Felicità di coppia? Ecco alcuni segreti!

Le relazioni sono una delle fonti di gratificazione più importante per gli esseri umani, dalle quali trarre felicità. Ogni volta che una coppia si viene a formare, è animata da intenzioni positive e da aspettative di gratificazione e supporto da parte del partner. A volte però capita che la coppia non riesca a realizzare tali aspettative e finisca per interrompere la relazione.

Anche le ricerche hanno indagato quelli che possono essere i meccanismi che portano una coppia ad essere felice e, di conseguenza, a durare nel tempo. Dagli studi di Seligman sulle emozioni positive è emerso che le coppie felici mettono maggiormente in risalto gli aspetti positivi della vita; al contrario di quelle che invece vivono relazioni infelici o che si separano. Sembra che le reazioni dei partner, e quindi della coppia, alle buone notizie sia più importante rispetto a quelle relative ai momenti di difficoltà o sofferenza.

Puntare sulla positività è sicuramente la regola fondamentale che aiuta non solo i rapporti di coppia ma anche nella vita in generale; la positività è una marcia in più, ma può non bastare. Se volete che il vostro resti sempre un rapporto di coppia felice date un’occhiata a questi 8 segreti.

1. La “libertà” non va sottovalutata

Purtroppo, capita spesso che una coppia non si conceda di coltivare un hobby in maniera individuale. Iniziare una relazione di coppia non significa che le passioni e gli obiettivi che ci portiamo dietro da una vita debbano per forza essere dimenticati.

La felicità di una coppia dipende anche e soprattutto dalla felicità di entrambi i partner.

Di frequente, invece, a causa di paure e insicurezze, molte coppie non si concedono la possibilità di praticare liberamente, e indipendentemente uno dall’altro, hobby e alternative alla quotidianità.

Essere in coppia però non dovrebbe rappresentare un limite, tutt’altro. Il legame di una coppia dovrebbe aiutare entrambi a sentirsi più forti, più determinati, e più in grado di raggiungere i propri obiettivi.

Avere uno spazio tutto per sé è fondamentale per scaricare la tensione, per pensare, per essere più consapevoli di se stessi. Le diversità delle vostre passioni possono diventare punti di forza in grado di espandere il vostro orizzonte; il vostro amore non potrà che diventare, giorno per giorno, più gratuito, profondo, sincero e felice.

La libertà non va sottovalutata
La libertà non va sottovalutata
Libertà per un amore gratuito, sincero e felice
Libertà per un amore gratuito, sincero e felice
La gentilezza fa la differenza
La gentilezza fa la differenza
Gentilezza genera gentilezza
Gentilezza genera gentilezza

2. La gentilezza fa la differenza

Ricordate che, nonostante siete una coppia, entrambi avete necessità che devono essere ascoltate, l’importante è non pretendere che il proprio partner sia sempre in grado di capirle. Questa snervante “pretesa” può diventare deleteria per entrambi e ripercuotersi negativamente sul vostro legame.

La soluzione è solo una: imparate ad esprimere i vostri bisogni con chiarezza e semplicità; non ne trarrà giovamento solo la felicità della coppia, ma anche il vostro personale benessere. Adottate una comunicazione sincera che vi permetta di esprimere le vostre esigenze in assoluta libertà. Ricordate che non è tanto importante ciò che si dice ma come lo si dice, perciò siate gentili e farete la differenza.

Non dimenticate mai che non c’è niente di “dovuto”. Per mantenere viva la felicità che vi ha uniti non dovete né dare per scontato l’altro, né dimenticare la gentilezza delle vostre “primissime” attenzioni. Anche nei piccoli gesti quotidiani la gentilezza deve perciò farla da padrona.

Un gesto gentile infatti è in grado di innescare quello che in psicologia è conosciuto come “meccanismo della reciprocità”; come quando qualcuno ci fa un regalo e noi ci sentiamo in obbligo nei suoi confronti, nonostante non ci chieda nulla. Quando riceviamo un gesto gentile sentiamo, inconsapevolmente, la necessità di ricambiare. Ecco perché la gentilezza è importante: è in grado di cambiare una situazione, di migliorare l’umore, di portare la felicità.

3. Chiedere scusa e perdonarsi

Essere una coppia significa anche confrontarsi, ma il confronto, molto spesso, può finire in uno scontro. Non esiste coppia che, almeno una volta nella vita, non sia finita a discutere, anche per una sciocchezza; non pensiate che litigare sia una cosa totalmente negativa, al contrario, può essere l’occasione per chiarirsi e ricominciare. Purtroppo si sa, quando si finisce a litigare si possono dire cose o avere atteggiamenti che possono ferire, anche pesantemente, il proprio partner.

Una delle azioni più comuni è quella del “rinfacciare”; questo atteggiamento è talmente frequente che si finisce per non accorgersene nemmeno. Però, il sentirsi giudicati può, alla lunga, essere logorante e distruttivo, sia per il “criticato” che per il “critico”.

Quando vi sentiti sopraffatti dalla rabbia e siete in procinto di scaricare tutto sul vostro partner, prendete un respiro. Liberate la mente e ripartite da zero. Cercate di agire saggiamente. I saggi riescono a valutare le proprie azioni con decisa autocritica, sanno che è possibile cambiare opinione, o semplicemente non desiderare di cambiare per forza quella degli altri.

Chi agisce saggiamente sa riconoscere i suoi errori e sa chiedere scusa facendo di uno sbaglio l’occasione per migliorarsi e quindi per migliorare anche la propria relazione di coppia. Ma il saggio sa anche perdonare, e sa cogliere quel perdono come un nuovo inizio. Chiedersi scusa e perdonarsi vicendevolmente rappresentano una delle tante vie per la felicità.

Litigare è parte di ogni relazione
Litigare è parte di ogni relazione
Chiedere scusa e perdonare: chiave della felicità
L'energia positiva dell'amicizia
L'energia positiva dell'amicizia
Concreta sicurezza nell'unione
Concreta sicurezza nell'unione

4. Amicizia: sostegno e condivisione

Chi, nella propria quotidianità, non si è trovato ad affrontare momenti difficili o a esultare per notizie positive che l’hanno riempito di speranza? Avere accanto qualcuno che ci sostenga nella difficoltà o che condivida con noi l’entusiasmo di una bella notizia diventa decisivo per il benessere psicologico; nessuno, meglio di un amico, sa come si deve fare.

Il sentimento dell’amicizia è un sentimento di vitale importanza ed è per questo che il partner deve anche essere nostro amico. Coltivare l’amicizia nella coppia non può che essere un modo per rafforzare il sentimento che la lega e nutrirla di felicità.

Essere consapevole di avere a fianco una persona che ti ama e che crede in te, che è sì un amante, ma anche un amico, oltre a costituire una riserva di energia immensa, permette di raggiungere un equilibrio raro, per un rapporto fondato sulla stima e sul sostegno, in grado di supportare l’altro con cura e sentimento.

Superare le difficoltà insieme e sostenersi quando le cose vanno male è una componente importante di una relazione ma, secondo uno studio pubblicato da Shelley L. Gable, psicologa dell’università della California, lo è anche la condivisione di eventi positivi. Sembra infatti che condividere insieme al proprio partner l’evento positivo che gli è accaduto porti a percepire maggiore vicinanza e una più concreta sicurezza nell’unione.

5. Felicità: ridere e divertirsi insieme

Divertirsi insieme, saper ridere di ogni cosa, prendere le situazioni con leggerezza o sdrammatizzare eventi poco piacevoli, sono pratiche che non possono che aiutare a superare gli ostacoli, anche quelli derivanti dalla relazione. Sapersi divertire, in poche parole, è una formula molto importante per la felicità di coppia. Imparate a giocare con il vostro partner e anche a ridere di voi stessi, dei vostri difetti, delle vostre paure, e del vostro legame. Ridere guardandosi negli occhi da’ vita a un linguaggio intimo e segreto in grado di unire ogni giorno un po’ di più e di preservare la vostra felicità.

6. Gesti d’affetto: imparare dai “più piccoli”

C’è una cosa molto importante che si può imparare osservando i bambini. Quando questi giocano tra di loro si prendono per mano, si accarezzano o si abbracciano. Il solo stare vicini li rende felici e ciò li porta a compiere spontanei gesti d’affetto; i ripetuti gesti di affetto, poi, non fanno che incrementare la loro felicità.

È proprio osservando i più piccoli che la coppia dovrebbe imparare a non smettere mai di manifestarsi il sentimento che la unisce. Non dimenticate quindi di abbracciarvi, di baciarvi e di dimostrare, anche pubblicamente, tutto il vostro amore.

La manifestazione aperta dei propri sentimenti restituisce gioia e felicità; un dolce abbraccio del partner al mattino non può che rendere migliore qualunque giornata: ci trasmette il suo calore e ci ricorda quanto ci ami. Non dimenticate mai di scambiarvi gesti d’affetto; si tratta di un’abitudine sana che non può che rendervi più felici.

Ridere e divertirsi rende felici
Ridere e divertirsi rende felici
L'importanza dei gesti d'affetto
L'importanza dei gesti d'affetto
Felicità è anche star bene da soli
Felicità è anche star bene da soli
Chi ama rispetta
Chi ama rispetta

7. Restare soli: una necessità

Quando si ha una famiglia, o si è circondati da tanti amici, può risultare difficile ritagliarsi dei momenti per sé. Già solo gli obblighi e le semplici attività quotidiane ci rubano molto tempo; è per questo che i momenti a disposizione da poter trascorrere soli col proprio partner sono sempre meno. È da qui che nasce la necessità di ritagliare del tempo, anche se poco, da poter passare in intimità.

Ricordate che l’importante è la qualità del tempo che passate insieme e non la quantità; quindi sceglietelo bene, rilassatevi e dedicatevi alle cose che amate fare insieme. Una cena a lume di candela, un film da vedere da soli sul divano, una passeggiata al parco mano nella mano. Trovate il modo e il tempo per restare da soli almeno una volta a settimana; questa pratica riuscirà ad essere di aiuto alla vostra relazione e vi farà sentire gratificati e felici.

8. Chi ama, rispetta

Sembra scontato che chi ama rispetti la persona amata, ma non è sempre così. Rispettarsi implica capire che l’altro, la persona che amiamo, è una persona esattamente come noi e che per questo merita lo stesso rispetto che offriremmo a noi stessi; dimostrare rispetto implica parlare apertamente, ma anche sapersi ascoltare.

Rispettarsi, però, significa anche accettare l’altro esattamente così com’è perché nessuno è perfetto; nonostante i suoi difetti, si tratta pur sempre della persona che vi ha fatti innamorare! Non cercate di cambiare chi dite di amare; voi riuscireste a stare accanto a chi vi vuole diversi da come siete?

Cercate di non pretendere dal vostro partner l’impossibile; ricordate che la perfezione non esiste. La più piccola imperfezione, invece, fa del vostro partner la persona unica e irripetibile che il vostro cuore ha scelto di amare.

Accettare se stessi e accettarsi l’un l’altro è un altro piccolo segreto per essere davvero felici.