creatività e bravura. Per realizzare partecipazioni handmade, però, non vanno sottovalutati due elementi importanti: il volume del lavoro e il controllo delle spese.

Dalla fase iniziale a quella finale è possibile che il lavoro cambi; la mole quantificata nella pianificazione potrebbe crescere poco a poco. Gestire un numero elevato di prodotti handmade non è un’impresa da poco. Inoltre, non va tralasciato il fatto che le fasi dell’organizzazione di un matrimonio sono tante; potreste ritrovarvi sempre più oberati di impegni e carenti di energie mano a mano che il fatidico giorno si avvicina.

Allo stesso tempo, potreste cambiare idea in corso d’opera; potreste effettuare ingenti spesi per strumenti e prodotti particolari; senza tralasciare le spese non previste e i continui spostamenti alla ricerca del prodotto giusto. Tutto questo può sfuggirvi di mano e tramutarsi in una situazione imprevista e difficile da gestire. Stress e spesi ingenti sono dietro l’angolo.

Potreste davvero finire col rimpiangere l’idea iniziale di occuparvi di tutto da soli.

Partecipazioni handmade (theprettyblog.com)
Partecipazioni handmade (theprettyblog.com)

L’esperienza conta

Per evitare preoccupazioni e situazioni scomode, potreste valutare anche l’ipotesi di affidarvi alle mani esperte dei professionisti di questo settore. L’esperienza di un professionista che avrà affrontato svariate volte questo lavoro riuscirà, se non altro, a farvi dormire sogni tranquilli. Tramite i social, i portali dedicati al matrimonio e i consigli di chi ha fatto il grande passo prima di voi, potreste trovare l’agenzia perfetta!

Per non trovarvi in difficoltà quando ormai il dado è tratto, però, accertatevi che l’agenzia scelta sia disposta a:

  • mostrare un fornito catalogo di creazioni,
  • elaborare un’eventuale ed esclusiva personalizzazione,
  • realizzare tutto il corredo matrimoniale (menù, libretti messa, tableau de mariage, coni portariso..),
  • fornire un campione di prova
  • offrirvi un catalogo on line, che consultato direttamente da casa vostra non potrà che rendere più facile la scelta di agenzia e modello.

Non sottovalutate la disponibilità; un’agenzia disposta ad ascoltarvi riuscirà a soddisfare le vostre richieste.

I 7 trend per le partecipazioni del prossimo anno

Inutile dire che, come ogni moda che si rispetti, le idee del continente americano la fanno sempre da padrona, per questo, anche per le partecipazioni, le tendenza 2018 si rifanno in parte allo stile d’oltreoceano.

La freschezza del colore, Nozze à la Carte
La freschezza del colore, Nozze à la Carte

1. Oltre il “Total white”

Si sa, il bianco è per eccellenza il colore del matrimonio, e nessuna sposa deve sentirsi costretta a rinunciarvi, anzi. Tra le novità del 2018 sarà presente anche il bianco in tutto il suo splendore, ma il consiglio degli esperti è quello di arricchire di freschezza e colore la sua rigorosa classicità.

Costruite la vostra wedding color palette coi colori che preferite per allestirete il vostro matrimonio; comunicatela anche a chi si occuperà delle vostre partecipazioni in modo che tutto sia coordinato e unito dallo stesso fil rouge.

Colore: guest star 2018, Nozze à la Carte
Colore: guest star 2018, Nozze à la Carte

2. Il tocco artistico

Appurato che il colore sarà la guest star del futuro anno, è opportuno sottolineare il fatto che il colore dovrà essere utilizzato in modo naturale e artistico, quasi come si trattasse di una pennellata o di un disegno colorato a mano libera.

Bellissimi in questo senso sono i nuovi stili pittorici caratterizzati da fiori coloratissimi e decorazioni creative che sembrano realizzate a mano e dipinte ad acquerello. Approfittate di questa nuova tendenza per realizzare partecipazioni dai disegni moderni, giovani, pieni di fantasia e creatività, per un tocco di stile che esca dall’anonimato.

3. Colori che contano

A quanto pare, secondo il Pantone Color Istitute tra i colori che entreranno a far parte dei trend del prossimo 2018 ci saranno tinte intense e brillanti. Alcuni possibili abbinamenti, per quanto riguarda le partecipazioni, sono il “rosa e verde”, “lilla e viola”, “blu e rosso”, “nero con bianco e oro”, “rosso e pesca”, “blu scuro e mauve”. L’eleganza del vostro matrimonio non potrà che essere enfatizzata da questi accostamenti così ricercati e indubbiamente di tendenza.

Al di là dei colori non saranno da meno i raffinati dettagli preziosi con cui potranno essere arricchite tinte tenui e delicate come il tortora, il bianco, il grigio chiaro, il crema, il rosa antico e molti altri. I dettagli saranno generalmente oro, argento, bronzo, ma anche altri colori purché con effetto metallico, colori affacciatisi sulle scene già in questo corrente anno; una novità assoluta per il 2018 in tema colori da partecipazioni preziose sarà invece un inaspettato “gioiello” rame!

Partecipazioni artistiche, dettaglio, Nozze à la Carte
Partecipazioni artistiche, dettaglio, Nozze à la Carte
Partecipazioni colorate, dettaglio interni, Nozze à la Carte
Partecipazioni colorate, dettaglio interni, Nozze à la Carte
Partecipazione in stile geometrico, Nozze à la Carte
Partecipazione in stile geometrico, Nozze à la Carte
Stile geometrico, interni, Nozze à la Carte
Stile geometrico, interni, Nozze à la Carte

4. La geometria

Un elemento che impazza in più settori, e che avrà la meglio nel 2018, è la figura geometrica. Questo stile, lineare, essenziale ma allo stesso tempo ricco di movimento e di eleganza sarà uno dei più gettonati del futuro anno.

Data la loro essenzialità sono preferite se realizzate con colori importanti come oro o argento su superfici che sappiano valorizzarle; si pensi per esempio a quadrati, triangoli, rombi o intrecci di geometrie diverse su superfici total white, total black, o comunque monocromatiche.

5. L’effetto marmo

Il trend più ispirato allo stile d’oltreoceano, invece, è sicuramente il marmo vero o simulato. La sua trama caratteristica è adatta a quei matrimoni che puntano tutto sull’eleganza e sulla raffinatezza, con una certa ricerca del particolare, soprattutto per quanto riguarda l’allestimento. Il marmo, infatti, si presta a vari abbinamenti che lo rendono adatto sia per matrimoni eleganti che per matrimoni country chic.

Per i primi sono ottimi abbinamenti con colori come rosa, oro, bronzo ed elementi geometrici, accompagnato da font distinti e ricercati. Per un matrimonio country chic è consigliato l’abbinamento con elementi naturali come fiori colorati e fogliame verde. Ne è da esempio il marmo rosa con fiori bianchi e rametti di edera verde bottiglia. Una scelta in perfetto stile americano.

Partecipazione tropicale, Nozze à la Carte
Partecipazione tropicale, Nozze à la Carte

6. Il “brio” dello stile tropicale

Sete allegri, giovani, appassionati di viaggi e amanti dei colori? La tendenza dei fiori tropicali fa al caso vostro! La grafica ispirata a fiori e piante dei tropici è senza dubbio uno dei trend che andrà per la maggiore nel 2018. Un gioco di forme e colori tra fiori e fogliame.

Solitamente, i colori più utilizzati sono quelli della natura (primo su tutti il verde) del cielo e del mare (il blu in tutte le sue sfumature); senza dimenticare i vividi toni di stupendi fiori coloratissimi.

Se volete lasciare il segno e stupire i vostri invitati non rinunciate a una scelta così giovane e all’avanguardia.

7. Una busta importante

Una tendenza che da qualche tempo ha incuriosito gli sposi e che con molta probabilità si affermerà nel prossimo anno è quella della busta colorata. Non bastano partecipazioni artistiche, colorate o con elementi tropicali, per non parlare degli ori, argenti e bronzi e delle figure geometriche! A quanto pare anche la busta sembra muovere la sua rivincita. Che sia della stessa fantasia della partecipazione oppure no, quella della busta colorata è una scelta decisamente particolare.

Per non parlare della busta handmade con inserti interni colorati, o con dettagli che richiamano la grafica e il tema scelto per il matrimonio, senza dubbio una delle scelte più ricercate e raffinate che possiate fare.

Stile tropicale, Nozze à la Carte
Stile tropicale, Nozze à la Carte
Stile tropicale, primo piano, Nozze à la Carte
Stile tropicale, primo piano, Nozze à la Carte
(Commenting: OFF)

Il giorno delle nozze è un giorno speciale, la coronazione del proprio amore e l’inizio di una nuova vita insieme; un giorno pieno di emozioni, di cose da ricordare, e di aspettative; sarà inevitabile essere costantemente al centro dell’attenzione e l’ansia potrebbe avere la meglio. La pressione può arrivare alle stelle, confondere le idee e condizionare anche la libertà di esprimersi.

Se volete evitare che l’ansia rovini il vostro giorno più bello date un’occhiata a questi 7 suggerimenti; sapere come gestirla vi aiuterà a superarla per vivere al massimo tutta la bellezza e l’emozione di questo giorno così importante!

1. Circondatevi di amici e parenti stretti

Gli amici degli sposi
Con le persone giuste tutto è più facile

Se desiderate vivere in tranquillità il giorno delle nozze, organizzare un matrimonio intimo e raccolto, con un numero ristretto e selezionato di amici e parenti, potrebbe esservi di grande aiuto; se però parentado e conoscenze vi impediscono di realizzare matrimoni intimi e riservati, fate in modo di avere al vostro fianco quegli amici e parenti ai quali siete più legati e alla cui presenza riuscirete ad essere voi stessi senza troppe paranoie.

Riservate per loro i primi posti, fate in modo che si occupino delle letture, e delle cose alle quali tenete di più. Incontrare il loro sorriso sarà per voi sostegno e incoraggiamento.

Avere invece accanto persone che non vedete da tempo, e che non vi conoscono bene, potrebbe aumentare la pressione e incrementare l’ansia. Per sentirvi più liberi e meno condizionati dalle circostanze, ascoltate quelli che sono i vostri bisogni e fate in modo di non esagerare col numero degli invitati.

2. Concentratevi sulla cerimonia

Concentrarsi sulla cerimonia
Concentrarsi sulla cerimonia (www.fotografiadimatrimonio.it)

Per sconfiggere l’ansia mettete in primo piano quello che state vivendo. Pensate a quello che fate, concentratevi sul presente, sulle vostre sensazioni, sulla musica, sulle parole, sulle emozioni che appariranno sul volto della persona che amate. Concentrarvi sulla cerimonia vi aiuterà, inoltre, a non perdere di vista dettagli importanti.

Soprattutto per voi spose, che vi troverete al centro dell’attenzione più spesso, la sintetica guida Sposa e cerimonia: 5 dettagli da non trascurare vi aiuterà a non perdervi e a gestire nel migliore dei modi ogni situazione.

3. La giusta “promessa”

Le promesse più adatte a voi
Le promesse nuziali (www.fotosedna.it)

In questo bellissimo giorno saranno tanti i momenti in cui sarete messi alla prova. Il momento centrale, e forse il più delicato della cerimonia, è sicuramente quello delle “promesse”.

Se volete che l’ansia non abbia la meglio in questo momento così importante, fate in modo di essere preparati; scegliete voi stessi, tra le tante formule esistenti, quelle che più fanno al caso vostro, e che meglio possono aiutarvi a combattere “l’ansia da prestazione”.

Ripeterle più volte guardandovi negli occhi vi farà sentire più sicuri e pronti ad affrontare insieme questo momento.

“Sì, lo voglio!”

L’ansia provoca quel fastidioso nodo in gola che improvvisamente impedisce ogni parola; recitare la formula di rito in pubblico è uno di quei momenti che probabilmente terrorizza molti di voi. Che vi sposiate con rito religioso o civile, se questo è un momento che vi spaventa particolarmente, potreste scegliere la formula ridotta del “Sì, lo voglio”. Semplice e concisa e che non lascia spazio a errori e gaffe.

Formula letta insieme

Altra alternativa alla formula breve del “sì, lo voglio” potrebbe essere quella della formula letta insieme. Condividere questo momento così emozionante pronunciando le stesse parole nello stesso preciso momento non potrà che darvi forza e sostegno; tutto il resto passerà automaticamente in secondo piano; gli occhi degli altri non saranno un peso né tantomeno un ostacolo insormontabile.

Promesse scritte da voi

Se desiderate che il vostro rito sia il più personalizzato ed emozionante possibile, e che le parole usate siano lo specchio del sentimento che vi lega, impegnatevi a scrivere personalmente le vostre promesse. Attenzione però, il vostro modo di scrivere non sarà sicuramente come quello della persona che amate e la lunghezza e il tono dei vostri pensieri potrebbero non coincidere. Per evitare di confrontarsi, e di in questo modo la sorpresa dell’altro, sarebbe meglio far correggere entrambe le promesse da una persona fidata che vi guidi nella sistemazione dei vostri testi. Sappiate scegliere la persona giusta in grado di tenere per sé questo bellissimo segreto fino al giorno del fatidico “sì”! Leggere le parole scelte da voi per la persona amata, parole che avrete pensato e ripensato, letto e riletto, sarà un modo giusto, oltre che romantico, per combattere l’ansia.

4. Il primo ballo: breve o in compagnia

L'emozione del primo ballo
Primo ballo da sposati

Un altro di quei momenti che vi catapulterà addosso gli occhi di tutti sarà il primo ballo insieme da marito e moglie. Non lasciate che l’ansia e l’agitazione vi impediscano di vivere al meglio questo bellissimo momento. Scegliete perciò un brano che amate e che, soprattutto, sia breve.

Una mossa astuta è quella di far invitare dal Dj altre coppie a ballare insieme a voi qualche attimo dopo il vostro debutto in pista; oppure scegliere voi stessi amici e parenti che, d’accordo, risponderanno immediatamente alla vostra richiesta di accompagnarvi.

Per evitare di essere vittime dell’ansia e apparire goffi e imbarazzati, dedicate del tempo per fare delle prove a casa o magari per prendere vere e proprie lezioni di ballo. Quest’ultima opzione non solo vi aiuterà a essere più sciolti e sicuri di voi, ma ritaglierà anche del tempo per la vostra coppia, distraendovi dai preparativi matrimoniale.

5. Servizio fotografico: il reportage

Il reportage: catturare ogni emozione
Sposi emozionati

L’ansia può influire negativamente anche sulle fotografie.

Mettersi in posa da soli o con amici e parenti, ogni qual volta il fotografo ve lo chiede, può far salire la pressione e rendervi ancora più nervosi. Se volete essere liberi di vivere con tranquillità questa bellissima giornata, optate per un servizio fotografico in stile reportage. Questo stile sarà in grado di cogliere attimi naturali e spontanei. Chiedete al fotografo di vedervi qualche giorno prima del matrimonio, e di realizzare insieme un pre wedding che vi permetta di familiarizzare con la macchina fotografica; così facendo conoscerete meglio il fotografo e lo aiuterete a comprendere i vostri gusti e la vostra personalità; così facendo eviterete situazioni imbarazzanti ed espressioni tirate, risultando probabilmente meno ansiosi e più spontanei. Avere accanto un fotografo autonomo e sapiente non potrà che alleggerirà ulteriormente la vostra pressione.

6. Immaginare e provare

Per ridurre l’insicurezza che può generare l’ansia da matrimonio un utile esercizio potrebbe essere quello del visualizzare le varie scene del matrimonio; immaginate l’ingresso in Chiesa, il primo ballo, il lancio del bouquet di fiori o le promesse matrimoniali. Questo tipo di esercizio vi sarà utile per ricreare nella mente ogni momento come se realmente stesse accadendo; quest’allenamento vi farà sentire pronti e preparati. Per completare il vostro lavoro, dopo l’immaginazione, passate alle prove! Cercate di provare il più possibile le situazioni che più vi creano ansia, per evitare in questo modo di essere travolti dall’insicurezza.

Conoscere bene certi momenti vi aiuterà a gestirli al meglio e con un’inaspettata naturalezza che sorprenderà anche voi.

7. “Sbagliare è umano”

Sbagliare è umano: rideteci su!
Ridere degli errori è l’unica soluzione

Al di là di ogni suggerimento c’è una regola assoluta che non va mai dimenticata: “sbagliare è umano”! Mettetevi l’anima in pace. Il matrimonio è il vostro giorno importante e tutti i vostri invitati saranno lì per vedervi, per sentirvi, per abbracciarvi, per condividere la vostra felicità.

Al di là delle tante prove pratiche o immaginate, l’errore è umano e quindi può scapparci. Cosa fare se l’ansia vi fa sbagliare qualcosa? Niente di più semplice che ritentare; correggersi è l’unica soluzione. Ma se lavorerete su di voi, se vi preparerete insieme, allontanerete la pressione e tutto risulterà più semplice.

Il mix di forti di emozioni potrà indurvi all’errore, ma voi non fateci caso e non dategli importanza, rideteci su piuttosto; alla fine non se ne ricorderà nessuno.

Per godervi al meglio il giorno delle vostre nozze cercate di non pensare a nulla, quello che è fatto è  fatto e probabilmente di pensare non ne avrete nemmeno il tempo. Ricordate solo che questo è il vostro giorno più bello e niente dovrà impedirvi di viverlo al meglio, ansia compresa! Fate un bel respiro e godetevi il vostro matrimonio fino in fondo.

Vivere il matrimonio fino in fondo!
Vivere ogni emozione fino in fondo! (www.francescafloris.it)
(0)

Volete sposarvi tra Ottobre e Novembre ma non avete idee originali alle quali ispirarvi? Mai pensato ad Halloween? Questa festa, ormai da decenni presente anche da noi è un appuntamento annuale al quale, soprattutto i più piccoli, non vogliono rinunciare. Scheletri impressionanti, zucche terrificanti, maschere spaventose, costumi da “urlo”, e un’infinità di dolciumi, sono il mix giusto per una fantastica festa.

Ma Halloween può ispirare anche altro, matrimonio compreso. Se amate il Gotico e le sue note lugubri sarà sicuramente il tema più adatto ai voi! Se invece non sono le atmosfere tetre ad entusiasmarvi, vi sorprenderete comunque delle molteplici soluzioni che Halloween ha in serbo per voi!

L’importante è non dimenticare che state organizzando un matrimonio e non una qualsiasi festa; per questo è opportuno fare molta attenzione alla combinazione di tutti gli elementi che lo caratterizzano. Qualche dritta in merito potrà aiutarvi a mixare i giusti ingredienti per un indimenticabile esclusivo ed elegante matrimonio “da paura”!

1. I colori di Halloween

Alcuni colori adatti al tema Halloween
Halloween Color Palette

Ogni tema ha dei colori che lo caratterizzano e quelli di Halloween sono principalmente il nero, il bordeaux, il porpora, il viola e l’arancione, colori anche tipicamente autunnali.

L’arancione, per esempio, che non è solo il colore delle zucche ma anche quello delle foglie autunnali, viene spesso abbinato anche a marrone, bordeaux e verde scuro.

Il viola e il porpora invece sono i colori tipici dei fiori di questa stagione e si sposano perfettamente all’arancione smorzandone le note di allegria e conferendogli un tocco di sobrietà ed eleganza.

Dettagli di colore
Dettagli di colore Halloween

Data la loro forte personalità di questi colori il matrimonio rischia in qualsiasi momento di trasformarsi in una qualunque semplice festa a tema, è quindi preferibile che vengano utilizzati soprattutto per i dettagli: nastri, tovaglioli, segnaposto, centrotavola, torta nuziale, bouquet, partecipazioni, o composizioni floreali.

Non è comunque necessario che utilizziate tutti i colori sopra citati; se desiderate una soluzione più sobria può bastarne anche uno soltanto abbinato a un colore più neutro come il bianco.

A questo proposito sono eleganti e d’effetto abbinamenti come bianco-oro e bianco-nero. Immaginate zucche pitturate di bianco rifinite con elementi dorati: dettaglio perfetto per un Halloween decisamente chic.

L’escamotage giusto adatto per chi, pur non volendo rinunciare alla tradizione, da’ un tocco di modernità e stile al proprio matrimonio.

Per chi non si preoccupa della tradizione invece, Gotico e dark saranno la scelta più naturale, con colori come nero, argento, viola e bordeaux.

Varianti colore per Halloween
Le varianti colore per il tema Halloween

2. Un Halloween moderno con lo stile Industrial

Dettagli Industrial
Dettagli in stile Industrial

Se per voi l’originalità deve camminare di pari passo con la modernità date un’occhiata all‘Industrial. Il tema Halloween è un tema che si sposa perfettamente con decorazioni e allestimenti in questo stile. Realizzare un matrimonio in questo senso è davvero molto semplice ed economico. L’importante è puntare tutto o sulla location, tipicamente minimal e preferibile se industriale, o sui materiali. I più utilizzati sono il legno grezzo, il ferro, e il vetro: adatti per tavoli e seggiole, per centrotavola e arredo in generale, si prestano bene ad allestimenti con fiori, candele e lanterne. Un matrimonio dall’aspetto essenziale, moderno e decisamente chic.

3. Pizzo Shabby, pizzo gotico

Dallo Shabby al gotico
Dallo Shabby al gotico

A prescindere dalla nota più o meno dark, uno degli ingredienti che non può proprio mancare, è senza dubbio il pizzo. Questo versatile elemento è perfetto sia per un Gotico rivisitato che per uno stile più soft, romantico ed elegante.

Utilizzato in tinte chiare, associato ai colori precedentemente indicati, a candele e ad addobbi autunnali, sarà in grado di creare la nota giusta per un Halloween decisamente Shabby Chic.

Il pizzo in nero invece, sarà un irrinunciabile ingrediente per l’atmosfera gotica e dark, ma anche per lo stile Industrial.

4. Sposa Halloween: romantica, gotica o vittoriana?

Il tema Halloween ha in serbo soluzioni differenti adatte alle spose più diverse, l’importante è che non manchino pizzi e ricami! Per chi preferisce note romantiche e Shabby, sono più adatti abiti color avorio, crema, rosabianco, con pizzi, scolli sensuali o maniche lunghe lavorate.

Abito da sposa perfetto per il tema Halloween
Dal romantico, al gotico, al vittoriano
Sposa in total black
Tra gotico e dark: il total black

Per chi invece si sente a proprio agio col Gotico, la scelta più naturale, anche se stravagante, è senza dubbio l’abito con dettagli neri; adatto in questo senso è anche lo stile vittoriano, che, con balze e pieghe, ricami e cuciture in vista, perle e spille preziose, scolli e corpetti, guanti, maschere e cappellini, è la soluzione in assoluto più ricercata.

Se amate la tradizione, e non ve la sentite di abbandonare il bianco, le proposte per l’imminente 2018 fanno al caso vostro; tra queste, l’abito bianco con pizzo e dettagli neri potrebbe essere la scelta giusta, oltre che il must di tendenza degli abiti da sposa 2018. Per la gioia delle spose più dark, invece, tra le proposte più audaci delle passerelle, spunta un imperdibile total black!

5. Dopo i fiori, la regina indiscussa: la zucca!

Nei colori più scuri, come nero, viola, e bordeaux, tipici del tema Halloween, è possibile trovare una molteplicità di fiori come per esempio anemoni, daliecalle, rose, tulipani, e orchidee. Se non volete però rinunciare all’arancione, rose inglesi e ranuncoli sono la soluzione che fa al caso vostro. Non si tratterà dei soliti addobbi floreali o dei soliti bouquet, ma la loro originalità e bellezza sarà molto apprezzata.

I colori e i fiori per un bouquet in perfetto stile Halloween
Un bouquet perfetto per Halloween

Se volete caratterizzare il bouquet e gli addobbi floreali con un tocco di freschezza utilizzate la melagrana. Questo frutto, che è facilmente reperibile fino a fine Ottobre, può essere utilizzato sia intero che spaccato. La sua particolare conformazione, sia esterna che interna, lo rende un frutto accattivante, non solo buono da gustare ma anche bello da vedere. Una proposta originale che sarà in grado di stupirvi.

Insomma sbizzarritevi. I fiori che potete trovare sono davvero tanti in questa stagione, e le varianti colore vi permetteranno molteplici affascinanti abbinamenti. Attenzione però a non lasciare da parte la regina assoluta di questa festa: la zucca! Per il matrimonio è però preferibile evitare i volti satirici realizzati con la tecnica di incisione chiamata “carving”, al massimo si può optare per sagome che meglio si addicono a quest’evento, cuori in primis. In base allo stile scelto per il vostro matrimonio le zucche potranno essere usate al naturale, nella colorazione arancione o verniciate di bianco, per uno stile natural, Industrial o Shabby, in nero per uno stile dark o gotico, oppure in oro o argento per un matrimonio decisamente chic.

Con le zucche piccole puoi sbizzarrirti
La magia delle zucche piccole

Zucche grandi, ricoperte di fili di luci, possono essere anche un’ottima decorazione notturna, accattivante e bella da vedere; quelle più piccole, invece, sono perfette da usare come centrotavola, segnaposto o portacandele; la loro struttura è adatta per essere svuotata e fungere da contenitore.

6. Una partecipazione fuori dal comune

Partecipazione da nozze à la carte
Partecipazione da Nozze à la carte

Qual’è la prima cosa del vostro matrimonio che gli invitati vedranno? La partecipazione ovviamente, perciò, fate in modo che vi rappresenti e che li prepari al clima che avete in serbo per loro. Più o meno gotica, più Shabby o il più romantica possibile: deve essere un assaggio del vostro giorno più importante.

La cosa fondamentale è scegliere cosa fa al caso vostro ed evitare troppi accostamenti; in questo modo non si tratterà di un semplice invito a una qualunque festa in maschera. In base allo stile scelto la partecipazione può ovviamente essere più o meno dark.

Di sicuro è meglio evitare elementi come ragni, ragnatele, scheletri, teschi, o zucche disegnate. I colori invece, è meglio se utilizzati per font o elementi come nastri e pizzi. Non denigrate il nero: associato nel modo giusto ad argento, oro o bordeaux donerà eleganza e stile al vostro invito di matrimonio.

7. Wedding Cake e Sweet Corner “da brividi”!

Per un matrimonio perfetto non può certo mancare una wedding cake d’effetto. Per una tema come Halloween sono adatte torte come naked, drip cake o in pasta di zucchero; torte dallo stile essenziale che ben si prestano alle decorazioni più varie. Fiori veri nei colori autunnali, zucche arancioni, decori in pizzo nero e rose rosse, per una Halloween Weeding Cake coi fiocchi.

La torta nuziale a tema Halloween
Wedding cake: dalla più semplice alla più ricercata

Con un tema del genere c’è comunque da sbizzarrirsi, quindi largo spazio all’immaginazione; oltre alla torta nuziale divertitevi a realizzare delizie in perfetto stile Halloween per uno Sweet Corner che sia “da brividi”! Potete approfittare dei tradizionali dolci di questo periodo dell’anno: fave dei morti, crostata di zucca, pan dei morti, maccheroni e molti altri; oppure optare per Candy Corner decisamente più originali.

“Dolcetto o scherzetto”

Dolci a tema Halloween
Dolcetto o scherzetto

Per realizzare uno Sweet Corner accattivante e divertente, che riesca a coinvolgere anche i più piccoli, si possono utilizzare i cupcakes, dolcetti che ben si prestano a decorazioni fantasiose; pensate a ragnetti, piccoli pipistrelli neri, gufetti grigi, fantasmini bianchi, piccole zucche arancioni, o qualche cappello da strega. Un altro dolciume, che arriva direttamente dall’America, è il cake-pops: grandi lecca-lecca di torta ricoperta al cioccolato da decorare nei modi più impensati, adatti a uno Sweet Corner alternativo come questo!

Candy Apple Bar

Candy apple bar
Apple bar: mele di tutti i gusti

Un’originale variante per l’angolo dei dolciumi potrebbe essere il Candy Apple Bar: un angolo interamente dedicato alle mele.

A metà degli anni ’60, negli Stati Uniti, le mele caramellate erano il dolce più popolare per la festa di Halloween. Ora è possibile trovarlo anche alle fiere, nei circhi, o alle giostre. Dalla più classica, ricoperta con il caramello, alla più fantasiosa, ricoperta con cioccolato e colorate decorazioni, può essere una buona novità, da vedere e da gustare.

Se volete coinvolgere i vostri invitati, fate in modo che possano da soli prepararsi la mela che preferiscono; sistemate mele intere o spicchi già tagliati, glasse diverse e vari tipi di decorazioni; il vostro Apple Candy Bar sarà un’attrattiva divertente e simpatica, un passatempo oltre che una leccornia.

 

(0)

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Are you sure?

By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.