Sposa e fotografia: 7 trucchi per una “posa” perfetta

Care spose, il vostro grande giorno sta per arrivare e insieme a lui anche il momento in cui sarete al centro dell’attenzione di tutti: amici, parenti e fotografo. Si sa che la fotografia rappresenta l’unico modo per tenere per sempre in vita un ricordo così importante. Per questo, è importante che assumiate la posa giusta per rendere speciale ogni scatto, e di conseguenza ogni ricordo.

Sappiate che la bellezza delle vostre foto però, non dipenderà esclusivamente dalla bravura del fotografo, ma anche da voi. Chi non vorrebbe rivedersi in foto naturali, emozionanti e spontanee? Per questo, è necessario che sappiate come muovervi, soprattutto davanti l’obiettivo. Qualche suggerimento potrà aiutarvi in questo, facendovi sentire più sicure di voi stesse e più consapevoli di quello che affronterete.

1. In posa: occhio alla postura

Quando si parla di fotografia, anche la posizione del corpo è molto importante. Avete presente presente quello che mamma e nonna vi hanno ripetuto fin da piccole? “Tieni la schiena dritta!”

È esattamente così; quando l’occasione lo richiede, mettetevi in posa con la schiena più dritta possibile; tenete le spalle inarcate verso l’esterno, il mento leggermente alzato e l’addome contratto.

Si tratta di gesti perfetti per slanciare la figura, oltre decisamente semplici da eseguire. Non dimenticatevi comunque di lasciarvi andare anche a gestualità e pose naturali.

Schiena dritta e spalle in fuori: la postura è importante
Schiena dritta e spalle in fuori: la postura è importante
Sì al "profilo migliore", ma senza esagerare
Sì al "profilo migliore", ma senza esagerare

2. Sì al “profilo migliore”, ma senza esagerare!

Prima del grande giorno, provate a guardarvi allo specchio in pose differenti per trovare quelle in cui vi piacete di più. Scoprite, se già non ne siete a conoscenza, qual è il vostro profilo migliore e non dimenticatevi di lui. Potrebbe tornarvi molto utile in alcuni casi; ad esempio per qualche veloce selfie a sorpresa.

Fate però molta attenzione. L’errore più comune a tutte le spose è quello di esibire fin troppo il proprio lato migliore, rischiando così di assumere espressioni innaturali e identiche in tutte le foto. Abbiate il coraggio di abbandonare le vostre certezze; ascoltate la voce del fotografo, che, senza fatica, riuscirà a guidarvi, alla scoperta della vostra bellezza e originalità.

3. Posa plastica: “mode off”

Per ottenere foto naturali non dovete fare altro che puntare sulla spontaneità. Più riuscirete ad essere genuine più i vostri movimenti saranno naturali. Eliminate dai pensieri la convinzione che esistano pose prestabilite perfette per tutte le spose.

Sentirsi obbligate a sorridere davanti la macchina fotografica è una sensazione comune. Tutte le spose, quando sanno di essere nel mirino di un obiettivo si aggiustano i capelli, sistemano la posizione delle braccia, del mento, delle spalle, o delle gambe.

Anche se la riuscita di certe pose plastiche è assicurata, ricordatevi la spontaneità. Ognuna di voi ha una sua spontaneità che la differenzia da tutte altre; perché non approfittarne? Dite addio alle pose plastiche e concentratevi sui vostri sentimenti e sulle vostre sensazioni. Il risultato sarà sbalorditivo.

4. Affidatevi al professionista

Avrete sicuramente visto tante immagini di sposi in posa in internet, su Instagram o su Facebook; probabilmente avrete in mente anche voi una posa particolare che vi piacerebbe conservare nell’album dei ricordi; ma non dimenticatevi del professionista che avete assunto per l’occasione.

Sarà pur sempre lui a dirigere il vostro servizio fotografico; dategli la fiducia che merita. Saprà cogliere l’attimo giusto e l’ambientazione migliore, senza tralasciare dettagli importanti come la luce e le espressioni emozionate dei vostri volti.

Potreste anche rinunciare a pose plastiche
Potreste anche rinunciare a pose plastiche
L'occhio esperto del professionista cattura ogni atmosfera
L'occhio esperto del professionista cattura ogni atmosfera
Scacciate l'ansia e godetevi questo momento
Scacciate l'ansia e godetevi questo momento

5. No all’ansia da prestazione

Se vi siete poste delle aspettative molto alte sulla riuscita del servizio fotografico, e vi lasciate rapire dall’ansia di non raggiungere il risultato sperato, rischierete di rovinarvi questa bellissima esperienza.

Se vi concentrate troppo sul risultato, finirete per essere troppo critiche nei vostri confronti e questo può essere molto controproducente. L’ansia potrebbe avere il sopravvento ed esplodere in un’improvvisa timidezza che limiterà la naturalezza dei movimenti, impedendo al fotografo di cogliere le sfumature delle emozioni legate a questo giorno così bello.

Potreste trovarvi in imbarazzo e non proprio a vostro agio, ma non permettete all’ansia di prendere il sopravvento.

Si tratta dell’errore peggiore che potreste commettere. Perciò, rilassatevi e cercate di essere il più possibile voi stesse; affidatevi allo sguardo del vostro sposo e dimenticatevi di tutto, fotografo compreso, che da solo penserà a non pressarvi e a non mettervi in difficoltà.

Riuscirà a nascondersi tra la gente, a a catturare gli attimi più toccanti senza invadere né il vostro spazio vitale né quello degli invitati.

6. “Diva” in posa per un giorno

Il giorno del matrimonio è il vostro giorno speciale. Seppure timide e riservate, le protagoniste assolute siete sempre voi. Cercate, per quanto possa essere difficile, di sentirvi una diva, almeno per questo giorno.

Sfoggiate tutta la vostra eleganza, la bellezza dell’abito che amate e che indosserete soltanto oggi, il trucco appositamente realizzato per voi, e quell’elemento distintivo che non poteva mancare. Esprimetevi con tutta la classe che vi contraddistingue e nella maniera più naturale possibile.

Mostratevi al fotografo in tutta la vostra bellezza, come fanno le modelle o le attrici di rilievo quando calpestano il red carpet. L’occhio attento del fotografo saprà cogliere ogni dettaglio del vostro look, esaltando il fascino dei vostri punti di forza.

Una diva a tutti gli effetti - foto di Marco Agabitini
Una diva a tutti gli effetti - foto di Marco Agabitini
Sorridere rende ogni posa, e ogni sposa, più bella
Sorridere rende ogni posa, e ogni sposa, più bella

7. Sorridere: il trucco più importante

Tra tutti i suggerimenti, sicuramente quello più importante è non dimenticarsi mai di sorridere! Abbandonatevi alla gioia che provate; evitate di pensare troppo; lasciate da parte i problemi e godetevi l’emozione di questo giorno in tutta la sua pienezza. Non perdetevi gli sguardi complici e romantici che vi lancerà il vostro sposo. Sembrerà il consiglio più scontato di tutti, ma non è affatto vero.

Ansia, gioia, complimenti, risate, abbracci, fotografie, commozione, lacrime.. Potreste non riuscire a tenere tutto sotto controllo, quindi lasciatevi andare; fate un gran bel respiro e sorridete. Mettete pure da parte ansia e aspettative, ma non la felicità che vi accompagnerà durante il grande giorno.