Un matrimonio primaverile perfetto in 5 mosse

La primavera è ormai arrivata, i fiori sbocciano di mille colori, il clima si riscalda, le giornate cominciano ad allungarsi e una lieve felicità solletica il cuore migliorando l’umore. Sarà forse per questo che molte coppie scelgono proprio la primavera per convolare a nozze? Probabilmente sì, dato che il matrimonio primaverile è uno dei più gettonati.

La primavera è di fatto una fonte inesauribile di sorprese! Dalla terra al cielo, infatti, la natura offre una vasta gamma di bellissimi colori e un’esplosione di fiori adatti a qualsiasi tipo di abbinamento. Non solo, le giornate si fanno più lunghe permettendo di scattare fotografie fino a tardi e di immortalare atmosfera da sogno. La temperatura è senza dubbio la più gradevole dell’anno, e il venticello che l’accompagna allevia dal caldo prevenendo persino fastidiosi sudori.

Non solo, dato che nell’emisfero boreale la primavera va dal 21 marzo al 20 giugno, ci sono molte date a disposizione per convolare a nozze: da fine marzo, in cui il clima è ancora vagamente invernale, fino a giugno in cui invece potrebbe fare davvero caldo! Marzo e aprile sono solitamente dei mesi dal tempo imprevedibile, senza contare che le temperature di sera possono essere ancora piuttosto rigide. Maggio e giugno invece, garantiscono condizioni climatiche migliori. Giugno è oltretutto considerato il mese simbolo di unioni durature e felici.

Se pensate che questa sia la stagione giusta anche per voi, rendete perfetto il vostro matrimonio primaverile in 5 semplici mosse.

1. La location: alla ricerca del sole

È vero che le giornate sono più lunghe e il clima è più mite, ma la primavera è pur sempre una stagione imprevedibile. La location giusta per un matrimonio primaverile deve avere determinate caratteristiche.

In quanto alla cerimonia, sarebbe meglio si svolgesse al chiuso, soprattutto per i primi mesi primaverili, e durante la mattina; in questo modo disporrete di una luce naturale perfetta per le fotografie e di una temperatura calda ma pur sempre sostenibile.

Se il matrimonio è previsto nei mesi di maggio e giugno, la cerimonia potrebbe anche svolgersi nel pomeriggio oppure all’aperto. In tal caso la location dovrà avere delle zone ombrose dove è possibile rigenerarsi. Per alcuni essere esposti al sole troppo a lungo potrebbe essere un problema.

Per il ricevimento scegliete una location che disponga di un ampio spazio esterno dove poter stare al sole e con aree di intrattenimento adatte a tutti, dai più grandi ai più piccoli. Un parco giochi, una lounge area, un laghetto o magari anche una piscina praticabile sarebbero perfette per godere appieno di questa stagione. Avere a disposizione un ampio spazio vi permetterà anche di realizzare scatti magici insieme ai vostri ospiti, soprattutto al calare de sole, quando il tramonto dipingerà il cielo di calde pennellate.

Se il matrimonio primaverile è previsto tra marzo e aprile, e voi non volete rinunciare a stare all’aperto, sarebbe meglio avere a disposizione un piano B; una tensostruttura o dei locali pronti a ricevervi qualora il tempo paventasse pioggia improvvisa o le temperature non fossero troppo gradevoli.

Una lounge area all'aperto per godere della natura
Una lounge area all'aperto per godere della natura
La magia delle foto al tramonto (da Freepik)
La magia delle foto al tramonto (da Freepik)
Partecipazione John & Carrie, Nozze à la carte
Partecipazione John & Carrie, Nozze à la carte
Decorazioni primaverili: dagli addobbi alla torta
Decorazioni primaverili: dagli addobbi alla torta
L'amato arco floreale
L'amato arco floreale

2. Le decorazioni: giochi di petali e colori

Come già detto, in primavera, c’è davvero l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i fiori e i colori. Le varietà di fiori che la primavera offre sono davvero tante, ma fate attenzione con gli abbinamenti. Per un matrimonio primaverile perfetto, scegliete i fiori che più vi rappresentano.

Se siete delle inguaribili romantici, rose e peonie dalle tonalità tenui, abbinate a colori pastello, possono essere la scelta che fa per voi. Se desiderate qualcosa di diverso provate con i tulipani, i ranuncoli, le rose selvatiche o i fiori degli alberi da frutto.

Ogni decorazione del vostro matrimonio primaverile, dalle partecipazioni alla torta nuziale, deve ospitare fiori e colori. Adatta a un matrimonio primaverile è la partecipazione a due ante John & Carrie; modello realizzato con carta morbida e porosa al tatto di color “neve”, che avvolge i colori ammorbidendone i contrasti; una composizione di delicate roselline rosa, ne arricchisce l’aspetto raffinato.

L’interno, composto di tasca, ospita i cartoncini di cerimonia, ricevimento e lista nozze; a impreziosire il modello un carattere tipografico corsivo, elegante e moderno. Un nastro in raso rosa antico le dona un aspetto ricercato e raffinato. Una partecipazione primaverile un po’ chic e un po’ bohémien.

Se il vostro matrimonio primaverile si svolgerà all’aperto realizzate addobbi traboccanti di fiori che evochino l’abbondanza stessa della stagione: petali lungo il vostro percorso o ai piedi delle sedie degli invitati, porta-fedi bucolici, lanterne floreali, cestini di vimini; continuando con il centrotavola, il segnaposto, il tableau e, ovviamente, l’immancabile arco floreale.

Anche la decorazione della torta nuziale non dovrà essere da meno. Non abbiate paura di esagerare; tra le wedding cake 2018, ci sono delle tendenze che si prestano anche a decorazioni con i fiori freschi, tipo le Naked cake, o a vere e proprie pitture realizzate a mano, come la painted cake. Potreste addirittura giocare con le sfumature del cielo, o con gli elementi primaverili come alberi di ciliegio o rondini per realizzare una meravigliosa torta nuziale.

3. Abito nuziale: la primavera va indossata

Se il vostro è un matrimonio primaverile, anche voi dovrete esserlo. Esistono diverse tipologie di abiti che si addicono a un matrimonio in questa stagione. Se il romanticismo e l’eleganza sono il vostro biglietto da visita l’abito lungo è quello giusto. Decorato da pizzi o ricami, morbido o a sirena, con audaci trasparenze, o magari impreziosito da uno scollo pronunciato, quest’abito è perfetto per le spose bohémien. Tra gli accessori che non devono mancare, sicuramente il copri spalle; in organza o in pizzo, potrebbe tornarvi utile soprattutto con l’arrivo della sera.

Per le più intraprendenti invece c’è l’abito corto; molto più adatto a cerimonie anni cinquanta, ma perfetto anche per dare libero sfogo a una passione comune a tutte le donne: le scarpe! Con quest’abito sarà infatti possibile sfoggiare tacchi che non passino inosservati, preferibilmente dai colori vivaci, oppure decorati con strass e ricami e che si addicano alla vostra personalità.

Se il colore è di vostro gradimento, allora rompete gli schemi e indossate un abito colorato, senza dubbio alla moda e perfetto per questa stagione. Dai più delicati in tinte pastello ai più audaci, tra le tendenze degli abiti da sposa 2018, troverete quello che fa per voi!

Ricordate che questo è il vostro giorno più importante; fate in modo che il vostro abito e quello del vostro futuro marito siano abbinati e in perfetta sintonia, esattamente come lo siete voi due! Anche lo sposo deve essere primaverile e indossare anche lui dettagli di colore, per esempio per la camicia, il gilet, le bretelle, la cravatta, il papillon, i calzini o le scarpe.

Giochi di pizzi, trasparenze e scolli audaci
Giochi di pizzi, trasparenze e scolli audaci
Gli sposi devono essere in sintonia (da Freepik)
Gli sposi devono essere in sintonia (da Freepik)
Il magico Hoop bouquet
Il magico Hoop bouquet
Un mix di natura nel Messy bouquet
Un mix di natura nel Messy bouquet

4. Bouquet: un’esplosione bucolica

Il pezzo forte dei fiori, però, resta sempre il bouquet; perché sia perfetto non servirà per forza seguire lo stile degli addobbi, ma piuttosto i vostri gusti, la vostra personalità, e soprattutto, l’abito dei vostri sogni. Le rose sono il fiore perfetto per nozze romantiche o classiche: nascono in questo periodo dell’anno e sono ricche di tante sfumature diverse. Ne esistono tantissime varietà da quelle da giardino fino alle più ricercate rose antiche. Per un bouquet più audace possono essere usati anche degli anemoni dalle tonalità sgargianti oppure fiori di camomilla, papaveri, margheritine, astrilbe, ranuncoli colorati e foliage per mazzi dall’aspetto più bohémien.

Tra le ultime tendenze del 2018 ci sono dei bouquet perfetti per il matrimonio primaverile. L’Hoop bouquet e il Messy bouquet.

Il primo è un cerchio piccolo o di medie dimensioni, in legno, vimini, o metallo, decorato con fiori colorati o monocolore, intrecciati a foglie o a elementi decorativi, che viene portato come una borsa, infilato in un braccio o tenuto come una maniglia; la sua costituzione richiama quella della coroncina di fiori da indossare sul capo.

Il secondo invece, è un bouquet destrutturato; un mix di fiori e piante. Rami di ciliegio che partono da un nucleo di rose accerchiate da foglie di eucalipto o da ramoscelli di ulivo; oppure un cuore di ortaggi o piante grasse, assoluta novità 2018, circondato da rose, peonie e foglie verdi. Il messy bouquet è un mazzo asimmetrico adatto a un matrimonio primaverile; nel suo mix di elementi rappresenta la natura in tutta la sua meraviglia, richiamando l’abbondanza tipica di questa stagione. Bouquet alternativi, moderni, bucolici e decisamente romantici.

5. L’acconciatura: rigorosamente “fiorita”

Tra gli accessori preziosi utilizzati per la pettinatura della sposa primaverile ci sono i diademi, i cerchietti, i fermagli e le ultimissime handband; solitamente in oro, argento, rame, o lavorati con perle e punti luce; sono perfetti per ogni tipo di acconciatura e vengono solitamente abbinati a un make up nude.

Il must per le acconciature della sposa primaverile, però, restano in assoluto i fiori. Le coroncine con composizioni floreali, per esempio, si addicono molto bene a pettinature con i capelli sciolti; ma coroncine realizzate con piccoli boccioli di rosa sono perfette anche per pettinature raccolte e on troppo elaborate.

In modo particolare, per la sposa primaverile 2018, i mood saranno essenzialmente due: il romanticismo informale un po’ bohémien del romantic wild e lo stile più ordinato e composto del contemporary snob. Il primo è caratterizzato da onde morbide non troppo definite o da intrecci solo accennati che, rifiniti da decorazioni floreali, vi doneranno un aspetto chic ma al tempo stesso “spensierato”; il secondo, invece, è caratterizzato da onde definite e intrecci che avvolgono il viso con precisione.

Tipiche del contemporary snob sono le acconciature con trecce raccolte e composte, ma non troppo rigide, dal tocco snob e un po’ casual, arricchite da fiori di campo o rametti di gypsophila qua e là. La pettinatura perfetta per la sposa primaverile non deve essere ingessata, ma romantica e “fiorita”, libera e morbida da seguire senza problemi ogni tipo di movimento.

Dai cerchietti dorati alle coroncine di rose
Dai cerchietti dorati alle coroncine di rose
Contemporary snob o romantic wild?
Contemporary snob o romantic wild?
Pettinatura sposa primaverile: l'imbarazzo della scelta
Pettinatura sposa primaverile: l'imbarazzo della scelta