Sposa: 9 consigli per essere “in forma”

In vista del matrimonio, non c’è sposa che non si sia adoperata per apparire più in forma. I buoni propositi sono sempre tanti, ma “tra il dire e il fare”… diciamo che c’è una certa distanza. Per questo, molte spose finiscono per ricorrere a diete “miracolose” dell’ultimo momento; queste  diete possono sì portare risultati in breve tempo, ma anche compromettere la salute, senza considerare il possibile “effetto boomerang“; i chili persi vengono ripresi con altrettanta velocità e spesso anche con gli interessi. Le diete che permettono dimagrimenti considerevoli in breve tempo non sono solo inefficaci, ma anche pericolose perché, molto spesso, prevedono l’eliminazione di alcuni specifici gruppi di alimenti che possono comportare anche carenze nutrizionali.

È ormai da tempo dimostrato che per rimettersi in forma, e rimanervi il più a lungo possibile, non è possibile se non con una dieta variata ed equilibrata affiancata alla giusta attività fisica. Non pensiate che soffrire la fame o fare grandi sacrifici e sforzi “penitenziali” possa produrre risultati. Seguire questi 9 consigli, nella quotidianità, potrà aiutarvi a trasformare i vostri sogni in realtà senza mettere in pericolo la vostra salute.

1. La guida di un esperto è fondamentale

Se la vostra intenzione è tornare in forma seguendo un percorso serio che porti a risultati certi è assolutamente necessario che vi facciate consigliare da un esperto.

Una persona esperta saprà consigliarvi la strada e magari anche la dieta più adatta a voi; non solo, confrontarsi con lui sarà senza dubbio più utile del semplice fai-da-te; ognuno di noi ha un’idea su cosa sia giusto e sbagliato per sé; non è però detto che ciò che riteniamo “buono” possa davvero essere la cosa migliore per il nostro organismo. Il confronto con un esperto riuscirà a motivarvi; non cederete alle tentazioni e riuscirete ad evitare errori grossolani.

2. I “tagli” sono controproducenti

Seguendo i consigli dell’esperto vi renderete conto che non c’è bisogno alcuno, al di là di particolari intolleranze o allergie, di escludere gruppi di alimenti dalla vostra dieta. I gruppi alimentari sono divisi in carboidrati, proteine e grassi e il nostro organismo ha bisogno di tutti e tre per funzionare al meglio. Per essere in forma perdendo peso, la chiave del successo risiede nell’equilibrio e nella moderazione.

Non eliminate nessuno di questi gruppi. La vera dieta è rappresentata da un perfetto stile di vita che vi permetta non solo di mangiare bene e nella corretta quantità, ma anche in modo gustoso. Adottare questo “stile di vita” riuscirà a farvi sentire più in forma, belle, toniche e pronte ad indossare l’abito dei vostri sogni.

Essere in forma non è impossibile!
Essere in forma non è impossibile!
È la quantità che conta!
È la quantità che conta!
Ridursi a "pane e acqua" non è sempre la scelta migliore!
Ridursi a "pane e acqua" non è sempre la scelta migliore!
Saltare i pasti non deve diventare un'abitudine
Saltare i pasti non deve diventare un'abitudine

3. Il digiuno: raro e organizzato

Molte persone, sbagliando, associano il concetto di “essere in forma” con il sacrificio di patire la fame, ma non è così. Il segreto di una dieta efficiente non sta nella quantità degli alimenti, ma nella loro qualità: bisogna optare per alimenti sani e con basso contenuto calorico; la verdura, per esempio, non dovrebbe mai mancare a tavola.

Inoltre non si dovrebbe mai lasciare lo stomaco vuoto per troppo tempo o troppo di frequente; a sostenerlo è uno studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. A quanto pare, il digiuno programmato, può aiutare il sistema immunitario a rigenerarsi, poiché stimola il rinnovamento cellulare. Secondo l’italiano Valter Longo, autore della ricerca, la pratica del digiuno favorisce l’eliminazione di cellule anomale, potenziali precursori di cellule cancerogene. Quindi, saltare un pasto, una volta ogni tanto, può avere i suoi benefici; attenzione però, anche il digiuno va fatto con criterio e con una specifica pianificazione. Secondo gli esperti questa pratica non deve essere abituale e disordinata.

Quando il digiuno non è programmato infatti può causare stanchezza, indebolimento, e diminuire l’attenzione. Le ricerche hanno a lungo dimostrato che dopo aver digiunato per tutta la notte, l’organismo ha bisogno di nutrimento; se saltare la colazione diviene un’abitudine, il nostro corpo può addirittura arrivare a sviluppare diabete di tipo 2 o problemi legati al sistema circolatorio.

Lo spuntino tra i pasti principali non è solo concesso ma anche necessario. Il numero dei pasti giornalieri si basa ovviamente sulle necessità individuali di ciascuno. Se per esempio, l’organismo vi chiede di mangiare ogni tre ore, ascoltatelo: consumate pasti più leggeri ma frequenti; gli spuntini infatti impegnano i succhi gastrici e impediscono allo stomaco di ritirarsi. Inoltre, secondo uno studio della Cornell University, chi è solito saltare i pasti (e fa la spesa affamato) ha il 31% di possibilità in più di comprare cibo spazzatura rispetto a chi invece ha appena mangiato uno snack. Nessuno vorrebbe di certo correre questo rischio, quindi, occhio alla forma ma anche al digiuno.

4. Per eseere in forma dite “No” alle calorie inutili

Per far sì che l’alimentazione seguita produca i benefici attesi bisogna evitare il più possibile tutti quegli alimenti che non apportano nessun valore nutrizionale. Ne sono un esempio i dolciumi industriali, gli alcolici, le bevande gassate e zuccherate, e i cibi pronti, precotti o anche parzialmente lavorati.

Se il pane è preconfezionato, meglio sostituirlo con riso, se possibile integrale; oppure meglio scegliere le proteine semplici dei legumi, piuttosto che un formaggio lavorato e trattato. Controllare ciò che si mangia è indispensabile anche per regolarsi con i condimenti da aggiungere. Sembra banale, ma a volte, è proprio l’eccessiva presenza di condimenti a creare un sovraccarico di calorie difficile da eliminare.

Avere troppo spesso calorie in eccesso da smaltire può allontanarvi dal vostro obiettivo.

5. Compensare e sgarrare

Quando si sta lavorando per migliorare la propria forma fisica, si può cadere nel timore di compiere passi falsi. A volte può capitare di sgarrare, ma non è un problema; lo sgarro infatti è ammesso, quindi non cercate punizioni inutili; non dovete vedere lo strappo alla regola come una sconfitta, perché non lo è affatto, piuttosto applicate la legge della “compensazione”. Se vi siete accorti di aver esagerato a pranzo, cercate di mangiare più leggero a cena, in questo modo il quantitativo calorico da assumere giornalmente manterrà il suo equilibrio.

Se volete sentirvi più al sicuro, almeno a livello psicologico, programmate due sgarri settimanali: due pasti che possano essere più abbondanti e ricchi del solito. Lo sgarro non vi impedirà in nessun modo di raggiungere l’obiettivo.

Anche la dieta, come tutte le cose, avrà i suoi giorni “sì” e i suoi giorni “no”; questo non deve demoralizzarvi. Gli alti e i bassi fanno parte della vita. Ripartite sempre con il sorriso e con la positività. Se ci credete potete farcela!

Occhio alle calorie in eccesso dei cibi precotti!
Occhio alle calorie in eccesso dei cibi precotti!
Occhio ad alcolici e bibite zuccherate: non sono d'aiuto!
Occhio ad alcolici e bibite zuccherate: non sono d'aiuto!
Non punitevi piuttosto organizzate gli sgarri!
Non punitevi piuttosto organizzate gli sgarri!
Il "buongiorno" si vede dal mattino!
Il "buongiorno" si vede dal mattino!
Spremute: ottime per la forma fisica
Spremute: ottime per la forma fisica

6. L’acqua prima di tutto

Quando si parla di dieta, ci si concentra di più su ciò che si mangia rispetto a ciò che si beve. Purtroppo però, anche quello che beviamo è una fonte di calorie non trascurabile. Per questo, è necessario limitare al massimo il consumo di bevande ricche di zuccheri e additivi.

Andrebbero evitati succhi di frutta industriali, bibite analcoliche zuccherate, alcolici, frappé o frullati elaborati; anche l’aperitivo o il banale caffè post pranzo possono appesantire l’organismo di calorie inutili e dannose. Se avete bisogno di qualcosa che non sia semplice acqua, optate per esempio per centrifugati di frutta fresca e ortaggi, oppure per una spremuta di un frutto di stagione, senza aggiungervi zuccheri di alcun tipo. Introdurre nella propria dieta frutta e verdura, anche sotto forma di frullati e spremute, non è che un ottimo aiuto per perdere peso.

Ricordate inoltre che, appena sveglie, la prima cosa da introdurre nello stomaco è l’acqua! Bere uno o due bicchieri di acqua di prima mattina è l’ideale per eliminare le tossine e tutte le sostanze di cui il nostro corpo non ha bisogno. In questo modo, l’acqua, ci aiuta a prevenire malattie e riattiva il metabolismo, mettendolo in funzione per tutto il resto della giornata. Non solo, l’acqua è anche in grado di minimizzare gli effetti nocivi di alcune sostanze con cui possiamo entrare in contatto durante la giornata: alcol, tabacco, inquinamento e cibo spazzatura. L’acqua è fondamentale per il nostro sistema linfatico; lo è anche per bruciare grassi e calorie in eccesso; si tratta quindi di un’alleata vincente per la vostra saluta e per la vostra forma fisica. Cosa state aspettando? Per un bicchiere d’acqua è sempre il momento giusto!

7. Dieta e movimento: connubio perfetto

Un esperto nutrizionista, in base a sesso, statura, peso e livello di attività fisica, sa determinare il numero delle kilocalorie giornaliere di cui necessita il nostro corpo. Ma una buona dieta, per quanto buona possa essere, può non dare il meglio di sé se non è affiancata all’attività sportiva. Lo sport è fondamentale nel momento in cui si segue una dieta perché il dimagrimento non deve attaccare i muscoli.

Perdere peso con diete eccessivamente ipocaloriche fa diminuire anche la massa magra, ovvero quella muscolare, e con essa diminuisce l’efficacia del metabolismo che in media si riduce di 40 calorie (Kcal) ogni chilo di massa magra persa. Tenere in forma i muscoli, aumentare o stabilizzare la massa magra, aiuta a dimagrire e a mantenere nel tempo la forma raggiunta; non solo, si tratta anche di un sostegno per la bellezza: il muscolo aiuta a mantenere la pelle tonica.

Per evitare errori rivolgetevi ad un personal trainer che vi segua; aggregatevi e create un gruppo di persone con cui fare attività, o iniziate quello sport che avreste sempre voluto fare; se preferite approfittare dello sport per rilassarvi in solitudine allora potreste fare ginnastica in casa; cercate però di svolgere l’attività in modo costante. Praticare attività fisica è fondamentale per favorire ed accelerare la perdita centimetri e di peso.

Ottima in questo senso è l’attività aerobica che non aiuta solo a dimagrire, ma anche a preservare il peso forma e a prevenire diverse problematiche o patologie quali diabete, colesterolo alto, obesità, pressione alta, ictus, e osteoporosi.

Per lavoro aerobico si intende quel processo allenante che prevede l’ossidazione di lipidi e zuccheri; tale lavoro è caratterizzato da attività a basso impatto ma costanti e durature (dai 30 ai 60 min) come per esempio il camminare a passo rapido o il correre, oppure l’andare in bici con moderata velocità. Queste attività risultano essere le più efficaci per l’eliminazione del grasso in eccesso.

Se volete un consiglio, non limitate però il vostro movimento solo agli appuntamenti settimanali prefissati; ricordate che ogni occasione è buona per “muoversi”.

Perdere peso con l'attività aerobica!
Rimettersi in forma con l'attività aerobica!
Un po' di potenziamento muscolare
Un po' di potenziamento muscolare
Bici: valida alternativa
Bici: valida alternativa
Uscire con un'amica: ottima distrazione!
Uscire con un'amica: ottima distrazione!
Ricordate quel libro che volevate leggere?
Ricordate quel libro che volevate leggere?

8. Al bando le diete last minute

Se il desiderio è quello di perdere peso e centimetri e di mantenere i risultati nel tempo, la dieta non può essere considerata come qualcosa di occasionale; deve piuttosto rappresentare un cambio definitivo delle nostre abitudini; un nuovo stile di vita.

Per questo motivo è il caso di dire “no” alle diete drastiche dell’ultimo minuto. Al di là del fatto che fanno sembrare sciupate e affaticate, non ne risentirebbe soltanto l’aspetto ma anche la salute. Potreste provocare danni al vostro metabolismo e al vostro organismo. Come se non bastasse poi, i chili persi in un lasso di tempo troppo breve, vengono ripresi tutti senza sconti, anzi, a volte anche con gli interessi!

9. Tenersi impegnati

Sembra assurdo ma tutti gli accorgimenti di cui è stato ampiamente discusso, possono non essere tutto ciò di cui avete bisogno. Un’uscita con gli amici, una passeggiata con l’amica che non vedete da tempo, un film da vedere, un libo da iniziare, oltre che ai lavori per i preparativi matrimoniali, possono essere gli ingredienti aggiuntivi della vostra dieta.

In questo modo vi terrete impegnate, l’attenzione sarà riposta in altro e la fame sarà avvertita solo quando sarà lo stomaco stesso a ricordarvelo, brontolando un po’; quello sarà il momento giusto per fare un buon pasto.

La fame, a volte, è solo un modo per distrarsi dalle cose su cui ci si deve concentrare. Per fortuna avete fornitore da consultare, prezzi da confrontare, e scelte impegnative da fare affinché il giorno del vostro matrimonio resti indimenticabile; tutto questo può tenervi occupate e distrarvi dal cibo!

Pensate al vostro abito da sposa, ma anche alle tante cose interessanti che si possono fare durante la giornata. Inoltre non impeditevi in alcun modo di uscire fuori a cena se vi va! Ricordatevi che fare attenzione alla salute e lavorare per migliorare la propria forma fisica non significa necessariamente rinunciare a tutto!