“Ansia da matrimonio”: 7 dritte per superarla!

Il giorno delle nozze è un giorno speciale, la coronazione del proprio amore e l’inizio di una nuova vita insieme; un giorno pieno di emozioni, di cose da ricordare, e di aspettative; sarà inevitabile essere costantemente al centro dell’attenzione e l’ansia potrebbe avere la meglio. La pressione può arrivare alle stelle, confondere le idee e condizionare anche la libertà di esprimersi.

Se volete evitare che l’ansia rovini il vostro giorno più bello date un’occhiata a questi 7 suggerimenti; sapere come gestirla vi aiuterà a superarla per vivere al massimo tutta la bellezza e l’emozione di questo giorno così importante!

1. Circondatevi di amici e parenti stretti

Gli amici degli sposi
Con le persone giuste tutto è più facile

Se desiderate vivere in tranquillità il giorno delle nozze, organizzare un matrimonio intimo e raccolto, con un numero ristretto e selezionato di amici e parenti, potrebbe esservi di grande aiuto; se però parentado e conoscenze vi impediscono di realizzare matrimoni intimi e riservati, fate in modo di avere al vostro fianco quegli amici e parenti ai quali siete più legati e alla cui presenza riuscirete ad essere voi stessi senza troppe paranoie.

Riservate per loro i primi posti, fate in modo che si occupino delle letture, e delle cose alle quali tenete di più. Incontrare il loro sorriso sarà per voi sostegno e incoraggiamento.

Avere invece accanto persone che non vedete da tempo, e che non vi conoscono bene, potrebbe aumentare la pressione e incrementare l’ansia. Per sentirvi più liberi e meno condizionati dalle circostanze, ascoltate quelli che sono i vostri bisogni e fate in modo di non esagerare col numero degli invitati.

2. Concentratevi sulla cerimonia

Concentrarsi sulla cerimonia
Concentrarsi sulla cerimonia (www.fotografiadimatrimonio.it)

Per sconfiggere l’ansia mettete in primo piano quello che state vivendo. Pensate a quello che fate, concentratevi sul presente, sulle vostre sensazioni, sulla musica, sulle parole, sulle emozioni che appariranno sul volto della persona che amate. Concentrarvi sulla cerimonia vi aiuterà, inoltre, a non perdere di vista dettagli importanti.

Soprattutto per voi spose, che vi troverete al centro dell’attenzione più spesso, la sintetica guida Sposa e cerimonia: 5 dettagli da non trascurare vi aiuterà a non perdervi e a gestire nel migliore dei modi ogni situazione.

3. La giusta “promessa”

Le promesse più adatte a voi
Le promesse nuziali (www.fotosedna.it)

In questo bellissimo giorno saranno tanti i momenti in cui sarete messi alla prova. Il momento centrale, e forse il più delicato della cerimonia, è sicuramente quello delle “promesse”.

Se volete che l’ansia non abbia la meglio in questo momento così importante, fate in modo di essere preparati; scegliete voi stessi, tra le tante formule esistenti, quelle che più fanno al caso vostro, e che meglio possono aiutarvi a combattere “l’ansia da prestazione”.

Ripeterle più volte guardandovi negli occhi vi farà sentire più sicuri e pronti ad affrontare insieme questo momento.

“Sì, lo voglio!”

L’ansia provoca quel fastidioso nodo in gola che improvvisamente impedisce ogni parola; recitare la formula di rito in pubblico è uno di quei momenti che probabilmente terrorizza molti di voi. Che vi sposiate con rito religioso o civile, se questo è un momento che vi spaventa particolarmente, potreste scegliere la formula ridotta del “Sì, lo voglio”. Semplice e concisa e che non lascia spazio a errori e gaffe.

Formula letta insieme

Altra alternativa alla formula breve del “sì, lo voglio” potrebbe essere quella della formula letta insieme. Condividere questo momento così emozionante pronunciando le stesse parole nello stesso preciso momento non potrà che darvi forza e sostegno; tutto il resto passerà automaticamente in secondo piano; gli occhi degli altri non saranno un peso né tantomeno un ostacolo insormontabile.

Promesse scritte da voi

Se desiderate che il vostro rito sia il più personalizzato ed emozionante possibile, e che le parole usate siano lo specchio del sentimento che vi lega, impegnatevi a scrivere personalmente le vostre promesse. Attenzione però, il vostro modo di scrivere non sarà sicuramente come quello della persona che amate e la lunghezza e il tono dei vostri pensieri potrebbero non coincidere. Per evitare di confrontarsi, e di in questo modo la sorpresa dell’altro, sarebbe meglio far correggere entrambe le promesse da una persona fidata che vi guidi nella sistemazione dei vostri testi. Sappiate scegliere la persona giusta in grado di tenere per sé questo bellissimo segreto fino al giorno del fatidico “sì”! Leggere le parole scelte da voi per la persona amata, parole che avrete pensato e ripensato, letto e riletto, sarà un modo giusto, oltre che romantico, per combattere l’ansia.

4. Il primo ballo: breve o in compagnia

L'emozione del primo ballo
Primo ballo da sposati

Un altro di quei momenti che vi catapulterà addosso gli occhi di tutti sarà il primo ballo insieme da marito e moglie. Non lasciate che l’ansia e l’agitazione vi impediscano di vivere al meglio questo bellissimo momento. Scegliete perciò un brano che amate e che, soprattutto, sia breve.

Una mossa astuta è quella di far invitare dal Dj altre coppie a ballare insieme a voi qualche attimo dopo il vostro debutto in pista; oppure scegliere voi stessi amici e parenti che, d’accordo, risponderanno immediatamente alla vostra richiesta di accompagnarvi.

Per evitare di essere vittime dell’ansia e apparire goffi e imbarazzati, dedicate del tempo per fare delle prove a casa o magari per prendere vere e proprie lezioni di ballo. Quest’ultima opzione non solo vi aiuterà a essere più sciolti e sicuri di voi, ma ritaglierà anche del tempo per la vostra coppia, distraendovi dai preparativi matrimoniale.

5. Servizio fotografico: il reportage

Il reportage: catturare ogni emozione
Sposi emozionati

L’ansia può influire negativamente anche sulle fotografie.

Mettersi in posa da soli o con amici e parenti, ogni qual volta il fotografo ve lo chiede, può far salire la pressione e rendervi ancora più nervosi. Se volete essere liberi di vivere con tranquillità questa bellissima giornata, optate per un servizio fotografico in stile reportage. Questo stile sarà in grado di cogliere attimi naturali e spontanei. Chiedete al fotografo di vedervi qualche giorno prima del matrimonio, e di realizzare insieme un pre wedding che vi permetta di familiarizzare con la macchina fotografica; così facendo conoscerete meglio il fotografo e lo aiuterete a comprendere i vostri gusti e la vostra personalità; così facendo eviterete situazioni imbarazzanti ed espressioni tirate, risultando probabilmente meno ansiosi e più spontanei. Avere accanto un fotografo autonomo e sapiente non potrà che alleggerirà ulteriormente la vostra pressione.

6. Immaginare e provare

Per ridurre l’insicurezza che può generare l’ansia da matrimonio un utile esercizio potrebbe essere quello del visualizzare le varie scene del matrimonio; immaginate l’ingresso in Chiesa, il primo ballo, il lancio del bouquet di fiori o le promesse matrimoniali. Questo tipo di esercizio vi sarà utile per ricreare nella mente ogni momento come se realmente stesse accadendo; quest’allenamento vi farà sentire pronti e preparati. Per completare il vostro lavoro, dopo l’immaginazione, passate alle prove! Cercate di provare il più possibile le situazioni che più vi creano ansia, per evitare in questo modo di essere travolti dall’insicurezza.

Conoscere bene certi momenti vi aiuterà a gestirli al meglio e con un’inaspettata naturalezza che sorprenderà anche voi.

7. “Sbagliare è umano”

Sbagliare è umano: rideteci su!
Ridere degli errori è l’unica soluzione

Al di là di ogni suggerimento c’è una regola assoluta che non va mai dimenticata: “sbagliare è umano”! Mettetevi l’anima in pace. Il matrimonio è il vostro giorno importante e tutti i vostri invitati saranno lì per vedervi, per sentirvi, per abbracciarvi, per condividere la vostra felicità.

Al di là delle tante prove pratiche o immaginate, l’errore è umano e quindi può scapparci. Cosa fare se l’ansia vi fa sbagliare qualcosa? Niente di più semplice che ritentare; correggersi è l’unica soluzione. Ma se lavorerete su di voi, se vi preparerete insieme, allontanerete la pressione e tutto risulterà più semplice.

Il mix di forti di emozioni potrà indurvi all’errore, ma voi non fateci caso e non dategli importanza, rideteci su piuttosto; alla fine non se ne ricorderà nessuno.

Per godervi al meglio il giorno delle vostre nozze cercate di non pensare a nulla, quello che è fatto è  fatto e probabilmente di pensare non ne avrete nemmeno il tempo. Ricordate solo che questo è il vostro giorno più bello e niente dovrà impedirvi di viverlo al meglio, ansia compresa! Fate un bel respiro e godetevi il vostro matrimonio fino in fondo.

Vivere il matrimonio fino in fondo!
Vivere ogni emozione fino in fondo! (www.francescafloris.it)